lunedì 8 luglio 2013

Mario Calabresi


Ci vuole il coraggio di ripartire e di non farsi mai abbattere. La fortuna non esiste, la costruiamo noi ogni giorno.
Mario Calabresi, La fortuna non esiste, 2009

E credo che ben lo possa dire! Figlio di quel commissario ucciso brutalmente quando lui era ancora un bambino. Grande giornalista. Grande uomo. Lo apprezzo anche come scrittore

2 commenti:

  1. L'uccisione del commissario Calabresi è forse il primo ricordo che ho dei terribili anni di piombo. L'impressione che mi suscitò fu fortissima.Mi ricordo altre persone ferite stese sull'asfalto, terribile. Luigi Calabresi lo conosco come giornalista ed ho seguito pochi anni fa, forse due, una sua trasmissione televisiva. Anch'io lo apprezzo molto.

    RispondiElimina
  2. Col tempo ce ne sono stati tantissimi altri ma sono cose alle quali non si potrà mai fare l'abitudine. Per fortuna! Così resta la rabbia e il ricordo. Anche la voglia di lottare contro chi vuole destabilizzare non solo lo Stato ma tutti quanti

    RispondiElimina