sabato 7 giugno 2014

Lettera ad un amico

Egregio Dottor Montalbano....
no! Mi scusi! Anzi! Scusami! Troppo impersonale così e tra noi due, nonostante tu ne sia all'oscuro, c'è un rapporto incredibile di amicizia letteraria che nemmeno ti immagini.  Quasi un sorta di dipendenza... Sì! Sono Montalbanodipendente. Porta pazienza! Quindi... quindi, sì... ricomincio.

Caro Salvo,
ho appena avuto tue  notizie. Il tuo  ultimo caso, la tua ultima indagine  complicata, quella che dà filo da torcere. Fa pensare, riflettere e perchè no, commettere anche qualche imprudenza, chiamiamola così, di troppo. Diciamo che in certi momenti ti prendi troppa libertà. Soprattutto quando in mezzo ci sono interessi così forti, connessioni così importanti tra politica e mafia.
Scusa, se mi permetto però gli amici non devono raccontarsi fandonie. Devono dirsi la verità anche a costo di ferire.  E  poi essere presenti per consolare e aiutare, ovviamente.
Tu capisci che ad un certo momento mi hai fatto tremare perchè ho pensato "ecco, bravo! Mettiti nei pasticci così poi non potrò più leggere di te e delle tue mirabolanti avventure tra rapine, omicidi, mafia..."
E pensare che appena  ho visto in vetrina l'ultimo libro, sono entrata e  l'ho comprato. Tempo di finire le ultimissime pagine di quello che stavo leggendo e sono subito passata a te.
Non c'è santo che tenga! Quando ho tra le mani il tuo, tutti gli altri libri  finiscono in un angolo in attesa. In panchina, come riserve.
Ma d'altronde come potrei fare diversamente? Ti ho seguito fin dalle prime indagini, quando ancora eri un giovane vice commissario in quel paesino sperduto sulle montagne siciliane, lontano del tuo mare e dai tuoi  pesci. Poi, caso dopo caso, ti sono sempre stata vicina nonostante le tue bizze e il caratteraccio che ti ritrovi.
Possiamo quasi dire che vicchiaglia ci ha raggiunti insieme. Che insieme siamo invecchiati. Insieme abbiamo cambiato modo di vedere le cose. Di affrontarle. Ma questo è il normale corso della vita. L'esperienza e l'età magari non portano saggezza ma di certo uno sguardo più aperto sul  mondo.
Ma per tornare a te, confesso che  a volte ammiro la tua sagacia e mi diverti un mondo con la tua finta stupidità che serve più a prendere in giro e a salvarti la pelle  che ad altro. Altre volte invece mi verrebbe voglia di fare una sciarratina cu tìa perchè proprio ti comporti peggio di  un bambino capriccioso. Diventi insolente, prepotente. Scorbutico lo sei sempre stato. Solitario pure. Soltanto Livia ti può sopportare come eterno fidanzato! Io non lo farei mai!
A dirtela tutta, io non potrei nemmeno mai prendere il posto di Fazio, quel sant'uomo che ti è fedele fino alla norte e che ti sopporta sempre, nonostante i tuoi urli e penseri nivuri.Ti accunosci.  Ti  capisce al volo e a te piace la faccenda e piace Fazio. Sono convinta che se dovessi scegliere tra lui e Mimì Augello sceglieresti lui. E avresti ragione per mio conto. Mimì proprio non lo sopporto! Meglio Agatino Catarella. Confusionario, sempliciotto, pasticcione però ti venera e tu, non so se te ne rendi conto, ma lo stropicci e poi ti penti subito. In fondo gli vuoi bene. In fondo anche lui ti piace. Sei quasi paterno nei suoi confronti  a volte.
Ma in fondo tu sei così. Introverso scorbutico, prepotente, brontolone, spesso insopportabile  ma con un grande cuore, Se puoi aiutare qualcuno lo fai senza pensare alle conseguenze. Se questa persona poi ti piace, ti ci butti a capofitto, fregandotene di tutto quanto.
Ecco! Forse è per questo che ti voglio un bene speciale. Per la tua umanità seminascosta dalla tua paura di diventare vecchio, sordo, di dover mettere gli occhiali... e che sarà mai! Sono convinta che te la caveresti lo stesso senza problemi. Sei troppo esperto e perspicace.
Bene! Adesso che ti ho scritto quello che penso di te, adesso che ti ho rivelato questa strana amicizia che mi sta perfino facendo imparare una specie di dialetto siciliano, forse più camllerese che siciliano ma è lu stisso,  ti saluto.
Ah, no! Ancora una cosa! Fammi un  piacere visto che gli sei vicino e molto.
Quando incontri il tuo papà, Andrea Camilleri ben inteso, digli  da parte mia che io non sono affatta stanca o stufa di leggere di te e della tua squadra. Digli anche che nella  mia libreria forse non c'è più molto spazio ma per te lo troverò sempre.
Adesso ti saluto veramente. Ti mando un arrivederci a presto e un abbraccio.
Patricia

