lunedì 17 novembre 2014

Dicono che....

Dalle mie parti dicono che il lupo non ha mai mangiato nessun inverno.
Sarà! Quest'anno però si è portato via primavera ed estate. L'autunno... quasi.
E l'inverno?
Myrtilla

9 commenti:

  1. Qui di inverno ancora non se ne vede e io non mi lamento.
    Ma mi lamento del fatto che non ci si ricorda più la primavera e, soprattutto, che quest'anno l'estate è stata un optional!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me hanno detto che sta arrivando l'inverno a che ho risposto ma è mai finito?
      Caldissimo nonn ha mai fatto. Il classico sole estivo piemontese, quello che ti cuoce e ti sentire appiccicosa per l'afa, quest'anno... nisba.
      Non so! Io amo il caldo è vero ma non avrei mai pensato di dire che mi manca la nostra afa!

      Elimina
  2. Anche qui niente inverno, solo stagioni della pioggia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, Fortunata! Sembra di essere ai tropici.... la stagione delle piogge! E poi di nuovo quella delle piogge..... boh! quest'anno è osì!

      Elimina
  3. A me manca l'inverno. Adoro il freddo e non sopporto quei periodi monsonici che negli ultimi anni stanno ci stanno flagellando...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Diego, ti sembrerà strano per una piemontese ma a me manca tanto il sole, il caldo... l'estate!
      Non amo la pioggia ma peggio ancora odio la neve! Mi sa che sono nata nel posto sbagliato!

      Elimina
    2. Ciao! Nooooo il caldo proprio no: lo aborro! Comunque è strano, non so se è l'eta (sigh) o se è davvero cambiato il clima perché ricordo che fino a una ventina d'anni fa le estati erano sì calde, ma si trattava di caldo secco, non quell'umidità appiccicaticcia che abbiamo ora.

      Elimina
    3. L'età... può darsi che conti anche quella, però, io andrei in letargo come gli orsi! Risveglio a primavera e a nanna in autunno! :))

      Non so quanti anni hai tu ma io ricordo che quando andavo a scuola... diciamo che potevo avere 14/15 anni, per terra in città c'erano venti centimetri di neve. Scendendo in Via Giobert (non so se sei pratico di Asti) c'erano le stalattiti di ghiaccio che scendevano dai tigli.... ghiaccio per terra.... scivoloni a non finire....

      E io stavo bene, Questo lo ricordo perfettamente.
      Adesso..... superando i secondi anta, ho sempre freddo!

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina