giovedì 21 gennaio 2021

VERSEGGIANDO 36 RIEPILOGO

    VERSEGGIANDO 36 RIEPILOGO

 


Primo riepilogo di VERSEGGIANDO dell'anno 2021.
E' vero che le parole non erano semplici ma tutto sommato si poteva fare. IL fatto è che voi siete così bravi che mi viene l'istinto cattivello di mettervi in difficoltà ahhqhaahhaah
Secondo voi, ci sono riuscita? Mah!
 
Queste erano le parole
 
INELUTTABILITA'   
SODOMA 
INSOFFERENZA
MONDO
VERTIGINE  
 
Qui le vostre opere
 
INELUTTABILITA' del MONDO
SODOMA
e Gomorra al pari sono nulla.
INSOFFERENZA
che dà VERTIGINE.
SINFOROSA CASTORO
 
 Nel MONDO serpenteggia una strana INSOFFERENZA..
Sembra esser quasi arrivati alle porte di SODOMA ...e tutto questo da una sorte di VERTIGINE.
L'INELUTTABILITÀ sembra arrivare a breve ..ma possiamo cambiare se lo vogliamo.. possiamo!
 
TISSI 
 "VERTIGINE DA SOFFOCAMENTO"

INELUTTABILITA'
La avverto nelle ossa
Mi ci ribello
Ma non so per quanto ancora ci riuscirò.


INSOFFERENZA
Sentimento sempre più devastante
E questa. SODOMA che stupra la libertà
È insostenibile.

Ho le vertigini da soffocamento

VERTIGINE
da incertezza
E auspico un MONDO come prima
Sbagliato
ingiusto
Ma anche contenente bellezza da respirare


DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®
 
PIA 
Fu nel MONDO che scoprii
quella strana VERTIGINE
causata da forte INSOFFERENZA.
SODOMA non era più solo in pianura.
Si era spostata, ricreata in più luoghi.
Nell'INELUTTABILITÀ del tempo.  
PIA 
 
 
La mia poesia
L'ineluttabilità sta nelle nostre mani
quando ci crediamo padroni del mondo
quando non proviamo vertigine
ma solo insofferenza per chi pensa diversamente 
quando lasciamo che metaforica Sodoma risorga
quando ci arrendiamo ai mali oscuri
che colpiscono l'umanità   
Patricia 

mercoledì 20 gennaio 2021

INSIEME RACCONTIAMO 66

         INSIEME RACCONTIAMO 66
 

 
Prima puntata di INSIEME RACCONTIAMO 2021.
Visti gli avvenimenti del mondo mi è venuto in mente un incipit che va bene per un noir o un horror o quello che volete voi :)
Non è preso dalla realtà ma di violenza si parla. Vedete voi come gestirla.
 
Allora, ecco il mio incipit.
 
"Prese il fucile e controllò che fosse carico. Sapeva già cosa l'attendeva. 
Intanto fuori scendeva lentamente il buio"
 
Buon finale a tutti!
Patricia

martedì 19 gennaio 2021

Un regalo prezioso

 Guardate che prezioso regalo mi ha fatto PIA sul suo blog con questo POST.
 
Grazie di cuore Pia!  🌹🌹🌹
Patricia

Proviamo un gioco nuovo?

 

Quando scoprii sul blog di RAKEL  i PETIT ONZE rimasi colpita tanto che ovviamente provai anch'io. 
Vuoi vedere se non lo facevi direte voi? E anche giustamente.
Però, una lettrice, non faccio nome ma si chiama PIA
ahhahaahahahahahha, mi chiese subito se si trattasse di un nuovo gioco.
Lì per lì, le risposi non ora, nel 2020. Vedremo per l'anno prossimo.
Ora, il famoso anno prossimo è giunto. I Petit Onze a quanto pare vi piacciono e allora pensavo...... PROVIAMO????

Mi son fatta la domanda e mi son data la risposta: PROVIAMO!!!!
Poi, se non vi interessa, lo dite e nessuno si arrabbia, ok???
Okkkkkkei!
Però come lo facciamo? Vi do una parola da usare nel PO, o un argomento?

Proviamo con una parola?
Praticamente io inizio il Petit Onze e voi lo completate.Che ne dite?
Ricordate che è composto da 5 righe con questo schema:

1 parola
2 parole
3 parole
4 parole
1 parola

Sperimentiamo? Per ora diciamo che il gioco finisce il 29 gennaio, data in cui pubblicherò un riepilogo se ci saranno partecipanti.
Se poi vi interesserà, ditemelo e organizzerò le puntata successive.

Ok, il gelo mi fa male. Abbiate pazienza ma stamattina solo -5.6 e son frullata così. Immaginate se saranno vere le previsioni che per la prossima settimana parlano di -7!!! Chissà come diventerò!
ahhahaahahhahahahah

Ah.... la parola d'inizio ahahahahah a momenti me ne dimentico.

                                              RAGGELA
 Patricia

ps Va beh... per farmi perdonare metto io il primo. Voi non scopiazzate eh..... ahhaahahahahah
 


RAGGELA
il cuore
con questo freddo
penetra nella nostra anima
Solitudine

Patricia


lunedì 18 gennaio 2021

Petit onze 5

Nevica
Scende lieve
Par quasi farina
Copre la terra intorno
Nasconde
Patricia
 
                                         https://pixabay.com/photos/snow-close-up-background-christmas-5707452/
 

 

domenica 17 gennaio 2021

Filastrocca di Romeo

Io sono un gatto freddoloso
sono stanco e sto a riposo
In fondo son solo le dieci del mattino
lasciatemi dormire ancora un pochino.
Stavo sognando una grigia gattina
con una bianca macchiolina
Lei mi faceva vedere la coda 
lunga e bella e alla moda 
Con un miao assai lezioso
mi lasciava  con fare altezzoso
E allora sapete io che faccio?
Dormo, dormo, sono un straccio.
Patricia




sabato 16 gennaio 2021

Fabio Bartolomei

F. Bartolomei
Assolo Edizioni a/e 2020
 
1 Diciotto anni e dieci giorni 

https://www.edizionieo.it/book/9788833572703/diciotto-anni-e-dieci-giorni
 
 
 
 
 
 
 
 
 
2 Morti ma senza esagerare

https://www.edizionieo.it/book/9788833572277/morti-ma-senza-esagerare



 
 
 
 
 
 
Due romanzi brevi, due libretti di circa cento pagine l'uno. Due libri potenti.
Entrambi quasi divertenti ma il secondo più serio.
 
In diciotto anni e dieci giorni, si parla di una ragazza maggiorenne che viene catapultata nel mondo adulto in maniera assurda e improvvisa. Entrambi i genitori se ne vanno, ognuno per conto loro, uno all'insaputa dell'altro. Praticamente si ritrova sola ad affrontare una vita a cui non è preparata.
La sua ricerca di padre e madre la porta a fare esperienze strambe e in parte deludenti. Le amiche del cuore proprio amiche non sono. Gli incontri potrebbero rovinarle la vita e il futuro.
Invece, di colpo, scopre che la vera vita è oltre i social, oltre alle apparenze. Scopre anche cosa vuol fare da "grande". E cresce. Matura in pochi giorni con la consapevolezza di se stessa.

In Morti ma senza esagerare una donna di 36 anni si ritrova d'improvviso orfana di entrambi i genitori a causa di un incidente stradale.
Le mancano. Sente il vuoto che le hanno lasciato dentro. Li invoca. E loro tornano "fino a quando avrai bisogno di noi".
Così, felicissima, ne approfitta per dar loro cosa prima non aveva mai dato. Baci, abbracci affetto. Prima la ribellione glielo impediva ora la loro dipartita le fa sentire la necessità estrema di recuperare.
Ma arriva per lei il momento di capire che sta sbagliando, che deve lasciarli tornare al loro paradiso, nella piena consapevolezza ormai che la loro vita era stata dedicata interamente a lei. Ma lei non lo aveva capito.
Ricca di questa scoperta, li lascia andare perchè sa che vivranno sempre dentro di lei. Che le saranno al fianco.

Scritti veramente bene, per quanto piccoli possano sembrare questi due libretti, sono profondi e potenti. Scandagliano i rapporti familiari con curiosità e attenzione e l'io più intimo con coraggio.

Molto belli. Terrò presente questo scrittore perchè a mio parere merita veramente
Patricia