sabato 31 maggio 2014

Una sera


Nubi temporalesche si avvicinano. Enormi. Informi. Rigonfie di pioggia e vento. Forse, grandine.

Nubi dal cuore nero. Coi bordi irregolari, sfilacciati in un bianco luminescente. Abbagliante. Ad ovest. E' il sole che cerca di liberarsi di quella fredda coperta. Che lotta per avere la meglio. Forse ci riesce. Trova un varco. Esplode in una luminosità accecante.
Ma le nubi son cocciute. E in soprannumero. Lo circondano. Lo assediano. Vincono.
A nord e sud, nei pochi spazi liberi, il cielo è azzurro. Per poco. Presto anche lui viene sconfitto dal sopravanzare delle nuvole. Guerriere indomite. Amazzoni degi elementi. Pronte a scaricare la loro rabbia sulla terra.
Sanno che alla fine sarà il sole  a dominare il suo spazio. Se non di oggi, domani. E' lui il signore incontrastato dell'aria. Anche se in questa eterna lotta non ci saranno mai vincitori e vinti definitivi.
E' come un carosello continuo. Da milioni di anni per altri milioni di anni.
Myrtilla


 Foto scattate il 28 maggio h 18





 Ovest


















Nord Ovest



















Nord













Nord Est

                                                                                                                                                                                                                     
Nord Est





Est




ESt





Est













Sud

7 commenti:

  1. Jole Nero

    Già...è una continua lotta..e come dice.. arisa ..Nn ci saranno mai..ne vincitori né vinti...☆


    Patricia Moll

    No Jole. Nè vincitori nè vinti. Mai definitivi. Si alterneranno vincendo alcune battaglie. Ma mai la guerra.

    RispondiElimina
  2. E tu col naso all'insù ti gusti la partita! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Pinkg. Forse si è annche capito che mi piacciono le nuvole!
      Sonno sempre uguali eppure sempre diverse... quasi magiche!
      Ciao bella

      Elimina
    2. ussìììì, magiche!!! ^_^

      Elimina