lunedì 13 aprile 2015

VIBA!!!!!!!!!!!!!!!!!

Da Ivano Landi  ho ricevuto una nomination per il VIBA, vale a dire il

     Very Inspiring Blogger Award.



Lo ringrazio tantissimo per aver pensato a me. E' un piacere sapere che anche un blogghino piccolo come il mio può "ispirare" qualcuno del suo calibro.


Le regole sono semplici:

- raccontare 7 fatti curiosi/inusuali/scemi/buffi/particolari della nostra vita

- nominare altri 15 blogger che ci hanno ispirato.

Come Ivano, anch'io assolvo solo ad una parte del mio dovere. Voglio dire che racconto questi aneddoti ma poi lascio libertà di scelta ai miei amici blogger informandoli che ufficialmente sono tutti nominati. 
Non saprei chi scegliere in questo momento. Tutti meriterebbero per un motivo o per l'altro, perciò....

AMICI BLOGGER, SE VI VA, PARTECIPATE! IL VIBA È PER TUTTI VOI!!!!


E ora le mie vicende......

1 -  quando compii ****9 anni :P) :P) :P) (il numero prima del 9 non ve lo dico) mio marito mi regalò il pc. La mia Sybilla....
Felice lo ero eccome, però dovermi rimettere a studiare ... così, carta e penna alla mano, presi qualche lezione da mia figlia che ha taaaaanta pazienza. Poi marito mi collegò anche ad internet e allora invece delle lezioni... urca dei virus!!! No, va beh, non tanti ma qualcuno sì! Tanto poi c'era lui che faceva la pulizia.... :)))

2 - andando ancora più indietro nel tempo, epoca Flinstone più o meno, ricordo ancora la prima auto. La 600!!!!!!! Di trentesima mano perchè già mio padre non l'aveva comperata nuova e poi, quando presi la patenti io me la passò.
Quanto odio/amore con quella strega!!!! Sembrava farlo apposta in certi momenti.
Se mio padre era a casa io non riuscivo mai a farla partire. Scendeva lui,  metteva le chiavi nel cruscotto e lei brummmm andava in moto.
Una strega, appunto!

3 - un momento magico fu quando per ChiaroScuro, una manifestazione culturale organizzata dalla Biblioteca Consortile di Asti, qui in paese vennero Luis Sepulveda e Carlo Lucarelli. Due ore di chacchierate e risate come vecchi amici. Stupendo!
Sepulveda mi autografò due libri. Di Lucarelli non ne avevo ancora. Li  comperai in seguito all'incontro.
C'era tutto il paese quella sera e mia figlia ed io eravamo in prima fila.
La cosa che ricordo bene fua la battuta di Lucarelli quando disse "visto che non abbiamo i maggiordomi in Italia, chi può essere il colpevole? Ma il postino!"
Improvvisamente si sentì un NOOOOOO.
Tutti a girarsi indietro e a ridere. Era il nostro postino che scrollava la testa e faceva no col dito. Povero Franco!!!! :)))

4 - Come prendere in antipatia qualcuno? Semplice! Basta che ti obblighino a mangiare la minestrina che tu odi o che vogliano farti dormire al pomeriggio quando tu a dormire dopopranzo non sei mai andata.
Parlo di suor Teodolinda, all'asilo. Avevo cinque anni ma non posso dimenticare lei che aveva sonno e crollava sulla cattedra mentre io non  stavo ferma sulla sedia e canticchiavo, sbuffavo... così anche in inverno finivo in cortile perchè altrimenti disturbavo tutti.

5 - più o meno intorno agli anni dell'asilo o delle elementari, ricordo che il sabato pomeriggio andavo da mia nonna paterna e ci stavo fino alla domenica sera. Ad una certa ora uscivamo e lei mi portava in panetteria e mi comperava due bignole con la crema. Me le faceva confezionare perchè le mangiassi a casa.
Una volta a casa, le leccavo per farle durare più a lungo possibile.
Forse non erano nemmeno freschissime ma quanto erano buone!!!!!


