domenica 10 marzo 2013

Pensieri... o no?


Ci sono pensieri che nascono moribondi se non già morti. Inconcludenti. Confusi. Senza senso apparente. Chiusi in un bozzolo di non comprensione. Incerti. Amorfi. Simili a nubi rimodellate continuamente da un vento prepotente.
Svolazzano un po' qua e un po' là senza la seppur minima risoluzione di concretezza. Vuoti e inconsistenti erano, vuoti e inconsistenti restano. Fino alla loro definitiva cancellazione.
Altri, invece, sono agili e svegli. Come monelli di strada. Si agitano e scalpitano, corrono e respirano prendendo sempre più forma fino a trasformarsi in una concreta realtà. Passando dallo stadio nebuloso di un semplice pensiero a quello più tangibile di possibilità di realizzazione.
Potenzialità dell'essere umano 

Nessun commento:

Posta un commento