giovedì 30 gennaio 2014

Come una palla....


Come una palla che rimbalza contro un muro, a volte le parole sbattono contro la cecità di certe persone che non vedono oltre la punta del loro naso e tornano indietro stravolte. E una discussione che potrebbe farsi interessante diventa un insieme di accuse e insulti.
L'educazione e il saper vivere, dove sono finiti?
Myrtilla

6 commenti:

  1. Buona giornata;
    Le parole sono una occasione per imparare, per condividere esperienze, per aiutarsi reciprocamente, per divertirsi.
    Ma bisogna imparare questa arte.
    Spesso si inizia una discussione e ti rendi conto che il tuo o i tuoi interlocutori non ti ascoltano, scuotono la testa con disapprovazione, si rifiutano di dialogare con educazione.Personalmente io esco dalla discussione, non vale la pena perdere tempo , però sono sempre molto dispiaciuta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla, conndivio quello che dici, Purtroppo però ogni giorno che passa ci si rende conto che la voglia di ascoltare diminuisce sempre. Troppe persone sono fisse nelle loro idee e non riescono assolutamente a capire che anche altri possano aver ragione. Se non in tutto almenno in parte. L'educazione poi a volte è proprio desaparecida. Prima ancora di iniziare il dialogo già ci si insulta per difendere le proprie opinioni senza però dar alla controparte la possibilità di parlare. Soo quelli che io chiamo fondamentalisti o estremisti. Cocciuti, testardi. Dittatoriali. Io non pretendo di aver sempre ragione, Rispetto anche le idee altrui. Gradirei però che mi fosse restituito questo. No! Non c'è spazio per il confronto oramai! Vedi solo certi post su g+.
      Ciao cara e buonna giornata

      Elimina
  2. Ma quanto concordo con te!!!!
    E' diventato quasi impossibile uno scambio tranquillo di opinioni, dove magari alla fine entrambi cambiano un po' idea, dove c'è crescita e maturazione ... No, ora è sempre una sfida a far passare l'altro per idiota, qualunque cosa sia in discussione. E' impossibile un confronto.
    Buona giornata e grazie per questi momenti di riflessione ... fa bene all'animo soffermarsi, ogni tanto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Già di persona non è semplice perchè ci sono tanti sotuttoio in giro che nemmeno la metà sarebbero già troppi. Sul web poi è ancora peggio perchè si nascondonon pure dietro ad un nick e a una tastiera,
      Quello che come dici giustamente tu servirebbe per a crescita personale, per ampliare la gamma delle proprie informazioni, diventa una guerra verbale. E sovente c'è anche chi insulta. A quel punto, llasciare perdere tanto non serve! O meglio serve solo a farsi venire il nervoso.
      Dalle mie parti si dice che a lavare la testa agli asini si sreca tempo e sapone, Che sia vero?
      ps chiedo scusa agli asinelli che mi piacciono da morire!
      Ciao

      Elimina
  3. Bella domanda........dove sono finiti????

    Complimenti per il blog.....sta andando alla grande :)

    Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saperlo Manu.... Diciamo che qualcuno che ancora li conosce e li fa propri c'è. Gli altri purtroppo sono in maggioranza.
      Grazie! Ho visto che il blog .... wow!!!!!! Ma è grazie a tutti voi che mi leggete e mi invogliate ad andare avanti.... Un bacionbe

      Elimina