domenica 8 giugno 2014

Che stanchezza!

Amici miei, che stanchezza oggi! Forse a voi non interessa granchè ma in questo momento sono veramente fiacca. Fiachite acuta come diciamo noi piemontesi.
Il motivo è semplice. Semplice sì e no.
Ieri sera con mio marito siamo andati a vedere i Bersaglieri.
Spettacolo emozionante! Le loro fanfare riescono a penetrarti fino in fondo all'anima.
Quando poi hanno suonato prima Va' pensiero di Verdi e poi il Silenzio fuori ordinanza, credetemi... avevo i brividi! In piazza San Secondo dove si teneva il concerto, affollata all'inverosimile, tra ex militi giovani ed altri anziani, tutti che calzavano orgogliosamente il loro cappello piumato, molti di loro erano commossi. Un signore davanti a me ha tirato fuori il fazzoletto di tasca per asciugarsi gli occhi. Emozione... commozione... ricordi lontani.... di tutto un po'.
Bellissima serata, calda, festante, anche se non c'era tutta la confuzione che mi sarei aspettata. Oggi però ho scoperto il perchè. Delle più di settanta fanfare, sole alcune erano già in città. Le altre si esibivano nei vari paesi dell'astigiano, torinese e biellese che le avevano ospitate e solo questa mattina sarebbero arrivate in Asti per la grande sfilata.
Comunque, per tornare a me, all'una eravamo a casa. Niente di straordinario direte voi. Vero! Solo che anche la fglia era uscita ed io, mamma chioccia per eccellenza, pur cascando dal sonno non sono riuscita ad addormentarmi. L'una... l'una e mezza, le due, le due e mezza.... insomma! Mi sono alzata dal letto e sono andata sul balcone a fumare una sigaretta, il cellulare in mano. Mi sa che devo farmi mettere una tasca nella camicia da notte... può sempre tornare utile!
Finalmente quando mancava poco alle tre, la figlia ha mandato l'sms per dirmi che stava partendo da Asti. Mi conosce bene! Lo sa che non sarei riuscita a dormire, tanto valeva informarmi. Dirmi, sta' tranquilla, mo' torno!
Così, tra una cosa e l'altra prima delle tre e mezza niente dormita. Garantito però che come è entrata in casa io mi sono abbandonata tra le braccia di Morfeo senza opporre resistenza.
Però sono stupida!!!! Non è la prima volta che esce! Non è più una bimbetta! Ha quasi 25 anni perchè devo stare in ansia così? Va beh! Si sa che per le mamme i figli sono sempre cuccioli anche se son vecchietti. Si sa anche che non è il caso di fare domande o chiedere spiegazioni. Tanto meno di borbottare. Quando è arrivata infatti..... Ti sei divertita? Domanda retorica ma  col sorriso.
Giusto così! Lei ha diritto ad uscire e divertirsi. Da parte mia ho il diritto di preoccuparmi, anche se avrei il dovere di farmi furba..... ma non ci riesco!
Penso sempre ai tempi che corrono, alle violenze, al colpo di sonno....
Però sono stata brava e non gliene ho parlato. Sono orgogliosa (?????) di me stessa. Tanto so che lei lo sa!!!!!
Poi, pensandoci sopra un attimo, e quando uscivo io? Prima delle tre a casa non c'ero mai! Mia madre non era preoccupata? Figuriamoci! Però in quel momento io ero la figlia, mica la madre.
Eh,sì! E' di questo che bisognerebbe rendersi conto. Quando cambi ruolo nella vita, vedi le cose in maniera diversa! Un po' cambi anche tu perchè con il passare degli anni non si può restare sempre uguali, un po' guardi le cose con un'altra prospettiva.
E tra voi, c'è qualche mamma con figli che escono la sera? Di Adriana Di Meglio lo so, ne ha parlato in un suo post(che adesso non trovo) ma le altre? Come si comportano le altre?
Myrtilla


10 commenti:

  1. Eh, cara Patricia, questi figli!
    Consolati, sono anch'io fiacca... fiacca... fiacca; è questo caldo, purtroppo è cominciato. Io adoro il freddo
    ciao sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' anche la mancanza di sonno, Sinforosa!
      Però di chiudere gli occhi ieri sera non se ne è parlato fino a quando on è stata a casa.
      ps io sto bene adesso. Evviva il caldo!!!!!!

      Elimina
  2. Per motivi diversi ma...mi sa che c'è in giro il virus della fiacchezza...
    Non sono mamma, ma sono stata figlia, e quanto ho fatto preoccupare la mia supermamma! Crescendo ho compreso quanto è difficile per una mamma lasciar prendere il volo ai figli, e quello che ci circonda non aiuta! Perciò credo sia normalissimo che stai un po' in apprensione, ma sei molto amorevole nel non farglielo pesare e non è da tutti!
    Un baciotto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vivy,
      diciamo che cerco sempre di sforzarmi di ricordare che anch'io ho avuto quell'età.... no! a 25 era ancora diverso perchè ero già sposata. Comunque prima uscivo con amici e tornavo ben tardi. Mi dava fastidio che me lo facessero notare anche perchè mi pareva impossibile che proprio a me potessero capitare cose brutte.
      Adesso che sono nei panni della mamma, ci penso eccome.
      Però, siccome penso che anche a lei darebbe fastidio sentirsi dire certe cose, faccio diventare scemo il marito.... tanto dopo quasi trent'anni mi sopporta!!!!!! :)))

      Elimina
  3. anche io sono fiacca per il caldo,sei una mamma moderna e tollerante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, avesse 15 anni potei ancora brontolare ma con dieci in più....

      Elimina
  4. Non so darti il consiglio giusto cara Patricia, so solo che il tempo inevitabilmente ci cambia e gira come una ruota ..
    Quello che ieri facevi tu ora spetta a tua figlia e i comportamenti sono totalmente giusti...
    Un bacio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella, sì, il tempo ci cambia e lei è bel pieno diritto di uscire con le amiche. Poi, sai, non è che ad Asti ci sia quella gran vita.
      Il fatto di essere in pensero con tutto quello che si legge o si sente è normale. Prima toccava alle nostre madri ora a noi... domani alle nostre figlie.
      Un connsiglio buono sarebbe quello di farmi furba ma tant'è! Con le mamme non serve. Non serviva alle nostre e non serve a noi.
      Ciao carissima

      Elimina
  5. E poi ho ragione io a dire che sei saggia!!! Forse perché anche tu hai vissuto le stesse cose, sai quanto sia deprimente sentirsi incolpare dalla mamma per aver fatto tardi... Cosa che a me succede sempre, perché i miei non ci pensano affatto ai miei stati d'animo... Sei una mamma bravissima!!!

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maira, sapessi quante volte lo hanno detto a me!!!!!
      A volte mi verrebbe da brontolare poi cerco di mordermi nella lingua.
      Le mamme bravissime non esistono. Esistono mamme che fanno del loro meglio e non è detto cche ic riescano sempre. Sono esseri umani anche loro e qualche volta perdono la pazienza....
      Un bacione stella

      Elimina