lunedì 24 dicembre 2012

Il Natale per Bob Hope

La mia idea sul Natale, antica o moderna che sia, è molto semplice: amare gli altri. Pensateci un attimo, perchè dobbiamo aspettare il Natale per iniziare?

Bob Hope

Dargli torto? Impossibile! Farlo? Per molti, utopia. Speriamo che le cose cambino.... Auguri

3 commenti:

  1. Sono una persona piena di difetti, ma una cosa che mi riconosco è il fatto di amare la gente, un sorriso non lo nego a nessuno e a volte vedo che le persone restano stupite da questo gesto.Basta così poco.....

    RispondiElimina
  2. Ho sempre pensato che amare il nostro prossimo sia un'utopia... un impegno troppo generico... perciò da anni cerco di impegnarmi almeno con le persone che mi sono più vicine.
    Cerco di non fare torti a nessuno, di manifestare apertamente i miei sentimenti, di essere attenta chi mi sta di fronte... di essere conciliante...
    Spesso vengo ricambiata in maniera straordinaria: è una specie di "catena di sant'Antonio" benefica. l'amore genera amore e si propaga con energia crescente.
    Peccato che non tutti lo abbiamo capito!

    RispondiElimina
  3. Di difetti ne abbiamo tutti, chi più, chi meno. L'egoismo e il menefreghismo sono tra quelli peggiori perchè fanno il vuoto intorno... perchè raggelano non solo gli altri che si allontanano ma anche chi ne è proprietario tristemente felice.
    Un gesto gentile, un sorriso, una frase detta con sentimento invece rendono il mondo intorno a noi più caldo, più piacevole. Costano poco ma rendono molto e nel tempo.
    All'inizio può essere difficile però allenandosi con costanza... si può fare. Un po'come gli esercizi ginnici. All'inizio sono pesanti, complicati, non riescono come dovrebbero però con l'allenamento i risultati premiano e poco per volta diventano automatici. Istintivi.

    RispondiElimina