mercoledì 22 gennaio 2014

Chi è fortunato e chi no


Per cacciare i topi Mirtillina
se ne è andata nella buia cantina
Il grasso e pacioso Lilio
sul divano si è fatto il giaciglio
E la Titti grigia e cicciona
se ne dorme sulla poltrona
Poi il Chicco scapestrato
rincorre farfalle in mezzo al prato

Vivono tutti allegri e beati
e non sanno che son fortunati
Quella gatta magra e rossiccia
la prendono per fare la pelliccia
Invece quel micio nero nero
sta a digiuno da un mese intero
Quei gattini tutti colorati
son senza latte e sono affamati
Quel gatto bianco sulla strada coricato
non si muove ma non è addormentato

Ricordiamoci anche di loro
tutta la vita vale un tesoro
Anche se son gatti di strada
hanno diritto a un po' di "biada"
Anche se sono sporchi e magri
hanno diritto a chi li rallegri
E se poi sono malconci e feriti
hanno diritto ad essere accuditi

Myrtilla


6 commenti:

  1. Bellissima poesia... profondo pensiero!
    Un binomio perfetto di amore e generosità.
    Gli animali sono parte di noi... sono la nostra fiducia. E tale non dovrebbe mai morire.
    Prendiamoci cura di ognuno di loro... ci prenderemo cura di noi stessi, alimentando l'anima, la fiducia... l'unione.
    I miei fuffolosi ti salutano con amore ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jenny, sarà perchè la penso così ma ogni tanto mi capita di recuperarne qualcuno.... però mi piacciono troppo!
      Ringrazia i tuoi fuffolosi e guarda le ultime novità di un gioco ultra sofisticato su Myrtilla story
      Ciao

      Elimina
  2. La Titti grigia e cicciona eh? Ogni riferimento è puramente casuale? : ))) Brava Patri!

    RispondiElimina
  3. bella poesia patricia proprio carina

    RispondiElimina