domenica 22 febbraio 2015

Stimoli


Cosa muove il mondo? La curiosità!
Ma la curiosità da dove nasce? Da cosa? Dagli stimoli.
Sono loro che spingono l'essere umano a porsi domande, a cercare risposte, pensare, ideare, creare. Scrivere. Dipingere.
Il volerne sapere di più. Il volerne vedere di più. Altro. Il voler migliorare il futuro.
L'uomo ha profonda necessità di stimoli. Tanta quanta ne ha di ossigeno per respirare e quindi vivere.
Basta guardarsi intorno, leggere, studiare. Ammirare.
Ovunque ci sono stimoli. Ognuno ha i suoi.

La mia mente assolutamente negata per la scienza non arriverà mai a creare un'astronave per arrivare alla fine del cosmo. E, seppur portata per quello che è letteratura (nel senso che l'apprezzo e la leggo)..... forse sarebbe meglio dire per le parole scritte, più modesto ma più esatto, non arriverà mai a scrivere un capolavoro in versi o un romanzo da milioni di copie vendute.
Nel mio piccolo, però, ho trovato gli stimoli giusti. Quelli che mi spronano a continuare a scrivere, che siano racconti, poesie o giochi di parole.
Non solo aprendo il blog e preparando post quotidiani. Un impegno che ho preso con me stessa.
Non solo grazie ai lettori che lo visitano e commentano.
Grazie anche a questo ma non solo. (Se non ci fossero lettori e commenti, forse lo avrei già chiuso.)

Gli stimoli di cui parlo, li ho trovati navigando in rete. Iscrivendomi e partecipando ad altri blog con letture e commenti. Letture e commenti che poi stimolano sovente riflessioni mie e mi invitano a scrivere a mia volta.
Li ho trovati anche iscrivendomi e partecipando ad alcune community che sono realmente nelle mie corde.
Ad esempio, Amami più che mai 

Prima, le poesie nascevano così. Spontanee.
Frasi che comparivano nella mia mente e che dovevo assolutamente mettere subito su carta pena l'oblio.
Ma erano poesie varie. Argomenti vari. Non un filo logico.
Ora, invece, coi concorsi organizzati da Luca Morabito, Ximi Blogghidee e Roberto Raimondo e un tema fisso, sono stimolata a pensare sempre a qualcosa che ne sia attinente.
Non più pensieri sciolti ma pensieri liberi indirizzati con precisione.

Con la categoria Poetizziamo si è aperta un'altra strada. Questi "concorsi non concorsi" saranno settimanali. Tema scelto con una votazione dagli iscritti, tre giorni di tempo per postare il nostro "capolavoro" e poi regole precise, un numero prestabilito di righe, l'ultima parola della riga che deve diventare la prima della riga successiva.... e così via.

E' un po' come tornare a scuola. Una scuola piacevole, però, che mi interessa molto.

Cosa si vince? Niente di materiale! Ma non è questo il punto.
Si vince la soddisfazione personale di aver saputo rientrare in quelle regole. L'esperienza che comunque si fa scrivendo e confrontandosi con gli altri. Si vince il godimento di un commento positivo o di una correzione ben fatta. Si vince perchè si impara che in un confronto non sempre se ne esce bene.

E ho detto niente!!!! No!!!!
E' molto, invece.
Myrtilla


Grazie ragazzi! Siete forti!!!!!!!!!!!!!

23 commenti:

  1. Che bello Pat! Fai bene a coltivare questa tua propensione per la scrittura e la poesia. Sarà un piacere partecipare.
    buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fenice.
      Sì, i propri interessi vanno seguiti quano si può. Io ho trovato la strada adesso e proseguo......... :)) più o meno imperterrita!!!!
      Se non vi stufate voi..... :))))
      Buona domenica carissima!

      Elimina
  2. Meravigliosa Patricia, bellissima la curiosità che ti spinge a migliorati. Condivido appieno, il tuo modo di approcciarti al mondo con il giusto spirito di curiosità, conoscenza, sperimentazione e crescita. Smacc!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna Maria, la curiosità serve per tenersi aggiornati, per non invecchiare,per continuare a crescere anche intimamente, per.... per... per.....

      Un bacio!

      Elimina
  3. Tu scrivi benissimo Patricia, e una tua raccolta di scritti brevi farebbe certamente la sua bella figura come libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Ivano!
      Ci penserò, magari.... Smack!

