domenica 3 agosto 2014

Il coraggio delle donne


Salone del Libro 2014

Il coraggio delle donne
di Alessandra Ziniti

Imprimatur editore (2014)






Storie tutte al femminile. Donne vittime ed eroine loro malgrado pur rifiutandone l'etichetta. Donne che non ci sono più. Altre che si sono ribellate e stanno ancora lottando per se stesse e per la loro dignità.
Donne poste di fronte alla crudeltà e alla cattiveria maschile.
Eleonora, Laura, Elena, Lucia, Martina, un'altra Lucia.....
Eleonora e Laura ammazzate, la prima da un pazzo mentre cercava da medico di salvare la vita ad un uomo a terra, la seconda da un vigile sospeso dal servizio per corruzione; Elena che rifiuta di pagare il pizzo al cugino di Matteo Messina Denaro e addirittura lo denuncia; Lucia che viene gravemente ferita e vede morire la sorella più giovane ad opera di un ex incapace di accettare la fine della loro storia; Martina che rinuncia al lavoro e alla sua vita per prendersi cura del padre, il Maresciallo Giangrande ferito alla spina dorsale durante un servizio d'ordine di fronte al Parlamento da uno che voleva ammazzare i politici ed ha sparato ai Carabinieri di servizio; l'altra Lucia, l'avvocatessa sfregiata in viso con l'acido da sicari pagati da un collega col quale aveva avuto una relazione e che nuovamente non ne aveva accettato la fine.
Donne che si definiscono comuni ma che hanno dovuto affrontare problemi enormi ed enormi sofferenze. Che non si sono lasciate andare ma hanno lottato e fatto ciò in cui credevano. Donne con un forte senso di dignità e che ritengono che felicità sia avere dei valori e seguirli, agire secondo essi. Senza abortirli per paura o vigliaccheria.
Donne di grande spessore morale nella cui vita la giornalista de "La Repubblica" si è avventurata con garbo e delicatezza. Quasi in punta di piedi fornendoci la versione delle vittime e dei familiari.
Moderne donne comuni, dotate di grande senso etico e civico. Disposte ad andare fino in fondo. Nonostante tutto!
Grande libro giornalistico. Alessandra Ziniti riesce a dare un senso al sacrificio di queste donne senza incensare vanamente, dicendo solo quello che è verità. Rendendo loro giustizia pubblica, testimonianze alla mano.
Myrtilla

2 commenti:

  1. Beh alcune di queste storie le conosco dai tg (non tutte perché in realtà ho tempo per il tg solo nel weekend) e sono davvero delle donne coraggio... Interessante questa lettura.

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Maira, di queste storie hanno parlato ai vari tg.
      Leggere la testimonianza diretta di chi è riuscito a sopravvivere o dei familiare di chi non ce l'ha fatta, però, è straziante.
      Presentano la persona come era, la sua voglia di vivere, la sua solidarietà. Il coraggio, appunto.
      E' una lettura decisamente "calda", molto più di quanto può essere un servizio giornalistico di poche parole.

      Elimina