sabato 28 settembre 2013

Amo il cielo

Amo il cielo al crepuscolo di un giorno sereno. Quel breve lasso di tempo in cui, allo zenit, sulla mia testa, è  più scuro ma lasciando scivolare lentamente lo sguardo, si scolora come se stingesse in quella tinta d'indefinita trasparenza in un miscuglio di azzurro  grigio violetto. E poi, improvvisamente, ad ovest si incendia di rosso oro arancio, l'ultimo regalo di un sole assonnato.
Amo la nera figura del fico che si staglia contro luce, stencil vivente su tela incorporea e lascia intravedere solo il profilo. Nulla di più. Tanto sa che tu conosci bene quella pianta, il suo tronco, le sue foglie. I frutti succosi.
Amo il suo silenzio,  preludio alla pace notturna.
Amo l'attesa che nasce al crepuscolo, la sua promessa di notte tranquilla, serena ninna nanna con melodia di stelle.

Nessun commento:

Posta un commento