lunedì 1 settembre 2014

In fondo al tuo cuore

In fondo al tuo cuore
Maurizio De Giovanni
Einaudi Edizioni (2014)



Cosa c'è in fondo al cuore del Commissario Ricciardi?
Solitudine,, malinconia, dolore. Tanto dolore. E paura. Tantissima.
Quella dote particolare che lui chiama il Fatto è la sua croce. Unita alla paura che un germe di follia possa albergare in lui e trasmettersi ad eventuali eredi, lo isola dagli altri. Fa da schermo ai sentimenti. Si piazza tra lui e la donna amata, importuna. Gli impedisce di dimostrare ciò che prova.

E nel cuore degli altri cosa c'è?
Amore.... quell'amore così forte  e viscerale che diventa dolore, Da dolore si fa follia. In quella "limacciosa palude dei sentimenti deviati" come la chiama Ricciardi a pagina 402.

Come tutti i romanzi di De Giovanni, anche questo va in profondità nell'animo umano mettendo a nudo debolezze e fragilità, insicurezze e paure, ambizioni sfrenate e voglia di potere e soldi. Di tutti! Nessuno escluso! Nemmeno Maione il brigadiere.
Scritto con il suo stile unico, speciale, è incredibilmente coinvolgente e travolgente perchè i sentimenti  dei personaggi "bucano il libro" e si imprimono nel lettore lasciando un segno profondo.
La storia vera e propria, la morte del professor Iovine, suicidio o omicidio?, è un giallo che fa pensare. Niente è come sembra e il colpo di scena è assicurato. E che colpo di scena!
I buoni...ma saranno poi proprio così buoni? E i cattivi? Davvero cattivi? Ch leggerà saprà.
Grandissimo De Giovanni! Scrittore unico!
Myrtilla

10 commenti:

  1. Grandissima Patricia! Lettrice unica!
    Scherzi, ma nemmeno poi tanto, a parte mi fai arrossire pensando alla frequenza con cui si percepisce riesci a divorare un libro oltre al fatto che hai anche un'intensa Vita privata ma anche virtuale.
    Non hai ancora iniziato a farci un pensierino ai nuovi libri in formato elettronico, la nostra Amica Rosanna ne aveva anche scritto un Articolo da quanto era entusiasta dell'opportunità di avere una biblioteca sempre disponibile da portarsi anche in giro.
    Anni fa, parlando con una Amica che penso ti eguagli in termini di lettura si era definita contraria a tale opportunità preferendo e anch'Io ho ancora quella convinzione che avrebbe perso la sensazione di poter sfogliare le pagine.
    Ultimamente, è rientrata in Associazione dopo aver portato i due pargoli all'età adolescenziale ed essere anche loro con Noi e quindi adesso c'è l'intera Famiglia che abbiamo visto nascere. Ama come noi la tecnologia, sapendosi anche ben districare e il Padre essendo la primogenita le ha fatto qualche anno fa l'inaspettato regalo della tavoletta della mela morsicata.
    Ho saputo così, che adesso non ha più problemi di dove riporre i nuovi libri in quanto si è convertita al nuovo formato che è economico, pratico, e mi ha detto anche molto comodo perché mantiene automaticamente l'indice senza bisogno del segnalibro come facciamo tutti tradizionalmente non volendo rovinare i nostri preziosi tesori.
    Buona Giornata, Patricia. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mauri, l'ebook.... mia figlia li legge, io... sono ancora vecchio stampo. Carta fogli, profumo.... sì lo so che tutti dicono che l'ebook costa meno, che nell'e readere puoi tenere quanti libri sempre a portata di mano, che ci puoi prendere annotazini, non perdi il segno eccetera.... in più non ci sarebbe più il problema del dove li metto questi?????
      Mah... quando mio marito mi metterà di fronte alla scelta o basta libri o ebook magari mi deiderò a cambiare. Per ora......
      Comunque i miei tesori non sono propriamente intonsi. Oltre a leggerli, li vivo i libri. Li annoto, li segno.
      Brutto vizio, è vero! :))
      Buona giornata a te! Ciaoooo

      Elimina
  2. E' gia nella mia lista ed ora ancora di più
    flora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh.... menomale che tuo marito non mi conosce!!!!! :))))
      Io trovo che De Giovanni sia uno scrittore unico. Ha uno stilo tutto suo, molto particolare però veramente accattivante!
      Ciao

      Elimina
  3. Non conosco questo scrittore ma il tuo post mi ha incuriosita, quindi mi appunto autore e libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uno scrittore napoletano. Pubblica gialli ma di quelli vicino a noi,... mi spiego. Non sono i classici gialli americani con eroi tutti d'un pezzo. Qui ci sono persone che sbagliano, commettono errori, tribolano
      Forse è per questo che mi piace molto!
      Ciao Stefania

      Elimina
  4. Ma lo sai che De Giovanni e' uno dei miei scrittori preferiti!!??? Ancora non sono arrivata a leggere questo ma ci arriverò presto!!
    Grande commissario Ricciardi!!!
    Se, come me, ami il genere ti consiglio anche Claudio Paglieri e il suo commissario Luciani. Lo adoro!!
    Un bacio
    Vivy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vivy. No, non lo sapevo! A me era stato consigliato dalla Maga di Oz. Avevo iniziato con Vipera e poi ho dovuto proseguire.
      Adoro il suo modo di scrivere. Così personale, profondo.
      Sì! Grande Ricciardi... ma anche Maione, così umano e attaccato al suo capo!
      Bella coppia!
      Un bacione!

      Elimina
  5. Hai fatto prima di me, ma ti raggiungerò presto viperaccia!!!!!!! Baci, baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggilo pooi mi dirai.... per me è il migliore!
      Comunque adesso che la sveglia ha ripreso a suonare alle 5.30 del mattino ho rallentato un po' le letture... sob!!!!!
      Ciao

      Elimina