mercoledì 27 maggio 2015

Normalità

Gentili signori burocrati
Vi posso confidare una cosa?
Quanto mi piacerebbe tornare alla normalità!
Aprire il pc, scrivere post, controllare i commenti, rispondere, andare a leggere sui blog amici, commentare a mia volta....
Poi g+, le community, gli amici vari che ci sono sul web...
Sì, mi piacerebbe proprio.
Insomma... scambiarci le solite  chiacchiere, scherzare un momento, parlare seriamente... discutere...

Invece, ultimamente, con questa maledetta nuova normativa sulla privacy non facciamo altro che scambiarci insicurezza.

E' inutile negarlo. Io sono la prima asina del web riguardo all'informatica quindi non faccio testo. Anche i vari esperti però, nonostante l'apparenza, proprio tanto tranquilli non lo sono.
Motivo? Semplice! UCAS  ufficio complicazioni affari semplici.

A parte il fatto che ci hanno sempre profilato a nostra insaputa, adesso avete  pensato bene non solo di renderci edotti della faccenda ma di farci diventare tutti piccoli Einstein col il pc.
Perchè siamo noi che dobbiamo capire quale cookie è di profilazione. Se quello è un cookie tecnico. Se quell'altro è...  e via discorrendo.
Però per fare questo, chilometri di pagina web complicatissima.

Ma non bastava dire... ragazzi! Dovete segnalare ai vostri lettori che sul blog ci sono i cookie.
Dunque. Se avete i cookie di XXX-XPX-XPP  sono tecnici
Se invece avete i cookie di AAAA-BBBB- CCCC sono di profilazione.
Quindi vanno indicati tutti ma per i primi non serve il consenso del lettore. Per gli altri invece dovete fare una cosa come questa sotto.
Cliccate sul disegno, scaricatelo e prima di metterlo nel vostro blog aggiungete i vostri dati personali.

Ma non era più semplice??????????

Signori burocrati, non è che siamo tutti scemi al mondo però perchè cercate sempre di farci sentire così?
Perchè ci complicate la vita quando con metà parole avreste ottenuto quello che volevate e molti meno accidenti?

Non voglio pensare che sia solo per il fatto che se sbagliamo voi vi mettete in tasca tanti soldini... nooooo!
Anche perchè voi lo sapete bene che di soldini in giro non ce ne sono tanti.. a volte non bastano per mangiare o pagare l'affitto assieme e allora bisogna fare una scelta. Alloggio o cena?
Vero che non è così, signori burocrati?
Vi prego! Ditemi che non è così... non deludetemi un'altra volta!
Ditemi che lo avete fatto perchè ci ritenete di grande intelligenza e acume.
Ditemelo!

Sono talmente stanca e stufa di questa faccenda, che per una volta nella vita preferirei una pietosa e schifosissima bugia ad una triste realtà.
Myrtilla

30 commenti:

  1. Coraggio! Sarebbe stato bello se ci avessero aiutato a capire e guidato a realizzare... ma non è sempre così? Le leggi si fanno e alle persone resta il compito di capire e trovare il modo di ottemperarle.
    Coraggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coraggio, effe... sai il coraggio ci vorrebbe aa mettersi tutti d'accordo e mandarli a stendere.
      Con tutti i blogger più o meno bravi che ci sono sul web sai che rivoluzione faremmo?
      Noi facciamo del nostro meglio e poi, incrociamo le dita.

      Elimina
    2. Un'azione di ribellione? Ci sto.

      Elimina
  2. Conoscendo i burocrati italiani, l'unica risposta che ti darebbero sarebbe una cosa tipo: "Noi stiamo esclusivamente adempiendo ad un decreto attuativo correlato a una direttiva europea a fronte della quale l'adeguamento della normativa vigente ha comportato l'obbligo di un decreto legge attinente alla materia che parifichi la nostra normativa a quella esistente in altri paesi dell'unione" seguito da un elenco di "legge numero... del... resa esecutiva dal..." etc. etc.
    L'ottusità dei burocrati italiani è pari alla durezza del famoso marmo di Carrara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto ridere, Ariano anche se hai perfettamente ragione.

      ps non offendere il marmo di Carrara, por favor... che ti ha fatto di male?????

