martedì 7 gennaio 2014

Il cacciatori di aquiloni

Il cacciatore di aquiloni
di Khaled Hosseini
Piemme 2004



Grande libro, grande storia, scritta in maniera coinvolgente. Amara, profonda, commovente. Una amicizia che dura nel tempo, condita da giochi, scherzi, gesti vigliacchi, cattiverie e forza. Un insieme di amore profondo e gelosia. Una lotta continua per attirare l'attenzione di quel padre tanto amato ma per nente disposto  a dimostrare quanto ricambia questo amore.
Un'esistenza rovinata non solo dall'avvento dei talebani in Afghanistan ma soprattutto dai rimorsi, dai sensi di colpa che Amir si porta dietro negli anni.
Per un gesto vigliacco, aveva permesso che il suo migliore amico venisse violentato. Per un istinto di profonda gelosia e paura, aveva fatto in modo che Hassan, l'amico, e Ali, suo padre, abbandonassero dopo quarant'anni la casa in cui avevano sempre vissuto e lavorato.
Solo col tempo, con il trasferimento in America, con le rinunce alla ricchezza lasciata in Afghanistan a causa della fuga precipitosa e rocambolesca, con l'incontro con Sorayail rapporto tra Amir e suo padre prenderà una nuova strada e si farà più profondo anche se all'apparenza ancora distante.
Sarà solo dopo la morte del genitore che tante cose verranno chiarite. Prima di tutto, il passato si rifarà vivo e schiaffeggerà Amir con le menzogne che gli erano sempre state raccontate e che finalmente diventeranno verità. Verità che lo porteranno a prendere in mano il suo passato e a rimediare al suo errore di adolescente pauroso. Verità che lo faranno diventare finalmente uomo senza sensi di colpa. Con solo una profonda malinconia per un passato che non potrà mai tornare.
Personaggi indimeticabili, perfettamente calzanti agli afghani conosciuti dall'autore.  Al suo popolo.
Bellissimo! L'ho finito alle 00.45 ma non potevo posarlo senza aver letto la parola fine. Gli occhi lucidi.
Myrtilla

8 commenti:

  1. Immagino, che lo avrai letto rapidamente...
    Prima o poi lo leggerò anch'Io in quanto non sei la prima che lo descrive entusiasticamente e ti suggerirei anche un bel libro di un Giovane Autore della mia zona e quindi se ti fa piacere la prossima volta ti lascio un link e una mini descrizione. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, illusione. L'ho letto rapidamente come d'altronde avevo fatto con Mille splendidi soli dello stesso autore, perchè la trama è coinvolgente, la scrittura d Hosseini è fantastica, semplice ma al tempo stesso profonda. Perchè... perchè DEVI arrivare alla parola fine. Non lo puoi mollare! Almeno, io mi sono immedesimata nella storia come se ne facessi parte.
      So anche che ne è uscito un altro di Hosseini "E l'eco risponde", mi pare. E' già nella lista dei desideri in attesa di due soldini.... purtroppo però cresce più in fretta la lista dei desideri che il gruzzolikno... :)))

      Se mi lasci il link e due righe sul libro di cui parli mi fai un piacere. E' sempre bello poter leggere italiano. Io sono convinta che di autori validi ce ne siano molti. Purtroppo però siamo sempre troppo esterofili. Anche nelle letture.
      Ciao

      Elimina
  2. Ciao Patricia..."Il cacciatore di aquiloni" splendido libro e bellissimo film, altrettanto bello, anzi lo preferisco tra i due, "Mille splendidi soli" e sempre bellissimo e' "L'Eco rispose" li ho letti tutti e tre...curioso ma pare siamo sulla stessa sintonia nell'argomento dei nostri articoli sul blog...se vuoi saperne di più su "E l'eco rispose" vai sul mio blog e cerca in archivio ho scritto una recensione di questo libro mi pare un paio di mesi fa...ciao alla prox piacevole lettura...;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giunone, vado a vedere. Hosseini è uno di quegli scrittori che amo e quindi ogni volta che esce un suo libro.. beh! o lo comppro subito se ho già un ordine pronto on line oppure lo metto nella lista dei desideri e appena ho il gruzzolino... purtrroppo cresce più in fretta la lista dei desideri del gruzzolino...
      Ciao Giunone, buon pomeriggio

      Elimina
  3. Anch'io aspetto una conferma dal terzo libro di Hosseini. Ho già tanti libri sul comodino, ma prima o poi comprerò anche L'eco risponde.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ne ho tanti, però..... però quando un autore mi piace appena esce un suo libro lo deve leggere... e quindi lo compro.
      Ciao

      Elimina
  4. Hai ragione Patri, ma il fatto è che i libri appena usciti costano e se si è un lettore accanito come noi........Come in tutte le cose, bisogna fare delle scelte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E su questo hai ragione. Dopo poco tempo vengono stamppate le edizioni più economiche. Bisogna guardare anche quasto al giorno d'oggi!
      Ciaa bella!

      Elimina