giovedì 20 giugno 2013

Venus Khoury Ghata

Salone del libro 2013

"La casa delle ortiche" e "La casa sull'orlo del pianto", sono scritti dalla scrittrice libanese Venus Khoury  (editi da Il leone Verde nel 2005 e nel 2008) Ghata. Sono due piccole perle fatte di ricordi. Molto intimistici, uniscono presente e passato in un dialogo continuo con le persone che non ci sono più fisicamente ma che restano accanto alla scrittrice come memorie e che con lei dialogano e chiariscono punti oscuri del suo passato.
Partendo dall'infanzia, col padre violento nei confronti del fratello che vuole fare il poeta come Khalil Gibran e che per quello e per le eccessive pratiche di onanismo viene rinchiuso in manicomio e sottoposto ad eletrochoc; proseguendo attraverso il dolore assoluto e rinchiuso in fondo all'anima della madre; continuando attraverso le conoscenze che la vita offre e le ferite che infligge a Venus, si giunge finalmente ad una pace interiore solo nelle ultime pagine del libro.
Se prima, si teneva ben stretti i suoi morti, fratello, madre, marito, solo al termine della narrazione riesce a lasciarli andare e a trovare quel minimo di serenità che le permetterà di proseguire.
Libro profondamente intimo, che tocca tocca corde dolenti al minimo sfioramento. Particolare ma intenso


2 commenti:

  1. Non conosco nè l'autrice nè la casa editrice, solo al salone di Torino si possono trovare queste chicche. Grazie della segnalazione.

    RispondiElimina
  2. Ecco il link
    http://www.leoneverde.it/
    Il libro appartiene alla collana Donne Altrove

    RispondiElimina