martedì 8 aprile 2014

Il re


C'è un re col petto di rame
che controlla il suo reame
Avanti e indietro superbo e altero
lui è un gallo battagliero
che controlla le sue galline
come fossero della dama le pedine.
Poi canta e canta e canta
e sembra quasi un metro e ottanta
mentre invece è piccolino
e sembra solo burattino
che si dà arie a non finire
perchè è bello da morire.
Petto in fuori e cresta in su
lui si crede un bel bijoux
Ma si sa che il galletto
è un animale poco perfetto
canta e strilla e dà la sveglia
a tutto il vicinato la canaglia!
E prima o poi qualcuno stanco
se lo ritroverà al suo fianco
Prima o poi lo prenderanno per la gola
per mettergli al becco una museruola.
Myrtilla



15 commenti:

  1. Carina la tua poesia!!! Sembra una bella filastrocca!!!

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maira. Grazie. Adoro le filastrocche! Le ho sempre lette volentieri anche a mia figlia. Oddio!!!! Non sono all'altezza di Gianni Rodari... questo no!

      Elimina
  2. Carina... poi io adoro le rime! Scrivo le poesie sempre in rima
    ( anche se prediligo quelle alternate ).
    Se ti andrà di leggerle... semmai ci scambiamo idee per le rime! :D
    ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniele. Grazie del complimento. Anch'io adoro le rime... però come vengono vengono.
      Certo che mi va di leggere le tue. Ti cerco sul profilo g+
      Ciaooooo

      Elimina
    2. Le ho trovate su uno dei tuoi blog. Che vena sarcastica, in certi momenti! Anche un po' di rabbia direi.... è vero però che stai dicendo la verità!
      Ciao

      Elimina
    3. Grazie! Sì, molte le ho scritte quando ero solo un pulzello! Le ho riportate alla luce dai papiri antichi su carta... :O
      Visto che molti non amano la poesia, amo affrontare temi attuali proprio usando questo meraviglioso mezzo. Son riuscito ad avvicinare alla poesia anche chi leggeva libri solo per le figure.

      Ciaoo Patriccc

      Elimina
    4. Allora le mie erano graffiti nelle caverne del paleolitico... :))))))
      Hai scelto un compito difficile però meraviglioso. Il mondo delle poesie è non vasta smisurato ma ricco di ogni ben di Dio. Dall'estasi, al tormento, dall'amore all'odio, dalla serietà al sarcasmo e all'ironia.
      Però è un mondo un po' troppo di nicchia.Se sei riuscito in un compito così difficile come avvicinare alle poesie chi leggeva poco o niente, tanto di cappello a te!
      Ciao Dani

      Elimina
  3. Simpaticissima, Patricia ^_^

    RispondiElimina
  4. Patricia, passa dal mio blog, c'è qualcosa che ti riguarda e che spero non ti annoi!
    Smack!

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh oh!!!! Che sarà mai??? Vado a vedere subito... connessione permettendo perchè oggi è a corrente alternata. Va e viene in continuo
      Bacio!

      Elimina
  5. Deliziosa come le altre, il galletto poi è splendido!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maga. Questo è il galletto vecchio. Quelli giovani non la vincono con lui!
      Ciaooooo

      Elimina
  6. Bella ! Anche io ho scritto.poesie in passato ma non in rima.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manuela.
      Sto salvando post per post e mi accorgo che è sparito il mio commento di risposta. O mi era sfuggito?
      Ti ch iedo quindi scusa per il ritardo.
      Grazie e ciao!

      Elimina