6 - il mio primo incontro con la cattiveria l'ho avuto nelle elementari. Non ricordo quale classe frequentassi però so che un giorno ci regalarono delle copie del Giornalino dei Piccoli. La maestra ne distribuì uno ad ognuna di noi e poi uscimmo. Appena fuori dalla scuola, in quella marea di bambini e mamme, io andai incontro alla mia sventolando il giornalino tutta felice. Una ragazzina più grande dietro di me, mi spinse, me lo strappò dalle mani, si mise a ridere e scappò via.
Io rimasi senza e ci restai veramente male. Quanto piansi quel giorno!

7 - Sfortuna vuole che presi il morbillo. Sì, ma quando? Gli ultimi giorni di seconda elementare. Così, visto che la fase acuta era passata, la maestra mi fece dare lo stesso l'esame. In corridoio, però. Ma ero in buona compagnia. C'erano altre due compagne di classe, una con la scarlattina e l'altra con la pertosse.
Come andò l'esame? Boh! Ci promossero....

E ora, a voi, fanciulli. Se vi va di partecipare siete i benvenuti!

Myrtilla

14 commenti:

  1. Si vede che apparteniamo alla stessa generazione. Anche la prima macchina di mio padre era una 600. Poi è passato alla Ford Escort. Altri tempi... difficile che oggi possano decidere di battezzare "escort" un modello di automobile ^^
    Ti ringrazio per la lode di me medesimo, ma con il "calibro" hai un tantino esagerato ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ivano, se non ricordo male io ho un anno in meno.... altro che stessa generazione! Coetanei!!!!!
      Mio papà si era comperato il 127, sempre di seconda mano... non me l'ha mai lasciata guidare!!!!! A parte il fatto che catorcio una e catorcio l'altra... :)))

      Esagerato? Non credo! Ci sono dei post che andrebbero molto meglio di assurde e noiose lezioni scolastiche, sai... sarebbero molto più seguiti perchè più interessanti!
      Ciaooooo

      Elimina
  2. Pensa che invece la mia prima macchina fu una 500 azzurra targata LI. Io ero l'ottavo proprietario.
    Non durò molto, perché fu rubata un giorno che la usava mio padre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ick.
      Mai guidato una 500... il 126 sì, però... l'auto dei Flinstone ahahahahaaaahaa

      Elimina
  3. Brava Pat!

    Fatti buffi e Co
    1- la varicella a 18 anni prima degli esami di maturità
    2- il pappagallo che scappa la sera in cui sono andata a partorire
    3- la notte in cui ho aperto il blog dal nulla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu te la cavi bene eh, Fenice!!!
      VAricella in 3 media ma questa volta dopo gli esami. Rosolia a 16 anni e pertosse a 33!!!!! Regalo della mia (allora) bimba. Il problema era che lei non tossiva molto. Io ragliavo peggio di un asino... quanto sono stata male!!!!!!!!!

      ps lo hai scritto un post sull'apertura del tuo blog? Se non c'è bisogna farlo. Se c'è dimmi dove!!!!!

      Elimina
    2. In realtà c'è il primo post... ma non credo che renda l'idea delle emozioni che stavo provando e dell'assoluta imbranataggine ;-).
      La cosa bella è aver avuto il coraggio di cominciare...

      Elimina
    3. VEngo a cercarlo.
      Intanto ti ringrazio perchè mi hai dato l'idea per un post...
      Bacio!

      ps io sono ancora imbranata adesso!!!!!!!

      Elimina
  4. Complimenti Patricia per il premio! ^__^
    Curiose le tue vicende :D L'auto davvero simpatica eh :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Glò!
      L'auto era una struzza!!!! Sembrava chhe scodinzolasse quando vedeva mio padre

      Elimina
  5. Che belli i tuoi ricordi, Patricia!
    Brava!!!

    RispondiElimina
  6. :-D adoro quando racconti la tua vita, certo non ti sei mai annoiata a quanto sembra. Sei veramente grandiosamente interessante in tutto!!
    Bellissima iniziativa VIBA, ci farò un pensierino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, Kly, nniente di particolare!
      Tu però pensaci.. daiii coraggio!!!

      Elimina