giovedì 8 gennaio 2015

Son finite le vacanze

Già! Son finite le vacanze natalizie. E' pure passata l'Epifania che tutte le feste si porta via..... ormai si aspetta carnevale con le bugie o frappe o gale, chiamatele come volete.

Leggendo sui vari blog ho visto che molti blogger hanno parlato dei progetti per l'anno nuovo (io non ne faccio mai, tanto poi non riesco a realizzarli; qualcosa va sempre storto). Ammiro però chi  li fa e auguro loro con tutto il cuore che riescano a portarli a compimento come vogliono e ancora meglio.
Io sono la negazione assoluta!!!!!!

Ho anche letto post in cui si parla di queste vacanze appena finite. Come sono andate?, viene chiesto.
Bene! Soprattutto, sono

                                        F I N I T E!
 
Non guardatemi storto ma a parte i giorni canonici come Natale e Santo Stefano o capodanno, qui sono stati giorni lavorativi.
Il marito in ferie ha dovuto per forza di cose, nonostante la stagione, mettersi a lavorare per fare la voliera alle gallinelle perchè siamo stufi di fare da self-service alla faina. E' ora che faccia un po' di dieta. E' ingrassata troppo a spese nostre.
Poi.... la spesa, far da mangiare, la casa, il bucato, lo stirare....  tutto come negli altri giorni.
L'unica cosa bella è che abbiamo potuto spegnere la sveglia... a parte il 2 gennaio che è suonata alla sei del mattino perchè mia figlia ed io siamo andate a Milano a vedere la mostra di Van Gogh... Ne ho parlato  qui

Per il resto... tutti i progetti che avevo fatto sono rimasti lì, a prendere polvere e basta.
Mettere a posto sul pc, ad esempio. Ho tante foto da sistemare, catalogare, cestinare perchè brutte o doppie ma non ho nemmeno aperto la cartella immagini.
Fare il back up del blog e del pc... eh, già! E' un lavoro che va fatto senza essere interrotti e invece.. Patri... Patri... Triiiiiii!!!!! Il  marito chiamava. D'altronde aveva bisogno di una mano. Potevo dirgli di no?
La sera dopo cena poi, guarda il blog, visita e leggi i  blog che seguo, rispondi ai commenti, commenta... veniva tardi e arrivava il sonno.
Leggere... eh!!!! Altro capitolo doloroso! Oltre ai libri che ho regalato al marito (Grazie Kly che mi hai suggerito il libro di Guccini, il mio dolce doppio ha apprezzato molto!!!!!)  e alla mamma, ho fatto la scorta anche per me.
Miseria ladra! Fossi riuscita ad aprirne uno!!!!

A questo punto, sapete cosa vi dico? Ieri marito e figlia sono tornati al lavoro. In casa ci siamo di nuovo solo mia mamma ed io. A parte ieri mattina che è stata di spesa e di rompimento di pelotas nello studio medico, da ieri pomeriggio sono tornata alla mia solita routine.
Mattino dedicato alla casa e "allegati" vari, pomeriggio dedicato a me.
Quindi la speranza di fare qualcosa di quello che avrei dovuto fare prima della fine dell'anno c'è.
Tornerò a dedicare qualche ora del pomeriggio al pc, blog mio e blog vari, con calma e poi, mentre attendo che mi facciano squillare il telefono per avvisare che stanno arrivando, divano e libro. Finalmente!!!!!

Evviva le vacanze finite!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Certo che tutte le mattine mi alzo alle sei, però..... però fa lo stesso. Se mi organizzo riesco a fare tante cose, anche più di quelle che ho in mente.
E alla sera, quanto tiro le somme, sono più che soddisfatta, in genere. Imprevisti a parte, ovvio!

Voi, come vi ritrovate dopo le vacanze? Felici di riprendere la routine quotidiana? Oppure siete malinconici e continuate a pensare ai giorni passati a far pasti luculliani?
Myrtilla

20 commenti:

  1. Mah. esiste l'allergia alle feste?! Ecco, se esiste, io sono affetta dalla forma più acuta!
    Ora devo disfare l''albero, e rimando.
    Basta raduni familiari talvolta poco sentiti, regali mai apprezzati ecc ecc.
    Che bella e rassicurante la solita routine!!
    Pat ti capisco proprio! Niente di meglio che essere padroni del proprio tempo e gestire i propri impegni come si desidera, senza essere in balia di altre persone ecc ecc
    Ora si tira il fiato! Almeno sino a Pasqua!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io a volte mi sento allergica alla feste Belvedere.
      L'unica cosa positiva è che si spegne la sveglia., per il resto....
      Da ieri però sono rientrata nei ranghi e mi trobo molto meglio, Mi organizzo e faccio di più

      Elimina
  2. Anch'io sono felicissima della fine delle feste... Preferisco andare a lavoro e riprendere la mia routine... :)

    Prenditi il tuo tempo, Patricia! Un abbraccio

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La routine può essere noiosa a volte, però mi dà stabilità.
      A parte che qualche imprevisto può sempre capitare soprattutto con perrsone anziane in casa, però..... organizzandomi bene al mattino mi dedico alla casa e nel pomerigio un paio di ore per me le trovo.
      Guai altrimenti!!!! Divneto irascibile!!!

      Un bacione a te stella!

