venerdì 8 novembre 2013

Pensieri

Contorti pensieri
come vecchi ulivi
Comune partenza
e poi
mille strade diverse
Ramificati
come vetusti tronchi
che si dividono
in filamenti sempre più
sottili
Sempre più fragili

Arruffati pensieri
come penne di gallo
in combattimento
Lancinanti urla
a richiamar l'attenzione
Rumorose
Frastornanti

Testa che scoppia
per il sovraffollamento
Voglia di scappare
abbandonando
l'intero corpo
Libera
di godere
del silenzio
Della pace
In assoluta
libertà


4 commenti:

  1. carla valentini8 novembre 2013 14:17

    A me è piaciuta molto<. I pensieri, che creano caos , scompiglio, disordine. come rami, che diventano poi sempre più sottili fino al nulla.
    Pensieri che si accavallano , e un desiderio di silenzi Bella; veramente bella:

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio Carla. Era proprio quello che intendevo. Il caos mentale dovuto al sovraffollamento di pensieri, che si dividono moltiplicando i problemi a dismisura...

    RispondiElimina
  3. Ti ho già detto che la trovo bellissima, sempre complimenti per le tue poesie!

    RispondiElimina