      Elimina
  3. A prescindere che concordo con Ariano e con te, però ti dico: stai tranquilla, vedrai che la cosa si sgonfierà da sola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nick, Ariano ha indubbiamete ragione anche perchè mi chiedo se loro stessi hanno capito qualcosa di quello che dicono. Mah.....

      Elimina
  4. Ma i cookie non erano dei biscotti?????
    a parte l'orribile battuta, la privacy, che parola ambigua, siamo controllati in tutte le nostre azioni, sanno il nostro numero di telefono e quello del cellulare eppure non siamo in nessun elenco telefonico, ci chiamano ad ogni ora del giorno e della notte per proporci impensabili offerte di........ tutto e di più, i politici ci parlano da faceebok e twitter se non sei in un social e non racconti tutti i fatti tuoi al mondo sei nessuno ( sto uscendo, sto rientrando, ho litigato con il mororso adesso ho fatto pace! ) tra l'altro sembra che i ladri per sapere se una casa è vuota si servano ormai anche dei social visto che se vai a fare una scampagnata o alle maldive lo devi postare assolutissimamente!!!!! e poi ad un semplice blog chiedono norme su norme.........
    Ma andate tutti a quel paese
    flora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Flora.
      Hai ragione, Sanno tutto di noi, anche le volte che... ci grattiamo il naso.
      Adesso fanno i supervisori della privacy ma mi piacerebbe sapere se poi in questo preciso istante, mentre ti scrivo, nessuno sa cosa sto mettendo nei commenti.

      Il problema grande è che la legge è al solito incasinata. I termini sono di burocratese puro. Tantissimi blogger, io per prima, di informatica non ci capiscono niente.

      Eh, sì! Come cantava l'Albertone nazionale..... e va.. e va. e va... a quer paese!!!!!!!

      Non tu, sia chiaro ))
      Ciao!

      Elimina
  5. Io Mirtylla credo almeno mi pare di aver fatto come te,mi è venuta un fifa tremenda,ho provato come ha consigliato Ernesto T ma non mi è riuscito.Alla fine l'1 giugno se non riuscirò a combinare altrimenti,sai che faccio :cancello tutti e 3 i blog.!Ma noi siamo a posto secondo te???Fammi sapere x favore.Rispondi qui che mi arriva notifica.Buon pomeriggio Olga

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao jaz io.
      Io avevo provato con laq navbar di Ernesto però non funzionava bene. Probabilmente sono imbranata più acnora di cosa penso.

      Adesso in alto ce l'ho! Il problema è che se accedi con il cellulare su modalità cellulare non si vede. Con modalità web sì.
      Se siamo a posto? Spero.. sinceramente vorrei credere a Nick, però temo che almeno per i primi tempi faranno vedere di fare qualcosa e controlleranno. Come non so ma lo faranno. Poi è probabile che si perdano per strada anche perchè mi pare che sul web ci siano cose molto molto molto più serie da cercare... vedi pedofilia, per dirne una.
      Ciao

      Elimina
    2. Ciao Patricia!
      Vai in modello, clicca sull'ingranaggio sotto l'immagine cellulare e cambia la spunta da predefinito a personalizzato. Così l'avviso dovrebbe comparire anche in modalità cellulare. Fammi sapere.

      Elimina
    3. Ciao Ivano, il fatto è che ho messo la scritta con layout e gadget per non toccare il modello.
      Anche personalizzando la modalità cellulare non si vede.

      Elimina
  6. Risposte
    1. In Italian, normalmente è così Miki. Parole parole parole....
      Diciamo che cercare di pararsi le spalle però non è poi proprio sbagliato.
      Sarebbe meglio ancora capirci qualcosa ma non pretendiamo troppo... :))))

      Elimina
  7. Però vedo che ci sei riuscita! Io no :(

    RispondiElimina
  8. Però vedo che ci sei riuscita! Io no :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, a fare cosa? A mettere la navbar? in alto?
      Se mi scrivi sulla mail ti mando quello che ho usato. Che non è nemmeno mio ma gentilmente fornito da Nick Parisi...

