mercoledì 14 gennaio 2015

Tagli ed economie

In Italia non ci sono soldi. Che novità!!!!!
E alle Regioni? Meno che mai!
E allora cosa si può fare. Sacrifici, indubbio. Tagli, certamente. Ma chi deve farli?
Domanda superflua. I soliti noti!
I sacrifici li fanno come al solito gli italiani comuni, quelli che hanno un lavoro dipendente o lavorano in proprio ma non sono grandi imprese.
I tagli si fanno ad una cosa essenziale come la sanità.
Già! Tanto ci si ammala sempre, tanto il tasso di percentuale dei tumori aumenta, tanto avanzando l'età e invecchiando la popolazione i problemi senili si duplicano.
Come dire che meno guadagno e più spendo....

Noi in Piemonte siamo ben presi.
Scusate ma parlo della regione dove vivo. Perchè sono direttamente coinvolta. Non perchè creda che nelle altre le cose siano migliori. Assolutamente!

Dove aver speso e sperperato i soldi di tutti i contribuenti piemontesi, cosa decide di fare il nostro buon Chiamparino (il Chiampa di Littizzettesca memoria). Tagliare la sanità. Togliere ben dodici reparti all'eccellenza in  un ospedale praticamente nuovo come quello di Asti.
Già non ti ricoverano più a meno che tu non sia in punto di morte... già ti operano oggi e ti spediscono a casa domani.... lasciamo perdere quanto tempo aspetti per fare un esame....
In più come li hanno scelti i reparti da "eliminare"? Con criterio sarebbe logico pensare. Eh, no!!! Sbagliato!!!! Una delibera fatta in fretta e furia e si sa che la fretta e la furia non sono mai buone consigliere.
In più senza nemmeno un abboccamento con la dirigenza del nostro nosocomio. Nè degli altri d'altronde.

Dovevano sparire ben dodici reparti. Ora di questi dodici....
Gastroenterologia, Radioterapia, Geriatria, Chirurgia vascolare, Centro trasfusionale-Immunoematologia dovrebbe restare.
Può darsi che resti Malattie infettive.
Forse Dermatologia verrà condivisa con Alessandria.
I due reparti di Medicina, Diabetologia, Dietologia e Nutrizione Clinica, Pneumologia e Maxillo facciale dovrebbero sparire.

Mah!  Che dire???
Reparti all'eccellenza come la Radio Terapia che lavora a stretto contatto con l'oncologia e il reparto di day hospital oncologico, riconosciuti tutti e tre  e con tanto di attestati  a livello nazionale come possono essere separati?
Un paziente che deve fare terapia radiologica ogni giorno e magari anche la chemio e indubbiamente può non star bene si deve spostare per mezzo Piemonte?  Senza contare poi che proprio in questi reparti arrivano pazienti da appunto mezzo Piemonte per curarsi? E chi non può guidare deve pure pagarsi il viaggio? Croce Rossa e Croce Verde non lavorano gratis se si tratta di trasferimenti simili. Felizzano/Quargnento/Alessandria e ritorno in totale una quarantina di chilometri 26 euro anni e anni fa. Ed è anche giusto che sia così da una parte, per carità!

Tenendo altresì presente che  in Radio Terapia ci sono macchinari modernissimi e di incredibile precisione.
E come dicono Il primario del reparto e un oncologo in questo link

....http://www.lastampa.it/2014/12/06/edizioni/asti/togliere-il-primariato-vuol-dire-cancellare-tutta-la-radioterapia-yJDZmi7pO74yv9NWcXqx4L/pagina.html


trattano ben 700 pazienti l'anno molti che vengono da fuori provincia  e con liste d'attesa molto brevi....

Non so! Non so più che dire! Mi chiedo solo dove hanno messo i soldi prima.... sì sì le mutande verdi di Cota e chissà quant'altro di cui non sappiamo.

Io so, pur non essendo una economista di fama mondiale, che in una famiglia normale,  quando i soldi scarseggiano si eliminano le spese superflue.
Si rinuncia alla seconda auto e se ne tiene solo una se non se ne può fare a meno e magari la si usa il  meno possibile... si rinuncia al cinema, alle ferie, alle gite fuori porta..... se un elettrodomestico si può aggiustare, prima di cambiarlo lo si aggiusta.... e si vive anche senza l'iphone, ipad... ai-coso (non so mai come si chiama) ultimo modello

Possibile che i nostri governanti non riescano a capirlo e a copiare?
Possibile che non possano rinunciare alle scorte, alle auto di servizio, ad avere 30 gradi negli uffici quando dovunque c'è mister 20 gradi a comandare? (Ve lo ricordate vero?)

Possibile che una qualunque massaia come economista possa saper arrivare a fine mese con poco e facendo il triplo salto mortale carpiato in avanti e con la lingua fuori e loro con tanto sprechino?

Delusa? Inca***ta? MOOOOOOOOOOOOOOOOLTO!!!!!!!!!!!!!!!!

Myrtilla













7 commenti:

  1. Mi manca pure la forza di commentare sull'argomento Sanità...sono stanca di tutto questo schifo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Fortunata... lasciamo perdere!!!!! Io non so più nemmeno cosa dire. Ci sono scelte che mi paiono proprio soltanto stron..te!!!!!
      Un capoluogo di provincia senza ospedale? Quando vengono da fuori provincia per farsi curare?
      Non so..non so.....

      Elimina
  2. Tesoro ti capisco! Nel mio paesello hanno proprio chiuso l'ospedale obbligandoci ad andare a quello nuovo a una 30 km, neanche il pronto soccorso ci hanno lasciato, una urgenza può trasformarsi veramente in tragedia! ahhh e la strada mica è bella... d'inverno se nevica viene chiusa per settimane e sei obbligata a fare un giro più lungo.... guarda lasciamo perdere.... è vergognoso!! sono stanca!!
    Kly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel comune di Asti ci sono quasi 80 mila abitanti. Che senso ha togliere l'ospedale? Nn è che ce ne siano altri in città. C'è quello di Nizza ma è piccolo.
      Boh! E chi le capisce le scelte di certi cervelloni?
      Certo che se avessero sperperato di meno........

      Elimina
  3. Infatti non si sa neanche cosa commentare.
    Per me è giusto che ogni Regione deve farsi bastare il denaro che ha preso dallo Stato ma...
    quando se li mangiano loro? Perché devono pagare sempre i più poveri?
    Perché, ovviamente, questo problema che hai sollevato riguarda solo chi ha pochi soldi ed è malato e non chi è malato ma è ricco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Indubbio Daniele.
      Chi ha i soldi non si fa nemmeno visitare in Italia anche se pure qui ci sono fior di medici!
      Io vorreri solo che chi ha mangiato i soldi che andavano destinati alla gestione della REgione Piemonte sanità compresa li ricacciassero fuori tutti e con gli interessi...

      Dici che pretendo troppo? Che forse dovrei svegliarmi??? Sì! E' meglio che la smetta di sognare! :(

      Elimina
    2. Sognatrice!! Per fortuna non costa sognare, eheeeh...

      Beh ci sono i mezzi ricchi che non vanno all' estero, ma semplicemente al centro privato

      Elimina