16 commenti:

  1. Ti ammiro Patri, tu che sei piemontese riesci a leggere il siciliano di Camilleri, complimenti! Io ne ho letti diversi, ma ti assicuro che faccio una fatica.......: )) Altro discorso è quello degli sceneggiati televisivi, li ho visti e rivisti tutti, e poi diciamoci la verità, ora che siamo sole (?), niente male Zingaretti nel ruolo di Montalbano, vero? E' assolutamente perfetto!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciccia... diciamoci la verità! Leggo e torno indietro a rileggere... poco per volta però ci fai il callo.....
      Detto inter nos, leggendo il libro mi vedo davanti agli occhi, sulle parole, gli attori. Sento la loro voce quando parlano!
      Luca Zingaretti? ME RA VI GLIO SO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      Credo che il personaggio televisivo abbua avuto tanto successo perchè hanno scelto gli attori giusti!
      Chi interpreta CAtarella è un grande! Riuscire a rendere così ingenuo, semplice il pesonaggio è da maestri. D'altronde son tutti bravissimi. Anche Flavio Bocci, l'antipatico Mimì Augello (cognome azzeccatissimo!!!!) è favoloso. Quando poi si offende se ne ne va sbattendo la porta, naso all'insù... è uno spettacolo!

      Elimina
  2. Verissimo, mai come in questa seri gli attori sono azzeccatissimi (si può dire in un blog di una poetessa? : )))) E poi Luca Zingaretti......lasciamo perdere, dico solo che ha uno sguardo che non lascia scampo!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anch'io! Chi ha scelto gli attori ha avuto naso fino!

      Luca Zingaretti poi è favoloso!

      ps devo mettere sull'avviso il marito??????????

      Elimina
  3. Da g+

    Cinzia Doc

    Purtroppo non sono una fan nè di Camilleri, nè di Montalbano alias Zingaretti... perdonami, ma non li reggo. :))


    Patricia Moll

    C nzia Doc guarda che non abbiamo tutti gli stessi gusti! Menomale che c'è
    varietà! Sai che noia altrimenti
    Ciao carissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cinzia Doc
      Ieri alle ore 18:13

      +Patricia Moll Buona serata. :)) 

      Patricia Moll
      Ieri alle ore 18:16

      Anche a te e buona domenica! Ciao!

      Elimina
  4. Il marito già sa. Non capisce, come tutti gli uomini, il fascino di Zingaretti!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Normale! Non ha le te.... beh, hai capito! :)))))))

      Elimina
  5. Avevo immaginato che ti piacesse Camilleri, quando lessi in un'anteprima di un post la frase che spesso usa il Medico Legale (non ricordo il nome) rivolgendosi a Montalbano.
    Ammetto di non aver mai letto un suo romanzo mentre mi sono visto buona parte delle trasposizioni televisive e pensare che Camilleri ha iniziato a scrivere quando aveva ormai i capelli grigi.
    Sarai imbranata a livello informatico (parole tue) ma accidenti se inizi a scrivere è un vero piacere leggerti. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Mauri.
      Buona serata!

      Il dottor Pasquano.... forse centravano i cabasisi .)))))) quellli a me viene benissimo romperli!
      Ciao a presto. Adesso devo chiudere!

      Elimina
  6. Ciao ho conosciuto il tuo blog tramite il June Linky Party mi sono aggiunta e ti seguo con piacere! Ora mi metto un pò a curiosare. Piacere Rosy se ti và ti aspetto nel mio blog grazie mille! http://rosy8621.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima.
      Benvenuta innanzitutto. E' un piacere!
      Spero che tu trovi cose interessanti. Sappia comunque che d'accordo con quello che scrivo oppure no, qui puoi dire quello che ti sembra giusto. Complimenti e critiche. Così possiamo "chiacchierare" e scambiarci opiniioni.
      Ciao e grazie!

