venerdì 3 gennaio 2014

Polvere e neve


La neve cade candida. La polvere la sporca. Superficialmente.Sotto resta pulita, ma noi non ci fidiamo più ada assaggiarla, proprio a causa di quella patina nerastra che la ricopre.
Così sono le dicerie, le parole cattive sovente senza fondamento. Spesso dette solo per invidia.
Sporcano la superficie della vittima. Non la fanno diventare peggiore di quello che è. Gli altri però, non si fidano più. Temono.
La morale? Un velo di bugie sporca quanto un velluto di realtà.
Non facciamo cadere questa polvere della maldicenza sugli altri. Spesso sono come noi.
Myrtilla

7 commenti:

  1. Che meraviglia questo pensiero di oggi! Molto profondo.

    RispondiElimina
  2. Quand'ero bambino la neve era candida, e non vedevo l'ora che imbiancasse la Natura in cui scorrazzavo con braccia e gambe segnate dai rami dei boschi nei mesi precedenti ora meno ne viene meglio è in quanto mi tocca spalarla...
    Allora, mi fidavo di più mentre ora temo l'ennesima fregatura e se provassimo a ritornare candidi come l'iinocenza dei bimbi e della neve di un tempo ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari fosse possibile, illusione....
      Non so quanti anni possa avere tu ma anch'io, che il 6 gennaio mi siederò su una scopa e volerò a portare carbone e dolci :))), ricordo le nevicate di tempi lontani.
      Una coltre bianchissima, tanto bianca da abbacinare in una giornata serena, E ricordo ancora con quale golosità la raccoglievo in un bicchiere per poi condirla con zucchero e limone,.... Come era buona!!!!!!
      Quante cose sono cambiate da allora! Non solo la neve ma anch'io. Anche noi tutti. Abbiamo perso quella bella sensazione positiva che era la fiducia in tutto ciò che ci circondava, cose, oggetti persone... Oggi come oggi, la nostra esistenza è segnata dalla circospezione per evitare fregature. E' il mondo che ci costringe a questo. Troppe cose brutte... troppi furbastri... poco onestà e correttezza... Certo che sarebbe bello tornare come una volta. Non intendo bambini ma adulti sereni e fiduciosi. Ma quanta neve deve cadere su di noi perchè possa lavare via tutto questo sporco fatto di insicurezza, dubbi, egoismo, vìcattiveria?

      Elimina
  3. è proprio vero! Quel che è peggio è che anche se poi ci si rende conto di calunniare ingiustamente una persona, riportarla al candore iniziale è quasi impossibile, anche se è davvero meritevole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Francesca, hai ragione. "Ripulire" dopo è molto difficile. A parte il fatto che molte delle persone dedite alla calunnia,, intendo quello che quasi lo fanno di mestiere e ce ne sono parecchie, se ne fregano di farlo ingiustamente... ammesso che lo capiscano

      Elimina
  4. Dice Roberta C su google+

    Le persone che calunniano gli altri spesso senza motivo mi fanno pena e rabbia. Anche perché poi e' veramente difficile " ripulire tutto"! Ne ho conosciute purtoppo persone cosi'! 

    RispondiElimina