martedì 17 febbraio 2015

Proprio oggi, per la festa de gatti....

Proprio oggi, festa dei gatti, ho trovato sul giornale locale una bella notizia.

Una signora, deceduta a dicembre, ha deciso di dividere i suoi averi in due parti uguali.
Il 50% ad Action Aid e il restante 50% al canile di Quarto d'Asti.

http://www.lanuovaprovincia.it/stories/politica/30821_lascia_uneredit_al_canile_di_quarto/

Sappiamo che Action Aid si occupa di bambini e povertà, di adozioni a distanza e di fame e malattie.
Sappiamo anche che gli aiuti non sono mai abbastanza.
La signora Ferdinanda ci ha pensato.

Come ha pensato alla AZA  http://www.canilecomuneasti.it/, l'azienda zoofila astigiana che si occupa i randagi raccogliendoli, curandoli e dandoli in adozione. Non parlo solo di cani ma anche di gatti.

Mi dispiace per la signora Ferdinanda ma forse era sola, senza parenti... non so!
So però che il suo cuore l'ha consigliata bene.
Occuparsi di chi ha necessità, di chi è più debole.
Myrtilla

18 commenti:

  1. Notizie come queste rallegrano il cuore! Chissà che sia questo il modo più bello di dire grazie alla vita.
    Un caro saluto e auguri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pinkg, non so se la signora era sola o soltanto in rotta coi parenti. Non so nemmeno quanto possa aver lasciato in eredità.
      Resta il fatto che ha pensato a chi è in difficoltà.... veramente un bel gesto!
      Ciao bella!

      Elimina
  2. Che bella notizia! Tanti auguri!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Pat,
    un atto di generosità davvero ammirevole, che accanto agli esseri umani pone anche i nostri amici animali, che condividono con noi l'ambiente e l'esistenza, una grande lezione per tutti:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao FAta, la signora ha pensato agli indifesi.... i bambini lo sono sopratttutto in certi paesi dove non arrivano ai tre anni e gli animali... col bene che ci vogliono a volte son trattati come rifiuti.
      Una bella lezine, sì!

      Elimina
  4. Una gran bella lezione di generosità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nick, decisamente sì.
      Notizie più approfondite non se ne hanno però è certo che il cuore ce l0aveva immenso!

      Elimina
  5. Mi piace che abbia pensato sia agli umani che agli animali. Qualche volta sento dire che gli animali sono migliori di noi, ma non lo credo. Sotto certi aspetti sì, lo sono, ma non hanno nella testa e nel cuore lo stesso groviglio che abbiamo noi, perciò è facile per loro essere... come sono. Noi siamo un po' più complicati. Brava Ferdinanda! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Grazia. Loro sono più semplici di noi. Noi...forse non siamo nemmeno complicati. Siamo proprio contorti certe volte. E è ccosì che ci rendiamo la vita difficile.
      Gli animali pensano a giocare, mangiare, approfittare del sole per farsi una dormita... sempre che non incontrino persone crudeli.
      Vivono bene loro. Nella loro felicità animalesca, fatta anche di stenti ma fatta di libertà a 360 gradi.

      Elimina
  6. Sembra una favola, una gran bella favola! Che brava signora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fortunata.
      Chissà chi era questa signora... non è dato sapere però il suo cuore era grande!

      Elimina
  7. ciao pat, viene malinconia a pensare a questa donna forse sola, ma con un cuore grande, mi inchino a tanta umanità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Flo,
      anche a me è venuta malinconia. Il fatto è che non dicono altro, nè se era sola nè quanto può aver lasciato.
      Certo che qualunque cosa abbia lasciato in ereità, ha imostrato un cuore immenso. Dio le renda merito!
      Un bacio!

      Elimina
  8. Un nobile gesto.
    Ciao Patricia. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Dani anche se forse dettato dalla solitudine... o dalla rabbia per chi non si fa mai vedere... chissà! Spiegazioni non ne danno molte

      Elimina
  9. Dovrebbero esserci più Ferdinanda intorno a noi!

    RispondiElimina
  10. Sì e no, Mariapiera.
    Se si parla di buon cuore, di generosità di amore verso gli altri per indole, SÌ.
    Se invece si parla di buon cuore, eccetera per solitudine o rabbia perchè chi avrebbe potuto dare una mano a noi non si è fatto vivo, NO.

    RispondiElimina