martedì 23 aprile 2013

Frivoliamo?


Sì! Lo so che come termine non esiste... l'ho inventato io adesso, o almeno credo, ma serve proprio per fare una discussione un po' più leggera. Per parlare per una volta di qualcosa di frivolo e che interessa soprattutto noi donne.
Ricordate quando, nel periodo in cui gli ultimi dinosauri percorrevano le strade delle città, esisteva quel fondotinta che pareva stucco? Quel botticino piccolo piccolo, piatto, in plastica rosata che conteneva una cosa chiamata fondotinta e che pareva più una vinavil andata a male? Era della Rimmel, ricordo. Tre colori, rosa, beige e caramello e così spesso che per applicarlo ci voleva la cazzuola da muratore. Era una cosa impossibile da stendere sul viso. Se mettevi la crema sotto, scivolava malamente ammucchiandosi in certi punti precisi tipo sotto il mento o intorno al naso. Lasciamo perdere le rughe che si riempivano come fossati durante i monsoni
Poi, oltre a quello, c'era anche la nostra inesperenza nell'usarlo. E pure la moda di stenderlo fino alla fine del viso, appena dove finiscono il mento e la mandibola. Rosa o beige o caramello dall'attaccatura dei capelli fino a lì e poi la gola bianco latte. O per lo meno di un altro colore. Parevamo tutte, lo dico bonariamente e mi ci metto pure io nel gruppo, tanti clown pasticcioni. D'altronde però chi ce lo aveva spiegato che andava sfumato? E poi, bisognava ben salvaguardare i colletti delle camicette o i girocolli delle maglie. Se quella cosa macchiava mica andava più via...
E quel profumo intenso di crema.... epperò la ricerca, allora, era giunta sono fino a lì. Mica come ora che ci sono fondotinta di ogni genere: antirughe, idratanti, con protezione solare, ultra soft, ultrafondenti, coprenti, riflessanti, illuminanti.... e per tutte le tasche, da quelle più ricche alle altre. Dal niente al troppo, insomma.
E poi le marche... dalla vecchia Rimmel a tutte quelle più nuove, di profumeria o supermercato o di farmacia. E quanti colorazioni! Sabbia, caramello, beige rosè, bronze per le pelli abbronzate....
Eh, sì! Per fortuna la ricerca ha fatto tanti passi avanti anche in questo. Colori a non finire, prodotti per tutti i problemi, con o senza profumo, marche che hai voglia a curiosare.. Gran bella cosa la ricerca cosmetica! Almeno non siamo più tutte omologate o clownesche. Ognuna di noi ha quello che cerca o di cui necessita.
Già! Però non è che ci hanno semplificato poi tanto la vita, a dire la verità. Se ci pensiamo bene, una volta facevamo molto prima a comprarci un fondotinta. Adesso, con la varietà che ci viene offerta, se vogliamo provare qualcosa di nuovo, qualcosa di più adatto alla nostra pelle, finiamo di perderci delle ore e magari di non essere ancora soddisfatte. Lo volevo più leggero... più idratante... più tendente al beige.. al rosa... più chiaro.. meno chiaro...
Accontentarsi, mai? Eh, no! Siamo donne. Almeno nel campo della cosmetica lasciateci avere delle pretese.

3 commenti:

  1. Cara Myrtilla, non conosco quel fondotinta-stucco di cui parli per il semplice motivo che mia mamma ci ha sempre proibito di usarlo. Probabilmente perchè riteneva facesse male alla pelle. Ho cominciato ad usare il fondotinta che ero già più che adulta e sono testimone del proliferare di tipi diversi di questo prodotto. Come dici tu ora sono idratanti e non seccano la pelle, ci sono addirittura quelli che dovrebbero nascondere le rughe (???),quelli con la protezione contro i raggi uva e chi più ne ha più ne metta.Ora lo uso parecchio, solo in inverno, però è vero, non sono mai soddisfatta della sfumatura del colore!

    RispondiElimina
  2. Oppure della fluidità.. oppure del fatto che se ne metti poco non serve se ne usti poco di più sembra di avere in viso il cerone... lo so! Lo so! Siamo incontentabili ma almen su qualcosa che non fa male a nessuno... che problema c'è?

    RispondiElimina
  3. Ti è mai capitato di comprarne uno in bottiglietta di vetro con la spatolina inserita nel tappo?Non farlo! All'inizio dici: che bello, che comodo! Poi ti rendi conto che un terzo del prodotto resta nella bottiglietta e allora dai a scuoterla, a capovolgerla per cercare di utilizzare ciò che resta...una fregatura!!!!!

    RispondiElimina