sabato 8 marzo 2014

8 Marzo 2014


Quando si violentano, picchiano, storpiano, mutilano, bruciano, seppelliscono, terrorizzano le donne, si distrugge l'energia essenziale della vita su questo pianeta. Si forza quanto è nato per essere aperto, fiducioso, caloroso, creativo e vivo a essere piegato, sterile e domato.
Eve Ensler, I Monologhi della vagina, 1996



Agata, Adwoa, Adarsh, Barbara, Banhi, Bukola, Carla, Chitra, Carmencita, Chanya, Dosha, Dionne, Doto, Ebiere, Edha, Emma, Eve, Fatima, Fulki, Francesca, Francoises, Gzifa, Georgine,Garati, Hina, Halima, Hanna, Iman, Isabella, Ishani,  Indira, Kali, Kimani, Lali, Laura, Lona, Leona, Malala, Manisha, Makena, Maria, Nora, Nirani,  Nadra, Ojal, Olaniyi, Ona , Penda,Paulette, Prasuthi, Penny, Qwara, Renza,  Ramona, Revati, Rachida, Soraya, Sherezade, Savitri, Silvia,  Talika, Tarisaj , Uma, Ulu , Vati, Vai , Zuna, Zaina, Zaira, Wafija, Widad, Yasmeen, Yusrra,  Xetsa,  Jennifer, Julia.............................................................................
...............................................................................................................................
...............................................................................................................................
...............................................................................................................................
...............................................................................................................................
...............................................................................................................................
Fiori recisi! E chissà quante ne ho dimenticate!
Myrtilla


 http://www.ilpost.it/2012/10/09/laggressione-a-malala-yousafzai/

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Nuova-strage-negli-Usa-4-donne-uccise-a-colpi-di-arma-da-fuoco-in-Oklahoma_314060650838.html

http://www.ilpost.it/2014/01/02/live-india-stupro-calcutta/
 
http://www.adnkronos.com/IGN/Regioni/Lazio/Picchiano-le-rispettive-compagne-con-calci-e-pugni-arrestati-due-uomini-ad-Ostia_321291023243.htm

Come si vede bene, il femminicidio non ha nazionalità! E' mondiale!

12 commenti:

  1. E' giusto ricordare anche questo nella giornata della donna, sperando un giorno di non doverne parlare mai più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sperando Stefania... la speranza è l'ultima a morire ma è notizia di ieri di un tipo che ha scaraventato dalle scale la compagna.... Buona festa delle donna....
      Ciao carissima

      Elimina
  2. Ciao Patricia,
    nella chiusura del post Matrimoni Forzati avevo inserito il video del discorso di Malala alla Nazioni Unite mentre Qui ripeto ciò che ho appena scritto da Nella :
    Vi lascio l'Augurio di un Presente ed in Futuro in cui vivere in Armonia e la Violenza sia solo un triste ricordo del Passato. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mauri, detto da un uomo ha ancora più valore. Vivere senza essere rivali ma come compagni di vita, lavoro, divertimento.... sarebbe bello sì!
      Ciao e grazie! Buon weekend

      Elimina
  3. Cara Patricia voglio un consiglio.
    Mi sono appena iscritta alla net parade ma forse ho fatto uno sbaglio, nel senso che non voglio altre iscrizioni a nulla, non ci sto dietro, capisci? Sai come fare per togliersi dall'iscrizione? Ciao
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa se non soo stata rapida ma stavo cercando di capire come fare a cancellare lpiscrizione.
      Dunque:
      vai nell'area iscritti
      vai su modifica dati e preferenze
      A fondo pagina trovi il pulsante da cliccare per cancellarti. Si chiama cancellazione account.
      Spero di esserti stata utile Nel caso contrario sonno qui a tua disposizione.
      Ciao e buon week end. Un abbraccio

      Elimina
    2. Adesso che so che ci si può cancellare (seguirò le tue istruzioni) magari ci ripenso, non so che fare.
      Grazie mille, Patricia.
      sinforosa

      Elimina
    3. Diciamo una cosa, Sinforosa, Net parade serve per avere forse più visibilità. Niente di che. Non è impegnativo. Puoi anche essere iscritta e dimenticartene.
      Buona serata. Ciaoooo

      Elimina
  4. Siamo donne, non siamo carne da macello, non siamo oggetti, non siamo bestie, non siamo valvole di sfogo.
    Probabilmente la civiltà ancora non ha messo questi concetti alla base...
    Ti abbraccio ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo proprio che la civiltà non abbia basi del genere. Credo proprio che sia fondata, riguardo a certe cose, su basi di argilla e basti poco quindi a farla crollare.
      Credo anche che, una parte di colpa ce l'abbia pure quacuna noi, quando diciamo non siamo oggetti. Qui il discorso andrebbe approfondito, però, quante ragazze oggetto ci sono oggi? Quante sono quelle che sculettano pur di andare in tivù? E non parlo di ballerine professioniste dei vari programmi. Parlo di certe.... signorine.... che si fanno rinchiudere in una teca di vetro pur di comparire... anni fa era successo! E' vero che a fronte ci sono professioniste valide che parlano di politica, sport attualità con professionalità e competenza però, di queste nessuno se ne ricorda. Sarà che tette e culi attirano più attenzione del cervello?
      Mamme! (e mi ci metto anch'o nel gruppo!) Un invito... cerchiamo di insegnare ai nostri figli, maschi e femmine, cosa vuole dire essere persona, indipendentemente dal sesso.
      Ciao cara. Un bacio!

      Elimina