venerdì 12 aprile 2013

Per una volta


Ho le spalle piegate per il troppo peso
portato in questi anni.
Ho la schiena scorticata per le frustate
della vita.
Ho le gambe stanche per il troppo viaggiare
su sentieri da stambecchi funamboli.
Ho il cuore che scoppia per il troppo patire
sofferenze antiche
di donna.
Ho la testa che rimbomba per i troppi ordini
ricevuti,
per le troppe richieste,
le troppe altrui necessità.
Vorrei solo sedermi
e
riposare.
Non vorrei più ascoltare
ma
essere ascoltata.
Per una volta,
vorrei
che qualcuno mi dicesse
dai! Siediti e racconta....

9 commenti:

  1. Lo so, grazie. Anch'io però ci sono

    RispondiElimina
  2. A quando il patto di sangue? Smack!

    RispondiElimina
  3. Credi sia il caso? Non bastano le parole? baci

    RispondiElimina
  4. Ma sai...è solo simbolico, il resto lo sappiamo già!

    RispondiElimina
  5. Io ti ascolto sempre, a volte nell'ombra, le tue parole, i tuoi sfoghi... peccato essere solo sul piano virtuale.... un forte abbraccio... <3
    Kly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, e ti ringrazio,
      Il blog è bello anche per questo. Perchè si trovano persone che non solo leggono ma anche ascoltano. Importantissimo!
      Virtuale vero però è conta già molto!
      Un bacione!

      Elimina
  6. A me farà piacere leggerti, se racconterai :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao stella, grazie!
      Ogni tanto racconto, racconto... :))
      Un abbraccio!

      Elimina