giovedì 7 agosto 2014

Ricordi

Oggi ho letto un post su  http://mydiaryonblogger.blogspot.it/2014/08/ricordare.html
Interessante! Mi ha fatto riflettere sul significato che può avere per me la parola ricordo.

Subito ho risposto così:
Il ricordo è un filo che ci lega a ciò che è stato. Spezzarlo è come spezzarsi in malo modo una gamba. Si tornerà a camminare però zoppicando.
I ricordi fanno parte del nostro essere. Non si vive di ricordi ma non si devono nemmeno abbandonare perchè possono farci piangere sorridere ma soprattutto insegnare!
Pensandoci sopra dovevo aggiungere "ci devono".
Sì, ho dimenticato quelle due paroline: ci devono insegnare!
Per non ricadere negli stessi errori, per non ripetere noi errori fatti da altri, per mettere in pratica l'esperienza fatta in passato. Da noi o da altri.

Ma non solo quello! I ricordi mantengono un legame tra noi e il passato, il vissuto nostro di bambini o adolescenti, i racconti dei nonni, gli aneddoti e gli insegnamenti dei genitori. Le note sul diario di una insegnante o la gita premio per la promozione. Oppure ancora una caduta dalla bici o il primo amore.... 
Quante altre cose ci regalano i ricordi! Allegre, spensierate oppure tristi e dolorose.

Poveri ricordi! Hanno un compito ben difficile! Devono mantenere desta la nostra attenzione sul passato ma non privarci del presente e del futuro. Compito arduo davvero!
Devono essere presenti ma non troppo. Non devono diventare prevaricatori tanto da non lasciarci vivere ma accompagnarci in silenzio e farsi avanti al momento giusto.
E' pur vero che anche loro sbagliano, a volte, ed escono nel momento peggiore! Quando magari non siamo pronti ad affrontarli o ci stiamo confrontando con qualcosa di complicato.
E così facendo, in quel preciso momento, non solo ci fanno soffrire ma anche sbagliare.  Scelta, parole, attggiamento....
Perdoniamoli! In fondo posseggono un qualcosa di umano. Sono nostre propaggini, radici invisibili che collegano il mondo di oggi  a quello di ieri.
Fanno parte di noi, come un alter ego un po' strano.
E come in ogni rapporto, anche con loro possiamo litigare, discutere e fare pace.
L'importante è soltanto trovare sempre il giusto equilibrio perchè nessuno, nè il ricordo nè noi, distrugga l'altro.
Myrtilla.


2 commenti:

  1. "Hanno un compito ben difficile! Devono mantenere desta la nostra attenzione sul passato ma non privarci del presente e del futuro"

    Frase stupenda... Grazie Patricia, sai sempre emozionarci!!!

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao stellina.
      Graazie e un bacione!!!!!!

      Elimina