lunedì 12 agosto 2013

Temporale


Palle di cannone che si rincorrono. Proiettili di piombo che esplodono improvvisamente. Assordanti. Da farti balzare seduta.
Pochi minuti. Forse cinque. Magari dieci. Ma, nel cuore della notte, è un risveglio angoscioso. Spalanchi gli occhi sussultando. Senza comprendere. Quando ti rendi conto che è un temporale e quasi ti metti il cuore in pace con un “menomale, un po' d'acqua!”, nuovo rotolio, nuove esplosioni. Nuovo salto sul letto.
Allora, ascolti l'acquazzone. La potenza di mille idranti che si scarica in contemporanea. E il vento... non ulula come un solo lupo ma come un branco. Pare aria sparata da una turbina gigantesca. E senti... vedi nel buio l'acqua che si sposta in orizzontale. Come pezzi di muri umidi e densi che non ti fan vedere oltre.
E il tiglio, là, in fondo al cortile, che si aggrappa al terreno, che pianta i suoi artigli nella terra per non cedere alla forza nemica. Perderà qualche foglia, vedrà qualche ramo cadere, strappato, ma resisterà. Cocciuto.

Myrtilla

2 commenti:

  1. A motivating discussion is worth comment. I believe that you should write more about
    this topic, it may not be a taboo matter but typically people do
    not talk about these topics. To the next! Best wishes!!


    Here is my web site :: green tea benefits weight loss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hello! my english is orrible... but i thanks you for read... hi!

      Elimina