      Elimina
  4. Ciao carissima, quante cose vere che racconti in questo post! Sai è una gran bella soddisfazione quando si leggono dei pensieri come i tuoi. Perché dietro ad un gruppo c'è tanto tempo impegnato a cercare di dare il meglio, tante risate e magari anche baruffoni ahaha e infine è bello, meraviglioso e... infinitamente gratificante vedere e sentire a pelle che c'è un riscontro anche per gli altri per chi legge e per chi si ritrova, si mette in gioco, si lancia con le idee... si insomma... vorrei dire solo.... un grazieeee grazie grazie!
    Ximi e un grazie a Luca compagno in questa avventura e Roberto!
    A voi tutti vi lascio un gancio, passate a trovarci!!!
    Ciao :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ximi,
      la sodisfazione è anche trovare una community viva, dove si ride, si scherza e si impara. Senza prendersi la pelle o a librate in testa. :)
      Discorsi seri, discorsi più leggeri. Poesie, aforismi e di più.
      Capisco che dietro ci sia un grandissimo lavoro. Tanto tempo e discussioni perchè non sempre si può andare d'accordo su tutto,. Il risultato però è eccellente e non credo di essere l'unica a dirlo.
      Ciao e grazie ancora a voi!

      Elimina
  5. Infatti spesso perdo stimoli a scrivere ai miei blog...
    ed è una vita che non disegno e una poesia mi ciccia fuori una volta ogni morto di papa.
    Ci vogliono stimoli un pò tutti i minuti del giorno... per rimanere vivi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora Dani ti tiro le orecchie!!!!! :))))))
      Daiii... inventati qualcosa! Di fantasia ne hai!

      Elimina
    2. L' ispirazione è il nettare degli artisti, ed io sono un nettare!
      No spe... sono un ispirazione. No no no spe spe sono un artista!!! Artista!!
      C'è chi può e chi non può. Io può!

      Elimina
    3. Dani... tu sei un'ispirazione! Al buonumore!!!!
      Bacio!

      PS PERÒ SCRIVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :)))

      Elimina
  6. .....leggendoti mi è venuta in mente una canzone di Vasco: "......ma le canzoni, son come i fiori, nascono da sole sono come sogni..........e a noi non resta che scriverle in fretta perchè poi svaniscono....e non si ricordano più.........."
    Ciao Patricia e grazie del tuo condividere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mao.
      La mia memoria è proprio così.... una piuma che se non tieni stretta al primo respiro se ne vola via. Infatti ho biro e carta dovunque!!!!!
      Buona giornata e a presto!

      Elimina
  7. Ti invidio...io non rendo molto tra le regole...ma la vita ci cambia, forse imparerò a trovare stimoli anche in quello...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti confesso Fortunata che le regole normalmente non mi piacciono.
      Diciamo che in questa community sono regole che si possono benissimo seguire. Servono più che altro ad indirizzare....
      Certo! Se ti dicono che la poesia deve essere lunga 10 righe non puoi scriverne una di 20.... però tutto sommato ci sta anche. Quasi fosse una scuola di poesia.

      Elimina
  8. E' vero Pat, gli stimoli sono ciò che ci apre la mente e che ci apre nuove strade; in poche parole.... sono ciò che ci fa crescere, ad ogni età. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani, giusto! Ci fanno crescere. E non invecchiare soprattutto!!
      Tutto sommato è buona cosa.... ahahhahhahahaha

      Elimina
  9. Hai detto bene...gli stimoli.
    Sono vitali! Io che sto crescendo una bimba ne assaporo ancora di più l'importanza.
    E a proposito di stimoli...sai che leggendoti mi vien voglia di scrivere ed esprimermi meglio, con termini più ricercati?!
    Grazie per aprirmi la mente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna.
      I bimbi sono uno stimolo continuo. Inventarsi come farli mangiare quando non hanno fame o come far passare loro il tempo perchè non stiano ore al giorno davanti alla tivù...
      E' una cosa che serve anche ai genitori. Li mantiene vivi e giovani. Pronti ad affrontare eventuali inconvenienti.

      Ti ringrazio per il bel complimento che mi fai ma ti confesso che a volte soprattutto con gli acronimi vado un po' in crisi. Mi vengono in mente sempre le solite parole quindi la mente lavora lavora lavora......
      Ciao carissima. Un bacione a te e alla stellina.

      Elimina
  10. Ciao Patricia!
    Bellissimi pensieri! Hai ragione! La soddisfazione personale è molto meglio di qualsiasi altro regalo materiale! Più si impara migliorandosi e più si alimenta la voglia di conoscere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Deborah.
      Se una persona aspira ad un premio materiale si dirige verso altri concorsi.
      Questi...io li ho definiti concorsi non concorsi proprio perchè in premio c'è la soddisfazione personale. Soddisfazione che è dovuta proprio a quelle semplici regole che ti impegnano a seguire una determinata strada ma che comunque ti fanno pensare.
      Sono istruttivi di certo, però.
      Una specie di corso on line.

      Elimina
  11. Gli stimoli sono la molla primaria della creatività... fai benissimo a seguirli sempre!

    RispondiElimina