giovedì 23 aprile 2015

Così si fa!

Avvicinare bambini e animali.
Far loro capire che sono esseri viventi, che meritano rispetto e amore.
Che richiedono attenzioni e dedizione.
Che non sono giocattoli da poter mettere in solaio quando non piacciono più.

Questa è un'iniziativa di una scuola elementare di Asti: una visita al canile municipale.

http://www.lanuovaprovincia.it/stories/ambiente/31420_video_-_scuole_in_visita_al_canile/

Sulla pagina di you tube ho visto che anche altre scuole in diverse zone d'Italia hanno organizzato queste visite.

Ben fatto! Ai bambini va insegnato l'amore per tutti. Anche per gli animali.
Myrtilla

9 commenti:

  1. Se portassi al canile la bambolotta non potrei più riportarla a casa...eppure molti bimbi sono intimoriti dagli animali: lei, appena ne vede uno, si fionda per abbracciarlo!!! E farebbe lo stesso con una tigre od un leone...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh... la tua bambolotta è piccina!!!! La mia invece, con 25 anni compiuti, è identica!!!!!
      Comunque ti posso garantire che nel 2001 quando andammo noi a prendere Pippo (che sta benino) mia figlia ed io saremmo rimaste là ugualmente!

      Bisogna entrare in un canile per sapere cosa vuol dire..... :(
      Ciao bella!

      Elimina
  2. Ottima iniziativa, che tra l'altro i bambini certe cose le conoscono solo dai libri.
    Oltre al canile in sé (per la questione dei cani) li porterei anche in una fattoria!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Indubbio, Moz.
      Conoscono certe cose solo dai libri, non si rendono conto dell'importanza di certi esseri viventi, ne hanno paura o non li considerano affatto.
      Fortunata mia figlia che crescendo in campagna ha avuto modo di incontrare lepri, cinghiali, daini, ricci... gazze cadute dal nido che naturalmente aveva anche tentato di allevare.

      L'iniziativa in questione è lodevole anche per far capire che il cane in sè non è un giocattolo che si archivia quando non piace più. Che ha bisognno di cure attenzioni amore.... e cosa c'è di meglio di una lezione in diretta?

      Elimina
    2. Dimenticavo cavalli e asini...... quelli del vicino

      Elimina
  3. D'accordissimo da te... Purtroppo conosco un paio di persone che non farebbero partecipare i figli a questa iniziativa, ma devo dire che qui non è poi così rara... Mio fratello ai tempi della materna andò proprio in una fattoria come dice Moz (qui di chiama "la massaria"), e fu davvero una bella giornata perché poi potevano partecipare anche i genitori, e inoltre c'erano un sacco di attività diverse da fare, tanto che la piccola gita fuori porta durò fino al pomeriggio...

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maira, ben fatto! E bello!
      Qualunque iniziativa che possa avvicinare piccoli e anche grandi alla natura, al mondo animale è utile per l'oggi e per il domani.
      Poi i bambini sono spugne. Assorbono tutto e questi insegnamenti al di fuori degli schemi tradizionali non sanno nemmeno di lezione ma di passatempo e vengono ascoltati con abcora più attenzione e interesse.

      Elimina
  4. Una bella iniziativa. Un animale non è un giocattolo...verissimo e va insegnato fin da piccoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! Prima si incomincia e meglio è!
      Sempre sperando che i genitori a casa pooi conntinuino

      Elimina