sabato 26 gennaio 2013

Tre libri per un autore

-->


Tre libri, stesso autore. Giovane, bergamasco, altissimo e di grande disponibilità. Un lavoro al tempo stesso apprezzato da tanti e disprezzato da troppi. Un poliziotto con l'hobby della scrittura. Tre raccolte di pensieri, aneddoti, incontri e scontri con umanità varia, con le miserie della vita, la disperazione, il senso di impotenza.

Maurizio Lorenzi, Malo per i lettori dei libri e del suo blog (http://www.mauriziolorenzi.it/blog/wordpress/ ) con sguardo lucido e attento descrive vicende aberranti a volte, pietose altre. Sempre attuali. Scrive i suoi pensieri. Parla della musica, della poesia, dei libri che ama, sempre però con una delicatezza ed una umanità profonda. A volte con ironia ed autoironia, prendendosi in giro bonariamente o sottolineando i vizi e le virtù nostrane. Mettendo il dito in piaghe che non vorremmo conoscere. Sollecitando curiosità che dovremmo avere. Chiarendo lati oscuri ai più. Aprendoci gli occhi e regalandoci uno sguardo diverso, più attento e sensibile Simpatico, anche. A volte, divertente.
Scritti in modo originale e personale colpiscono per queste riflessioni personali sottoforma di racconti, come se fossero un dialogo continuo con il lettore, un modo per interagire con chi, in quel momento, ha uno dei libri tra le mani. Quasi a voler sentire la risposta del lettore.
Libri che rendono chiara una cosa. Poliziotti sì ma non robocop, bensì uomini in carne ed ossa con gli stessi sentimenti, dolori, gioie, rabbie o frustrazioni degli altri. Le stesse passioni. Vizi. Virtù.
Che per tanti il cinismo è uno scudo, una difesa per sopportare le atrocità viste col loro lavoro. Per creare una barriera a difesa della propria sicurezza psicologica e mentale. Uno scudo a difesa della propria umanità.
Al prossimo, Mauri

Nessun commento:

Posta un commento