sabato 2 novembre 2013

Anni spietati, Torino racconta


Anni Spietati, Torino racconta violenza e terrorismo
di Stefano Caselli e Davide Valentini, ed. Laterza. 2011




Un libro scritto dagli autori di documentari per il programma di Minola La storia siamo noi.
Un libro scritto come un viaggio negli anni bui del terrorismo attraverso le poche lapidi, i pochi sopravvissuti, i troppi superstiti. Torino che racconta attraverso i segni ancora tangibili delle sue ferite la scia di sangue e morti lasciata da pazzia ed esaltazione collettiva degli eversori che combattevano uno Stato in cui non credevano, contro valori che non apprezzavano o meglio ancora odiavano. Peci, Donnat Cattin, Curcio, brigate rosse e prima linea. Ci sono tutti. Così come ci sono tutte le loro vittime, civili e uomini in divisa, che hanno lasciato la vita sulle strade di Torino.
Un libro per informare chi all'epoca dei fatti non c'era; per rinfrescare la memoria a chi era troppo piccolo; per riportare a galla ricordi volutamente dimenticati per la propria sopravvivenza a chi quell'epoca l'ha vissuta sulla propria pelle, attraversandola con sofferenza, dolore. Rabbia.
Soprattutto, un libro per dare alle troppe vittime, ormai quasi dimenticate dai più, il posto che loro spetta.  Quello di chi per compiere il proprio dovere è stato ammazzato.

Nessun commento:

Posta un commento