      Elimina
  3. Sono ritornata alla solita vita, soltanto che voglio viverla ad un ritmo più mio. Quando c'è da correre corro, ma appena posso mi fermo e faccio quello che mi fa stare bene. È una promessa che devo mantenere per me stessa.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, Fenice, SE si deve orrere si corre, ma quando si può respirare con calma lo si fa,
      E' per questo che le feste mi piaccionno poco. Poi, non essendoci più bumbi piccoli si sentono in maniera diversa.
      Un caro saluto

      Elimina
  4. Non amo le feste, riesco ad apprezzare il Natale perchè mi lascio coinvolgere dall'entusiasmo dei piccoli di casa, ma poi benedetta routine anche se per me quest'anno è stata un pò particolare.....
    Poi noi pensionati ed ex parassiti della scuola che vuoi che ti dica, ce la spassiamo proprio, senza orari, senza troppi obblighi!!!!!

    buon anno a tutti
    flora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parto subito dal fondo Flora.
      Gli ex parassiti NON sono tutti i docenti. Ce ne sono nel mondo della scuola ma così come ci sono in tutti i campi lavorativi.
      Chi svolge il suo lavoro con competenza e serietà e professionalità, chi lavora con passione è degno di tutto rispetto in qualunque campo svolga o abbia svolto la sua attività.

      Per le feste, come dici tu, se ci sono bimbi piccoli è una cosa ma se si è solo adulti....
      Vanno bene per dormire un po' di più, questo sì.
      Ciao carissima, Un bacione!

      Elimina
  5. A me non è mai pesato troppo il rientro dalle vacanze. Che poi, comunque, ho lavorato anche io tranne nelle date rosse. Non mi pesa perché è giusto che si ricominci, è il senso stesso della vacanza :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pesava una volta, Miki, quando dovevo tornare a scuola,
      Adesso, sinceramente... i primi giorni mi fanno anche piacere ma dopo non vedo l'ora di tornare alla normalità

      Elimina
  6. Non so: è stato un po' come...se non fosse stata vacanza.
    Ma ho in mente di rifarmi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per noi, vacanza vacanza, no.
      Adesso però cerco di rifarmi... ;)))))

      Elimina
  7. Io sono stato felicissimo di sottrarmi a più rituali possibile, anche se proprio tutti non sono riuscito a scansarli.
    Evviva il ritorno alla normalità, comunque, con il ritorno alla revisione del mio romanzo che riesco a portare avanti come si deve solo nelle sale della biblioteca.
    Di buoni propositi ne ho fatti solo due, ma importanti per me:
    1) Terminare il romanzo e autopubblicarlo.
    2) Riprendere i viaggi all'estero, interrotti da quattro anni per dedicarmi al suddetto romanzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ivano,
      a dirti la verità, l0unica cosa che mi manca delle vacanze è dormire un po' di più al mattino. Dal 7 invece la sveglia suona di nuovo alle 6 per me. Il marito si alza mezz'ora prima.
      Per il resto.... proprio niente. Siamo solo noi, io mio marito la figlia e mia mamma. Mia suocera purtroppo con alzeimher e parkinson e sedia a rotelle non sa nemmeno che giorno è. I nonni non ci sono più da anni. Tutti figli unici....
      Come vedi siamo sempre i soli.... 4 amici al bar di Paoli.
      Erano giorni diversi dagli altri? Sinceramente no!

      Il trantran quotidiano anche se a volte si fa odiare perchè ti scoppia è stato il benvenuto mercoledì. Ritornare alla normalità, ai soliti gesti, alla solita routine... per me è stato un sospiro di sollievo.

      Ti auguro di riuscire ad esaudire i tuoi desideri. A dare corpo ai tuoi propositi.
      La cosa bella è nonostante tutto continuare ad averne. Sono il nostro faro, quello che ci aiuta ad andare avanti
      Un abbraccio.

      Elimina
  8. Felicissimo della fine di queste feste !!!!
    Sono abbastanza orso (ormai a furia di sentirmelo dire ci credo anch'io) e uscire dalle feste natalizie mi rilassa. Il beato e dolce frenetico ritmo della quotidianità!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniele, anch'io!!!!!
      Anch'io sono felice che siano finite e anche noi siamo orsi. Ma chi se ne frega!!!! :))))

      Elimina
  9. Prima delle feste ho tantissima voglia che arrivino. Durante inizio a scocciarmi. Alla fine non vedo l'ora che tutto torni come prima, di tornare alla solita routine. Certo di cambiamenti nella "solita routine" ce ne sarebbero da fare, ma confido nel lungo anno che deve passare. Ed è quello che auguro anche a te, di riuscire a fare quello ti si prefissata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uguale identca a te!!!!
      I primi due o tre giorni vanno. Gli altri.... che barba che noia, che noia che barba!!!!

      Effettivamente se si potesse correre un po' meno, agitarsi un po' meno, fare una cosa per volta e non tre o quattro insieme riusciremmo a stare bene anche durante tutto il resto dell'anno. Purtroppo la vita è frenetica e dobbiamo stare al passo con la corrente o affoghiamo.
      Contraqcambio l'augurio. Ciaooo

      Elimina
  10. bhe non saprei mi piace lo spirito natalizio, ma in genere le giornate per me e la famiglia non cambiano più di tanto, quindi diciamo che sento poco la differenza.. a prestissimo un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le giornate cambiano dove ci sono bambini. Noi ormai non ne abbiamo più, la figlia è una donna quindi il cambiamento non s sente tanto.
      Ciao carissima

      Elimina