mercoledì 13 novembre 2013

Sono passati dieci anni....

da quel terribile giorno! Era il 12 novembre 2003 e a Nassiriya  nostri connazionali sono stati assassinati perchè facevano il loro dovere di cittadini del mondo.
28 Italiani morti per portare aiuti e pace dove non c'è.  Dove forse non ci sarà mai.... per professionalitò, per lavoro. Per umanità e mana convinzione che qualcosa per gli altri si può fare. Si deve fare.

Voglio ricordarli tutti....


I Carabinieri

Massimiliano Bruno, maresciallo aiutante, Medaglia d'Oro di Benemerito della cultura e dell'arte
Giovanni Cavallaro, sottotenente
Giuseppe Coletta, brigadiere
Andrea Filippa, appuntato
Enzo Fregosi, maresciallo luogotenente
Daniele Ghione, maresciallo capo
Horacio Majorana, appuntato
Ivan Ghitti, brigadiere
Domenico Intravaia, vice brigadiere
Filippo Merlino, sottotenente
Alfio Ragazzi, maresciallo aiutante, Medaglia d'Oro di Benemerito della cultura e dell'arte
Alfonso Trincone, Maresciallo aiutanteMassimiliano Bruno, maresciallo aiutante, Medaglia d'Oro di Benemerito della cultura e dell'arte

I Militari dell'Esercito

Massimo Ficuciello, capitano
Silvio Olla, maresciallo capo
Alessandro Carrisi, primo caporal maggiore
Emanuele Ferraro, caporal maggiore capo scelto
Pietro Petrucci, caporal maggiore

I Civili

Marco Beci, cooperatore internazionale
Stefano Rolla, regista




2 commenti:

  1. Ieri in Parlamento, c'è stato anche chi ha ricordato un'altra "vittima", il kamikaze che ha fatto questa orribile strage.....preferisco non commentare!

    RispondiElimina
  2. Lo so, maga... è talmente oscena la battuta d questo personaggio insulso che non vale nemmeno la pena di commentarla...
    Al limite gli si può ricordare che il kamikaze ha scelto LIBERAMENTE di farsi esplodere. Le altre vittime NO!!!!!
    Resta poi sempre il fatto che la maggior parte delle volte la gente aziona il cervello prima di aver inserito la spina nella presa..... senza un ausilio del genere certi "cervelli" non posson funzionare.

    E comunque io ho solo scritto il nome dei Caduti, dei Morti Italiani. Non di tutti coloro che sono stati feriti. Italiani e stranieri

    RispondiElimina