domenica 21 settembre 2014

Bandiera

Bandiera sulla spalla,
l'artista va,
in corteo.

Rullo di tamburi
squillo di chiarine

Si ferma
La sua mano scivola
lungo l'asta
ad imprigionar
carezzevolmente la seta

Il braccio
tende all'indietro
Un respiro profondo
La mano spinge
L'arto scatta in avanti
repentino
La mano abbandona
l'asta

Libera
finalmente
esplode di gioia.
In giravolte infinite
pesante farfalla
si innalza
a bucar il cielo
Riempiendolo
dei suoi colori
della sua felicità
Libera
come
libero
deve essere
l'uomo

Leggiadra
ridiscende
a essere tutt'uno
col suo uomo.

Ecco!
Finito il sogno
Ritorna
ad assopirsi
fin al prossimo
volo di libertà
Myrtilla










2 commenti:

  1. Che bella poesia! Invidio molto questa tua capacità!!!
    ...In senso positivo, ovviamente! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fortunata, tropo buona con me!
      Non è niente di che.....
      Un bacione!

      Elimina