domenica 2 marzo 2014

Alda Merini




Le più belle poesie
Le più belle poesie
si scrivono sopra le pietre
coi ginocchi piagati
e le mani aguzzate dal mistero.
Le più belle poesie si scrivono
davanti a un altare vuoto,
accerchiati da agenti
della divina follia.
Così, pazzo criminale qual sei
tu detti versi all'umanità,
i versi della riscossa
e le bibliche profezie
e sei fratello a Giona.
Ma nella Terra Promessa
dove germinano i pomi d'oro
e l'albero della conoscenza
Dio non è mai disceso nè ti ha mai maledetto.
Ma tu sì, maledici
ora per ora il tuo canto perchè
sei sceso nel limbo,
dove aspiri l'assenzio
di una sopravvivenza negata.


(da "Vuoto d'amore")

 Alda Merini











8 commenti:

  1. Mai titolo fu più consono...grazie per questa condivisione domenicale.... un abbraccio a presto e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Milemua, bella vero?
      Un abbraccio e buona domenica

      Elimina
  2. Già lo sai Patri che non riesco a commentare le poesie, mi baso sulle emozioni che mi danno e questa, non c'è dubbio, di emozione ne dà............

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, maga, di emozioni tante!
      Ciaoooo

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ciao Robby, benvenuta o benvenuto... nel dubbio abbondo!!! :)))
      E' bellissima la poesia! E' un sogno di parole...
      Ciaooo

      Elimina
  4. Bellissima poesia! Buona Domenica anche a te! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao caro. Confesso che mi piacerebbe essere alla sua altezza!
      Buona settimana!

      Elimina