sabato 7 settembre 2013

Tra poco il risveglio


Ho guardato la mia valle
Ho visto
nebbia
e fumi
che vanno verso l'infinito
e ancora più su
E' il sonnolento ronfare
della città
che non si è ancora tolta
la coperta

2 commenti:

  1. carla valentini9 settembre 2013 15:51

    Bella. mi chiedo spesso perché nelle scuole non si insegna e non si leggono più poesie, io ho sempre fatto fatica a studiare e ricordare, ma a distanza di tempo mi piace moltissimo leggere a voce alta queste bellissime parole.

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio Carla. Credo dipenda da certi insegnanti e dalle loro preferenze alla faccia del programma scolastico. Io, astigiana, frequentando scuole in Asti, non ho mai studiato Vittorio Alfieri, il nostro più insigne concittadino.
    Diciamo, poi, che ogni volta che fanno riforme scolastiche, finiscono di fare sempre più pasticci e anche gli insegnanti a volte non riescono più a star dietro a certi diktat.

    RispondiElimina