giovedì 8 maggio 2014

Schumacher

Questa volta sarebbe meglio parlare di mancanza di notizie.
Come starà? Ci saranno stati dei miglioramenti? Dei peggioramenti? Oppure gli addetti alle informazioni si sono già dimenticati di  lui?
Sono le stesse domande che si pone il giornalista  su  Quotidiano.net intervistando una specialista e la portavoce ufficiale del campione austriaco.
Notizie sue personali però non se ne hanno. Si parla solo in generale. "In generale questi pazienti si trattano così... si fa questo per quel motivo... ci sono queste terapie..." Solo così, in generale.  Ma nello specifico?
Ma se noi volessimo sapere se ci sono miglioramenti? Se possiamo continuare a sperare che questo giovane uomo si riprenda e torni a fare una vita pressochè normale?
Capisco anche la richiesta dei familiari del silenzio stampa. Troppe cose si sono dette. Troppe illazioni da parte di tutti. Esperti e non.
Questo silenzio però fa male. Rivedere col ricordo il suo sorriso ogni volta che si parla di Ferrari... pensare a lui ogni volta che c'è un gran premio.... e non sapere nulla! L'attesa pesa. Un macigno. Come trovarsi in un labirinto buio e non sapere se c'è via d'uscita. Ma Michael ce l'avrà una via d'uscita? Si troverà un percorso utile per farlo tornare all'aria libera e poter respirare finalmente con calma?
Non so! Più passa il tempo e più mi torna in mente Leonardo David... ricordate il giovane campione di sci azzurro caduto durante una discesa libera a Lake Placid, rialzatosi e caduto nelle braccia di Piero Gros dopo aver attraversato a piedi il traguardo? Era il 3 marzo 1979. Morì 6 anni dopo senza mai essersi risvegliato dal coma.
Che Dio non voglia! Ma la paura c'è, almeno da parte mia!
Non ci restache piangere aveva detto qualcuno. Io voglio cambiare la frase in non ci resta che sperare!
Myrtilla




FORZA CAMPIONE!!!!!!!!!!!!!!!

5 commenti:

  1. Da google +

    Roberta Castelli

    Speriamo bene...diciamo che il fatto che non si sia ancora svegliato non fa presagire niente di buono...


    Patricia Moll

    Lo so Roberta... purtroppo è quello che penso anch'io. In npiù questo silenzio....

    RispondiElimina
  2. Povero Schumy, anche a me ogni tanto capita di domandarmi come stia!
    Ci ha fatto sognare per anni, ora non merita di finire nel dimenticatoio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao koko. Eppure nel dimenticatoio ci si finisce tutti. Più sono famosi a volte e peggio è. Non lo merita senz'altro, su questo concordo in pieno.
      E' stato e sempre rimarrà un grandissimo campione.
      Ciaoooo

      Elimina
  3. Tempo fa dissero che c'erano segni di ripresa, ma ora tutto questo silenzio non ci fa ben sperare. Mi auguro che solo il silenzio stampa richiesto dalla famiglia non ci faccia avere qualche buona notizia. In bocca al lupo Michael, siamo tutti con te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cara Maga, anch'io temo che questo silenzio non sia foriero di buone notizie. Mi auguro di sbaglliarmi, però....

      Elimina