martedì 6 maggio 2014

La ballata di Iza

La ballata di Iza, di Magda Szabò
Einaudi 2006

La vita va avanti. Il tempo trascorre. Noi cambiamo. Invecchiamo. E questo libro permette di vedere dal di dentro la situazione. Permette di accorgersi che poco per volta, la fiamma che abbiamo  in noi e che ci mantiene in vita, lentamente si fa sempre più piccola. Si spegne giorno per giorno. Anche se non sempre da fuori ce ne accorgiamo. O magari non vogliamo accorgercene.
Parla anche del rapporto difficile tra una figlia troppo egoista e indipendente e una madre rimasta vedova e troppo ancorata alle sue tradizioni e modi di vivere. Ai suoi ricordi.  Alla difficoltà della figlia di capire che questa donna appena rimasta vedova si sta lentamente spegnendo. La perdita del marito, lo spostamento  dal suo paese alla città, il cambiamento radicale del suo modo di vivere la distruggono. Prima la mente e poi il corpo. O viceversa? O contemporaneamente? Difficile dirlo. Resta il fatto, che lo sradicamento la porta alla morte. Quello che credeva un atto d'amore, e in un certo senso lo è pure, diventa una prigione. Tutti i suoi sogni, i suoi progetti naufragano miseramente in una sequenza ininterrotta di rabbuffi... questo non si fa! Lascia stare! Che stai facendo?
I castelli in aria della donna anziana crollano. I suoi sogni di una vecchiaia serena vicino e al servizio della figlia  si infrangono. E lei cede. Quando poi torna al paese per assistere alla posa della lapide sulla tomba del marito, il crollo è completo.  Etelka, la madre che Iza conosceva come donna instancabile non esiste più. C'è solo uno spirito dolorante che cerca la pace e l'approvazione.
Stupendo! Non conoscevo la scrittrice ma ora l'adoro. Ringrazio la Maga di Oz per avermi regalato il libro ed avermi fatto conoscere questa scrittrice ungherese che sa dare la parola ai sentimenti più intimi e profondi di una persona.
Mi ci sono ritrovata per molti versi. Già non sono più giovanissima io ma problemi con nonne anziane ne ho. Leggendo questo libro ho capito alcune cose che ancora non avevo ben presente.
Ecco! Chi ha problemi simili dovrebbe leggerlo. Aiuta a capire il perchè di tante cose!
Myrtilla

2 commenti:

  1. Sono felice che ti sia piaciuto, ma sai.....non avevo dubbi! Con la tua sensibilità e bravura nello scrivere, hai fatto una recensione bellissima e pertinente. Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te maga. Di avermelo regalato e delle belle parole.
      Un bacione!

      Elimina