mercoledì 29 aprile 2015

Le parole

Le parole hanno il peso specifico del piombo dei proiettili.
Se non soppesate, se usate a sproposito fanno danni devastanti.
Prima di parlare, soppesarle, valutarle. Scegliere quelle giuste.

Diceva Marco Paolini in un programma teatrale... Prima de parlar, tase.

Mica aveva torto, sapete.
Quante vittime sanno fare le parole se usate male, in modo inappropriato.
Le ferite dei proiettili, quelle che devastano il corpo a volte si possono curare e guarire. Resterà la cicatrice ma la ferita sarà chiusa.
Le ferite procurate dalle parole non fanno sanguinare il torace o la testa o le gambe. Fanno sanguinare il cuore e l'anima.
E cuore e anima  difficilmente guariranno.
Myrtilla

8 commenti:

  1. Vero, le parole feriscono. Ma possono anche scivolare... ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Miki volte scivolano. Dipende sempre da tanti fattori.
      Da chi ti dice queste parole, se a questa persona tieni molto o niente, dal suo tono di voce, dal suo stato d'animo al momento....
      Però, a volte, anche quando scivolano via abradono la pelle lo stesso.

      Elimina
  2. Capita di ferire chi non lo merita...è una cosa brutta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sì! Anche seza volerlo, Basta sfogare la propria frustrazione e rabbia sulla prima persona che capita sotto mano.
      Non si dovrebbe fare è vero però.....

      Elimina
  3. E' proprio vero..fanno fatica a guarire questo tipo di ferite!
    Ma alla fine con il passare del tempo tutto passa.
    Non si dimentica mai ma, secondo me, si guarisce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Deborah, il tempo è galantuomo è passando lenisce le ferite. Dimenticare è un'altra cosa perchè le cicatrici, che si vedano o no, restano comunque.

      Elimina