sabato 14 marzo 2015

Vivere

Come si fa a stabilire quanto si è vissuto?
Non in termine di anni. Intendo come insegnamenti dati e ricevuti, azioni compiute o subite, progetti sfumati o compiuti..
Difficile! Molto difficile!
Ma è poi così importante sapere il quanto?
Non sarebbe più importante sapere il come? Perchè in fondo sono la passione, l'amore, l'impegno, il coraggio  che si mettono nel vivere a rendere la vita degna di essere chiamata vissuta.
Myrtilla

8 commenti:

  1. Hai proprio ragione,buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Olgica,
      graazie anche a te! Buon weekend!

      Elimina
  2. Il fatto è che in ogni caso non è mai abbastanza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che il saper accettare quello che ci viene offerto e quello che si riesce a fare faccia parte della vita.

      Elimina
  3. Molto bella questa riflessione, concordo assolutamente.
    Ciao Patricia! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Glò.
      Sono dell'idea che tra quantità e qualità vinca la seconda. Almeno, io sono dell'idea di votare per la qualità
      Ciaoooooo!

      Elimina