giovedì 13 marzo 2014

Gatti


 #ispirazioniandco
#gatti






Ci sono stati tanti gatti
in questa casa abitata da matti.
La piccola e aggressiva Minù
una siamesina con gli occhi blu.
E poi una gatta dolce e morbidona
Briciola, bianca e coccolona.
Della sua stirpe ci sono stati
Tom e Mimì, assai scatenati.
Poi Duchessa dai tre colori
bianca rossa e grigia e amava star fuori.
Bianco e nero e con passo lieve
era il grosso micione Neve.
Mickey Mouse, Chicca e Mustafà
che adoravano il nostro sofà.
C'era anche Jerry la grande cacciatrice
che a caccia di topi andava felice.
Suo figlio Ponpon, invece imbranato
amava le coccole ed il gelato.
E ancora Pippo, Punto, Pepe, Virgola e Gea
in un colpo solo... di gattini che marea!
Mamma Rossa la fulva e altera
con l'occhio vigile; quanto era fiera!
E i suoi figli, i due Rossino
uno molto dolce e l'altro birichino.
Anche Baffino trovato per caso
quanto amava darmi bacini col naso!
Quanti gatti gattoni e gattini
che si rimpinzavano di croccantini!
Quanti gatti gattini e gattoni
che riempivano il cuore di emozioni.
Due ne restano adesso
il grosso Lilio ronfatore indefesso
e la piccola giocosa Myrtilla
che sguscia tra le mani come un'anguilla.
Ognuno di loro è un gatto speciale
un amico non soltanto un animale.
Per chi resta e per chi se ne è andato
un bacio e un non sarai mai scordato!
Myrtilla

25 commenti:

  1. Poesia bellissima, sei una scrittrice meravigliosa!

    E poi i gatti sono esseri speciali...

    Maira
    inunastanzaquasirosa.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, capperi! Non ti avevo risposto Maira. Scusami tanto! Sono mortificata.
      Grazie stella e un bacione

      Elimina
  2. Come si possono dimenticare i nostri compagni di vita! Ricordo come fosse ieri, il mio gatto Nerone (completamente nero), avevo 3 anni, lui aveva già un'età per cui rimase con noi solo 4 anni, ma nonostante questo a distanza di molti decenni (purtroppo : (() lo rivedo come se lo avessi perso da poco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo proprio che si possano dimebticare, Maga... ognuno di loro di ha dato qualcosa di diverso e di speciale. Ognuno di loro era speciale,
      Ciao, un bacio

      Elimina
  3. Che meraviglia, quante emozioni ci regalano i nostri amici pelosetti e quanto affetto incondizionato, sono semplicemente straordinari nel loro modo di essere, non mi potevo perdere un blog dove si parla dei micioni...e poi la poesia ti arriva dritta al cuore, baciami Myrtilla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stella,, grazie di tutto.
      Myrtilla ricambia

      Elimina
  4. io ho avuto pentola nera,nerina,cipolla e gigi' che purtroppo scappo' e abbandono' i suoi gattini che morirono tutti :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Principessa, è un grande piacere oltre che un onore avere dei gatti ma purtroppo il vuoto e il dolore che lasciano quando se ne vanno è grandissimo.
      Chi non ama gli animali può pensare che sia assurdo provare tanta pena per la loro morte, dannarsi a cercarli quando scappano, incaponirsi a curarli quando stanno male e non vogliono le medicine... ma sono parte della famiglia. Parte di noi!
      Ciao

      Elimina
    2. Vero. Sono parte della famiglia!

      Elimina
  5. Bellissima poesia, i adoro i gatti x problemi di allergia non posso tenerli ma mi piacciono moltissimo, sanno darti tanto amore incondizionatamente... Ti mando un saluto da: http://kiaramakeup89.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kiara, mi dispiace per la tua allergia. Deve essere una cosa fasiìtidiosissima.
      Per fortuna, qui, con tutte le allergie di cui mia figlia ed io soffriamo, quelle ai gatti ancora non c'è e speriamo non ci sia mai,,.... sarebbe tragica per noi!
      Un abbraccio.

      Elimina
  6. Favolosa! Sembra di vederli saltellare tutt'attorno! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla, sì erano belli!!!!! Riempivano la casa.
      Punto poi aveva un occhietto chiuso e non siamo mai riusciti a curarlo, però.... quando io prendevo la scopa in mano, lui ci saliva sopra, le zampette posteriori sulla scopa e quelle anteriori sul manico e si faceva portare in giro per la casa.. Simpaticissimo! Solo che ce lo hanno sbranato i cani del vicino grrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

      Elimina
    2. Noooooo ... che tristezza :(

      Elimina
    3. E pensa che l'ho trovato io.... non ti dico in che condizioni era...😥

      Elimina
  7. Bellissima questa poesia gattosa!
    Sei troppo forte! =)))
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dani!
      Dopo c'è stato anche Pallino ma purtroppo abbiamo dovuto sopprimerlo. Si era rotto la coda all'altezza della spina dorsale e la frattura si saldava comprimendo i nervi. Aveva dei dolori atroci e non c'era nessuna soluzione. La paralisi e il dolire... 😥

      Elimina
  8. Ahahaahaahha, ma hai avuto uno zoo????
    Miseriaaaaaaaaaa, complimenti!!!!!
    E bella la poesia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più o meno... 😊 in più tre cani, uno per volta eh... galletti gallinelle anatre e oche...

      Elimina
  9. Quasi un allevamento Pat :D
    Mi pare giusto dedicargli una poesia, e che poesia!
    Brava :)
    Un bacio!
    Marina

    RispondiElimina
  10. Che meravigliosa banda hai descritto! È fantastico relazionarsi con loro, coccolosi o altezzosi che siano, sono una bella ginnastica per lo spirito!

    RispondiElimina
  11. ci scommetto manco un topo in giro .... sei vulcanica .... un abbraccione grande ... smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo momento la grande Myrtilla dorme sulla credenza sotto al tubo della stufa. È praticamente .... cotta
      Bacio!

      Elimina