      Elimina
  7. Su g+

    stefano zingone
    02:59
    Qualche tempo fa, stavo prendendo un caffè al bar Doney di via Veneto e, accanto a me, stava facendo lo stesso Luca Zingaretti in tuta da ginnastica. Come diciamo a Roma, "è alto un tappo e un barattolo" e del barattolo ha anche la conformazione fisica. Non vi fate abbindolare dai divi della TV che, parafrasando De Niro, sono tutti trucco e cerone! Altro discorso è per i libri del Maestro Camilleri, il Maigret italiano con l'aggiunta dell'humor siculo. Complimenti per la tua lettera che condivido e, se non ti dispiace, sottoscrivo. Ciao!


    Patricia Moll
    13:41

    +stefano zingone
    Oddio, Stefano! Mi distruggi un mito!!!!! :)))))))
    Scherzi a parte, è un attore formidabile, per mio conto L'ho visto anche in altri panni e trovo che Zingaretti sia veramente in gamba. Poi, la fantasia magari ci lavora sopra ma è nell'animo umano. :) Noi Un attore e voi uomini magari... Sharon Stone....
    Quanto a Camilleri ed al suo personaggio... non credo di poter aggiungere altro. E' uno scrittore non solo prolifico ma stupendo. Con Montalbano ha inventato non solo un personaggio ma un intero "parco umano" che più vicino di così alla realtà sarebbe stato impossbile.
    Personaggi con mille sfaccettature diverse. Mille pregi e altrettanti difetti. Fantasia che si mescola abilmente alla attualità più cruda e crudele. Storie che comunque non risultano soltanto essere verosimili ma che potremmo benissimo leggere su un quotidiano.
    Fantastico!
    Grazie per la condivisione e la sottoscrizione. E' un piacere!
    Ciao e buona domenica

    RispondiElimina
  8. Ma tu sei MERAVIGLIOSA! Ho troppo sorriso leggendo la tua "lettera". A parte che pensavo d'essere l'unica malata a scrivere lettere direttamente ai personaggi di libri o di film che mi hanno particolarmente colpito - (e la tua di lettera è in qualche modo "passionalmente trattenuta" - le mie si accendono di vere e proprie dichiarazioni amorose da far accapponare la pelle -ihihihihih); ma il vero merito va al tuo acquisito dialetto siculo doc: BRAVISSIMA! Potresti venire in Sicilia e discorrere tranquillamente con chicchessia: se da piemontese sei riuscita a deliziarti alla narrazione di Camilleri, nessuno può più fermarti...

    Comunque, visto che sei un'appassionata, se mai ti andasse di soggiornare nella casa di Montalbano (quella della serie televisiva, ovviamente), per una vacanza anche breve, batti un colpo e, se ti può far piacere, sarò lieta di aiutarti...

    Un abbraccio caloroso alla sicula maniera,

    Ormai ho acquisito indirizzo del tuo spazio, e sarò felicissima, tempo permettendo, di tornare a trovarti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Regina,
      prima di tutto piacere di conoscerti e di annoverarti tra i miei followers.
      Poi, grazie per la tua bella lettera. Mi ha fatto molto piacere.
      Guarda... se devo essere sincera, come ho posato il libro finito ho acceso il pc ed ho incominciato a scrivere. D'impeto!
      Sono innamorata di questo commissario rude e brontolone ma con un cuore enorme, a volte un po' pasticcione ma tanto furbo da riuscire sempre a tirarsi fuori dai pasticci. Adoro anche i suoi collaboratori (tranne Mimì).
      Trovo che siano personaggi così umanamente imperfetti da essere realistici al massimo.
      Poi, scrittore italiano, personaggi italiani, anìmbientazione italiana... evviva! Una volta tanto l'America la lasciamo da parte e non per campanilismo. Soltanto perchè anche noi abbiamo fior di autori che sanno come rendere reali storie e vicende senza peraltro inventarsi cose folli o assurde.
      Che soddisfazione!!!!!
      In più ho visto anche tutti i film con Luca Zingaretti e quando leggo un nuovo libro di Montalbano sulle parole dei vari personaggi mi vedo gli attori che li interpretano. E' come se le frasi fossero pronunciate direttamente da loro. Stessa voce, stesso gesticolare..
      Beh.. forse è meglio che non mi dilunghi più altrimenti ti convinci che sono matta per davvero! ahahahaahhahahh

      Se riuscirò mai a venire finalmente in Sicilia te lo farò sapere. Qualche giorno a Marinella non sarebbe affatto male.

      Ciao e grazie ancora.Un abbraccio anche a te!

      Elimina