venerdì 19 dicembre 2014

LA POESIA DI LAFENICERINASCEDASE

Su richiesta di Lafenicerinascedasè del blog http://ioscrivodinotte.blogspot.it/
che collabora anche col blog http://mammeindifficolta.blogspot.it/

ANIMA


Lasciati cullare,
anima mia.
Lascia che 
ti prenda tra le braccia
e ti stringa a me.
Una ninna nanna
ti voglio cantare,
dolce, 
carezzevole,
perchè ti riposi
dal tuo lungo viaggio.
Dai tormenti
dell'amore.
Dal grigiume della vita.
Perchè 
ti risvegli col sorriso
e con nuova linfa
tu possa 
di nuovo riempirmi il cuore.
Myrtilla

8 commenti:

  1. Grazie di cuore! È bellissima e interpreta alla perfezione il momento che sto attraversando. Ci vorrebbe davvero! La mia anima avrebbe bisogno di un rifugio sicuro dove riposare e ritrovare energia vitale.
    La tua poesia è una carezza, un abbraccio.
    Grazie
    P.S. Mi permetteresti di mettere la tua poesia in una pagina del blog? Naturalmente con la citazione è il link al tuo blog.
    Un abbraccio e spero che tu venga a trovarmi ancora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego carissima.
      Sono contenta che ti piaccia e di aver trovato le parole adatte.
      Puoi farne cosa credi, La poesia è tua!
      Un bacione!

      ps Vengo spesso a trovarti anche se non sempre commento.

      Elimina
  2. E' proprio bella questa poesia! Non dovremmo mai dimenticar di parlare alla nostra anima, di cullarla e proteggerla...brava Patricia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fortunata.
      E' vero che dovremmo farlo ma non sempre ce ne ricordiamo. Troppo presi dai problemi, dagli affanni della vita. Quando ce ne ricordiamo magari due coccole non bastano più . Ne servono molte molte di più!

      Elimina
  3. Veramente propiziatoria, intrisa di dolcezza, grazia e malinconia...
    Bellissima..
    Brava e un bacissimo!

    RispondiElimina