martedì 19 marzo 2019

Un giro in campagna


Una settimana fa

                                         
                                                 Oggi
 




Patricia

105

Sento sospiri
alitar nella notte:
notturni spettri 
Patricia




lunedì 18 marzo 2019

Quel che resta del giorno

Quel che resta del giorno
Kazuo Ishiguro
Einaudi 2005
Traduttore M. A. Saracino



COPERTINA QUI


La storia di un uomo che è maggiordono, non  che è stato come professione ma che lo è intimamente, anima e corpo.
Padre anch’egli maggiordomo, Stevens ha dedicato trent’anni della sua vita a lord Darlington, fino alla sua morte, e poi con la stessa fedeltà si ritrova a servire Mr. Farraday un ricco americano che vuole non solo acquistare una villa inglese autentica ma vuole immergersi nell’autentica atmosfera britannica.
Quando Mr.Farraday si allontana, Stevens si ritrova libero di fare un viaggio in una Inghilterra che non ha mai visto pur essendo inglese. Approfitta di una lettera della vecchia governante per attraversare zone a lui sconosciute con la speranza illusoria di riaverla come compagna di lavoro.

Ma questo viaggio non è solo geografico. Questo giorno non è soltanto un periodo di tempo. Sono metafore per spiegare cosa sia la vita di Stevens.
Durante il viaggio infatti, lo stesso Stevens ci porta a conoscenza di aneddoti del passato. Il suo senso di fedeltà a lord Darlington, il suo rapporto con l’ex governante, la sua ricerca di perfezione… la sua idea di dignità.
In un tour a ritroso nel tempo, viene fuori un ritratto umano e quasi masochista di un uomo che si dimentica di se stesso dedicandosi interamente alla sua professione in modo maniacale sempre alla ricerca di quel qualcosa in più che lo faccia diventare ancora migliore.
In fondo, Stevens è un uomo ingenuo, candido, anche se a prima vista può apparire freddo e incapace di provare sentimenti.
Non è così! Li rinchiude però perché accessori di “poco conto” e disturbanti nel suo essere maggiordomo perfetto.
D’altro canto, anche l’ex governante, Miss Kenton, pur meno perfetta di lui, più incline a cambi d’umore, è personaggio di rilievo anche se di persona la si incontra solo al termine del romanzo.

Ishiguro ci rivela un mondo particolare e segreto di questi personaggi. Quello intimo e personale. Quello capace di sacrificare i propri sentimenti personali se non dedicati al padrone.
L’amore che avrebbe potuto rivelarsi tra i due, Stevens e Kenton, si percepisce ma solo nelle ultime pagine se ne ha la certezza come lettori. Mr. Stevens invece anche in quel momento ci passa oltre tanto è inutile rivangare il passato pensando a cosa avebbe potuto essere e non è stato.
Insomma, la sua è una vita non vissuta.Una vita dedita solo alla sua professione e al suo padrone.

Un romanzo molto raffinato, scritto con stile elegante come Ishiguro sa fare.
L’ho apprezzato molto.
Patricia

sabato 16 marzo 2019

Canoa di carta

 Immagine, Stampa Di Woodblock




Canoa di carta
in balia di tempesta
sferzata dagli schiaffi di Poseidone
scogli terribilmente vicini
da abradere la pelle

Elementi avversi
che mi scorticano
l’anima.

Oh, come vorrei essere
albatro che vola lontano!
Patricia

venerdì 15 marzo 2019

Gli amici di Myrtilla scrivono 54

RICORDO CHE LE POESIE PUBBLICATE SOTTO QUESTA ETICHETTA SONO DI ESCLUSIVA PROPRIETÀ DEGLI AUTORI. 
IO LE POSTO DIETRO LORO AUTORIZZAZIONE.
L'USO NE È VIETATO SENZA IL LORO BENEPLACITO.



A questo mio  POST    aggiunge  LAURA ANDRIGHETTO



Amore
Lieve
Eterno
Suoni
Soavi
Arcaici
Nel
Dormiente
Roseto
Appare
Più
Immobile
Nell'
Inverno . 

LAURA ANDRIGHETTO 


A questo mio POST aggiungono i loro haiku


 DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®   oppure QUI

E' nuvoloso
Tristezza come vento
Prosciuga sogni.

E tu scaccialo
Ribellati al vento
Rinasci ora.


DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®




VINCENZO IACOPONI MALAVISI

 È nuvoloso?
Tu allora futtitinni
Gira sul fianco.

Ancora nuvoloso?
Tu mettiti adesso
a bocca sotto.

VINCENZO IACOPONI MALAVISI



SINFOROSA CASTORO 


A bocca sotto
Mi manca il respiro
Rivoltiamoci. 


SINFOROSA CASTORO



 LAURA ANDRIGHETTO


 Rivoltiamoci sul fianco
in posizione fetale,
è così rilassante....

Siamo ritornati
nel caldo grembo materno .


LAURA ANDRIGHETTO




MARINETTA

  E' nuvoloso;
morbido chiaroscuro
matita di Dio

 
MARINETTA



CRISTIANA MARZOCCHI 

 Cara Patricia
non mi far angosciare
urge sereno!


CRISTIANA MARZOCCHI

 

giovedì 14 marzo 2019

Haiku concatenati a più mani 11

     HAIKU CONCATENATI A PIU' MANI 11

#fareblogging
#haiku

Arieccoce direbbe il buon Vincenzo :)
Infatti oggi riparte il gioco degli HAIKU CONCATENATI A PIU' MANI.
Mi sembra, correggetemi se sbaglio, che non ci sia un haiku di partenza quindi deciderò io l'incipit.
Se poi per i prossimi giochi qualcuno si farà avanti nei commenti io ben volentieri utilizzerò i suoi haiku.
Per questo mese accontentatevi ancora di me :D)
Le regole non le riscrivo tanto ormai le conoscete, Al limite leggete nella pagina statica ahahahahhah
Ma partiamo col gioco!

 All'alba sorge
per noi nuovo inizio;
allor, coraggio

Ciao e buon lavoro
Patricia

lunedì 11 marzo 2019

Mi son chiesta utlimamente

Mi sono chiesta ultimamente
perchè è sempre triste la gente
perchè non è mai contenta
ed ogni cosa la tormenta.

Dovresti parlare quando taci
ma se parli  son più pugni che baci;
se invece zitta te ne stai
da vigliacca invecchierai.

Devi prendere posizione
ma una "qualunque" non va benone 
e se può piacere qualcuna
per altri sarà inopportuna.

Sapete cosa vi dico cari amici
ma sorridete e siate felici 
Non createvi problemi
per fatti relativamente scemi

Ci sono cose più importanti
che interessano tutti quanti:
la salute, il clima, il lavoro
e non son cose son tesoro
Patricia