domenica 3 maggio 2015

Il maggio astigiano.

Ad Asti il mese di maggio corrisponde a nuova vita, a movimento, vivacità.

A partire da domani, si aprono i festeggiamenti per il Santo, ovvero San Secondo, patrono della città.

Come di consuetudine, domani sera, tempo permettendo, ci sarà la serata dedicata ai fuochi d'artificio sul Lungotanaro.
A parte che  el Lundes d'j feu, il lunedì dei fuochi, dovrebbe essere bagnato dalla pioggia, speriamo che il tempo regga alla faccia della tradizione meteorologica.

Mercoledì, invece, ci sarà la Carolingia, il più grande mercato che si può vedere in città. Coprirà una grande parte del centro cittadino con oltre 600 bancarelle (620 dicono) provenienti da tutta Italia. Fiori, abiti, torroni, porchette, scarpe, cianfrusaglie varie... quelle che noi astigiani chiama i ciapaciula (il termine esatto sarebbe più... osceno, mi riservo il diritto di tacerlo :))) ) ciapaciula che significa acchiappascemo.
Devo spiegare? Se proprio volete.... significa vendere e riuscire a far comprare cose che assolutamente non servono ma che fa tanto "scic" dire ho comprato alla fiera...
I torinesi ci definiscono barotti, paesanacci, provinciali, e in fondo in fondo un po' lo siamo anche ma chi se ne frega!  Tanto tra Asti e Torino la rivalità risale ai tempi di Adamo ed Eva e forse ancora prima...... :)))))

Comunque.... tornando alla Carolingia ci sarà grandissimo traffico. Le vie d'accesso alla città saranno aperte ma poi, ci si dovrà perdere tra le mille strade a senso unico, tra i pochi parcheggi, i molti vigili e carabinieri e poliziotti. E ovviamennte ai  borseggiatori che cercheranno di festeggiare a loro modo San Secondo,
E tra le bestemmie dei pendolari che comunque dovranno arrivare in qualche maniera in stazione per poter andare a lavorare. E la nostra stazione è vicinissima alla zona della carolingia.

Poi... il 23 e 24 Wine Street Tasting, per degustare i sapori della nostra tradizione culinaria e vinicola.

Poi ancora il Vinissage, la notte bianca....

Ecco il link con il PROGRAMMA completo.

Myrtilla

ps io alla carolingia sarò presente senz'altro. Vi racconterò, poi.......


6 commenti:

  1. Che bello! Buon maggio astigiano... e non fare troppe spese alla Carolingia ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie effe.
      E' un mercatone formato gigante. Tante sciocchezze e inn mezzo magari qualcosa che merita.
      Più che altro è la tradizione. Io in genere non me lo perdo. Porto a casa niente magari, però...
      No! Sbagliato! Qualche anno fa mi ero rifornita dal banco del norcino... salumi, pancetta.... gnam!!!!!

      Elimina
  2. Io non ci potrò essere ;D ma buon divertimento.
    Per me il primo appuntamento importante di maggio è quello del 10 con il mio mercatino dell'usato annuale preferito... pieno di rarità librarie a basso prezzo *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ivano,
      a volte c'è anche la bancarella dei libri usati. Non sempre, però.
      In compenso il 14 c'è il Salone, figurati un po'!
      Ho un piccolo gruzzolo e mi sa tanto che lo spenderò facilmente!
      Un mercatino solo di libri? Interessante ma un po' lontano forse.... :)

      Elimina
    2. Non è solo di libri... sono io che guardo solo quelli ^^

      Elimina
  3. Belle feste quelle che vanno dalla fine della primavera a tutta l' estate. Di sta festa non sapevo
    ( e troppe ce ne sono in giro per l' Italia ) Cianfrusaglie? Molto spesso in queste bancarelle trovi delle cose molto interessanti, dai libri vecchi introvabili, sino a cianfrusaglie antiche e prodotti nuovi e interessanti.

    Capperi però,.. cerca di fare tante e belle foto!! :D

    RispondiElimina