venerdì 23 gennaio 2015

Shoah!

Per ricordare...
Per non dimenticare che il dolore ha accomunato tutti...


In Asti: 

http://www.lanuovaprovincia.it/stories/musica/30542_la_musica_kletzmer_per_raccontare_la_shoah_nelleuropa_dellest/


E al mio paese:

9/1/2015 - GIORNATA DELLA MEMORIA

In occasione della GIORNATA DELLA MEMORIA

l'Associazione di volontariato CAMPI APERTI e l'ISRAT (Istituto per la storia della Resistenza)
con il patrocinio del COMUNE DI CASTELLO DI ANNONE
 VI INVITANO

a partecipare all'iniziativa 'I REGNICOLI CHE DISSERO DI NO'

venerdì 23 GENNAIO ore 21:00 presso il Salone comunale.
Scarica la Locandina GIORNATA della MEMORIA.pdf

6 commenti:

  1. Ciao Pat,
    anche qui le iniziative invitano al ricordo e alla vigilanza: su questi eventi , menzogne subdole dei negazionisti e i nuovi fanatici c'è sempre da stare all'erta e sensibilizzare specialmente i giovani.
    Mio figlio Michelangelo in quarta superiore partecipò al viaggio della Memoria.
    Adesso ne stanno progettando uno con la Gioventù Federalista Europea.
    Per fortuna ci sono anche molti giovani impegnati a contrastare il ritorno della barbarie, descritto anche nel post precedente che tu hai condiviso.
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marilena, come ho scritto nel commento all'altro post.,anche mia figlia ebbe la fortuna di avere Insegnanti da ammirare per questo. Li portarono in gita a Vienna e Salisburgo e al ritorno andarono ad Auschwicz.
      Quando cerchi di parlarne con lei, ti dice che è un posto impossibile da descrivere.. che è pieno dei fantasmi delle vittime... che ti sembra sempre che da dietro le baracche spuntino i prigionieri... di sentire le urla dei soldati...

      Sì, per fortuna ci sono tanti giovani che sentono di doverlo fare e lo fanno.
      Purtroppo, però, ci sono annche gli altri, quelli che negano.
      Ciao e buon fine settimana

      Elimina
  2. Ciao Patricia. Anche io ho preparato un post sulla Shoah. Lo faccio ogni anno il 27 gennaio. Dimenticare sarebbe un oltraggio troppo grave nei confronti di milioni di persone che non avevano alcuna colpa. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Dimenticare è un oltraggio per le vittime. E' fare un favore ai carnefici legittimandoli quasi. E' dare ragione a chu nega la verità!
      Parliamone!!!!
      Ciao stella!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Eppure qualcuno ci è riuscito. Qualcuno sta anche facendo proseliti dicendo che non c'è mai stato niente di simili.. Che sono balle!
      E i soliti noti e ignoti ci credono. Pigrizia mentale? Idiozia? Mancanza di cultura storica?

      Elimina