giovedì 30 aprile 2015

Umanità con le penne?

Non ricordo se a fine anno 2014 vi avevo parlato  del pollaio e delle galline che sparivano una dopo l'altra dalla sera al mattino. Mi pare di sì, però...
Vi avevo anche detto che proprio nelle festività ci eravamo messi a costruire il pollaio e che in quei giorni la Medianina si era fatta male e non riusciva a star su sulle zampe e volare.
Beh... se non ve lo avevo ancora detto, lo dico ora. :)))
L'avevamo tenuta in casa per mesi durante la notte, nella gabbietta dei gatti. Poi, al mattino la portavamo fuori.
Si era ripresa! Non correva nè volava ma era vispa e vivace.

Purtroppo, ieri mattina l'ho trovata quasi moribonda. Respirava a fatica, non si reggeva sulle zampe.... gli occhi semichiusi.
Che fare? L'ho riportata in casa al caldo e nel pomeriggio sembrava essersi ripresa almeno un po'. Ha pure bevuto.
Stamattina invece, quando mi sono alzata stava ancora peggio e infatti nel giro di mezz'ora è morta.

Mi dispiace, ma non è questo che volevo raccontarvi.

Volevo dirvi che a volte esageriamo a ritenere gli animali uguali se non superiori a noi quanto ad umanità però, in certi casi, dimostrano di possederne anche loro.

Adesso vi spiego.

Quando Medianina è morta, ho chiuso il trasportino dei gatti e l'ho messo fuori. Non potevo seppellirla subito perchè dovevo per forza andare in città.
Quando sono tornata, un paio di ore dopo, sono rimasa senza parole.

La gabbietta era nel cortile della cucina, quello che da su quella specie di giungla amazzonica  che abbiamo.
Lungo il sentiero, in fila indiana, sono arrivati il galletto Giovannino davanti e tutti gli altri dietro, in silenzio assoluto. Tutti tranne due gallinelle che sanno covando.
Si sono avvicinati alla gabbietta facendole quasi da corona e poi uno dopo l'altro se ne sono andati.

Non si sono ancora fatti sentire!!!!!! E questo è strano! Cantano e chiocciano di continuo in genere. Oggi, no! Come se fossero in lutto.
L'unico momento in cui ho sentito un chicchiricchì è stato quando ho preso in mano Medianina per sotterrarla. Come se le avessero dato l'ultimo saluto.
Ed erano tutti nel pollaio, fermi. Silenziosi.

Non so! Forse erano solo curiosi di vedere cosa era quella gabbia... oppure chi c'era dentro... o magari, ancora, volevano vedere perchè quel loro simile se ne stava lì, rinchiuso, invece di essere in giro a razzolare con loro. Come loro.

Può darsi benissimo. In fondo le galline non hanno la fama di essere molto furbe, però.... però, quella processione silenziosa, in fila indiana; quel disporsi intorno alla gabbietta senza fiatare mi ha ricordato tanto un corteo funebre.
E il fatto di non sentire l'eterno chicchirichì dei miei quattro galletti mi suona così strano....

Voi che ne dite?
E' possibile una cosa simile?
Che Myrtilla si sia subito avvicinata alla gabbietta quando Medianina è morta, sì... è così sensibile la bestiolina!!!!! Ma loro?????
Sinceramente, non so che dire...
A parte il fatto che sono rimasta a bocca aperta e non ho pensato a fare una foto, grrrrr...., ero uno spettacolo stranissimo! E da una parte quasi commovente.

Myrtilla












8 commenti:

  1. Mi dispiace per la povera gallinella...
    Ancora una volta gli animali dimostrano di essere migliori di alcune persone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Dafne,
      spiace anche a me ma stava troppo male poverina!
      Io non voglio dire che siano migliori di noi anche se noi, dotati di intelletto e capacità che loro non posseggono non sempre sfruttiamo bene le nostre doti.
      Forse lo hanno fatto più d'istinto animale che per "umanità". Però, credo sia un esempio da seguire.
      Tanto per... il mediano, il galletto cresciuto insieme a lei e col quale faceva coppia fissa è nella gabbia e la cerca.
      Tutti quanti però, oggi, non si sono quasi sentiti e pensare che cantaon tutto il giorno!

      Elimina
  2. Non saprei! Ci vorrebbe qualche esperto etologo. Da parte mia, non escluderei che in qualche misura le altre bestiole abbiano avvertito quantomeno un evento "strano" :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Glò anch'io la penso come te. Come se avesserro percepito qualcosa di strano.
      Di incomprensibile forse,
      Certo che per tutto il giorno sono stati silenziosi. Hanno ricominciato a farsi sentire il giorno successivo.
      Chi però dà l'impressione di cercarla è il suo fidanzatino, il Medianino. Sono praticamente nati contemporaneamente e cresciuti insieme. FAceva coppia fissa se così si può dire. Adesso entra nella gabbia e poi gira, come se la cercasse.
      Ovviamente anche questa è una mia personale impressione.

      Una cosa è certa però. Per qualunque motivo abbiano fatto quella specie di processione, è stata commovente. Dava veramente l'idea di un commiato funebre.
      Ciao!

      Elimina
  3. Secondo me è possibile...certo è una esperienza che fa riflettere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è un'esperienza strana.
      Si pensa sovente che gli animali non "comprendano" certe situazioni.
      Sarà proprio così?

      Elimina
  4. A dispetto della loro fama le galline sono molto intelligenti, e anche sensibili.
    Secondo me è possibilissimo che fossero dispiaciute per la perdita della loro compagna.
    Ho fatto un giro per i tuoi ultimi post e ti ripeto ancora una volta che è sempre un piacere leggerti.
    Mi sono commossa anch'io per il post di Squitty, mi piacciono entrambe le poesia della rana, e condivido la tua riflessione sul pensiero di Marquez.
    A presto! =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima, come vedi sono in ritardo anch'io....
      Grazie di tutto!
      Forse non esistono nemmeno annimali "stupidi". Siamo noi che li percepiamo così perchè compiono azioni che non rienrano nel comune modo di vedere e vivere. Nel loro però ha un perchè!
      Ciao e buona settimana!

      Elimina