      Elimina
  9. Quanto ti do' ragione!
    Sono già stufa di questa storia. La burocrazia che interferisce anche con questo posticino tutto per noi che è il blog.
    Buona serata.
    Ketty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Un posticino che per molti è solo un salotto virtuale, intimo e più o meno raccolto, dipende dal numero delle visite. Un luogo dove comunque ci si racconta in diverse maniere.
      Senza scopo di lucro o altro.
      Perchè cercare di impedircelo? Perchè in fondo è quello che stanno facendo con tutto sto casotto. Quanti sono costretti a rinunciare al blog a causa delle multe folli?

      Elimina
  10. uff...concordo, visto che blogger ci ha fornito della barra, dovrebbe anche rassicurarci che così siamo a posto e rispondere eventualmente al nostro posto.
    come ti ho scritto in privato, tutta la questione di riduce ad un balzello mascherato da direttive europee. ci prendono in giro con la privacy e siamo super controllati.
    meno male che sono passata, non ho mai fatto caso che dal cell la pagina appare diversa, sono andata subito nelle impostazioni come suggerito da Ivano.
    io ancora non mi decido per la stesura della pagina di informativa, e la scadenza si avvicina.
    buona notte a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annalisa. Io non so più che dire.
      La mia scritta sul cellulare non si vede in nessuna maniera perchè l'ho messa come gadget. Non riuscendo diversamente....
      La pagina informativa è pronta ma ti garantisco che è sempre sperta ai cmabiamenti.
      Attendo ultime notizie su variazini eventuali.
      Buon pomeriggio

      Elimina
  11. ciao Patricia, non ho capito tanto la questione nel merito (ho capito solo che dovrei informarmi e preoccuparmi) ma condivido totalmente il tuo sfogo. Come ha già detto qualcuno dei lettori, penso che la nostra privacy non è mai stata violata così tanto come in questo periodo in cui abbiamo a che fare con leggi sullla privacy, moduli, consensi informati e altre amenità. Come sempre, l'eccesso di regole crea il caos, la possibilità per i potenti di fare ciò che vogliono e un gran numero di seccature per i comuni mortali. Come si dice? Cornuti e mazziati. Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pierpaolo, sì... hanno creato un caos che quello primordiale è una bazzecola.
      Bisognerebbe tenere presente che tanti blogger, io per prima, in materia sono veramente ignoranti nel senso che ignorano e non altro.
      Che ne so io di cookie, pop up o cose simili?

      Comunque se cerchi qui o sul blog di Nick Parisi, di Ivano Landi di Blogghidee (anche nella community blogger and blog) ci sono le nuove norme di questa privacy.
      In teoria dobbiamo indicare i cookie che usiamo. Quelli tecnici, quelli funzionali e gli altri di profilazione.
      In questo momento non so spiegarti bene mam se visiti quei siti trovi di tutto e di più.
      Ciao!

      Elimina
    2. La mia pagina per la verità è ancora in costruzione... conto di finirla per domenica. Giusto per avvertire :)

      Elimina
    3. VEro! Ma tanto per avere un'idea di cosa bisogna fare... di quello che i mister dovrebbero volere....

      Elimina
  12. Cara Patry come ti capisco!
    Io non ho capito ancora cosa devo fare, leggo e non riesco a chiarirmi le idee. Non so che pesci pigliare! più leggo e più confusione ho nella capa! Vado a leggere la pagina di Nick, mi manca quella.....
    Uffaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao kly... più mi informo e più ho le idee confuse. Copio e scopiazzo er forza di cose.. cookie, navbar, banner.... mamma mia!!!!!

      Elimina
    2. oggi è 1 giugno... e io non so cosa fare...disperazione!
      Nick non mi ha chiarito le idee purtroppo, proprio non so dove sbattere la capa!!
      :-(

      Elimina
    3. Fai come abbiamo fatto in tanti... leggi le policy privacy e scopiazza swistemando dove serve.
      Io ho fatto così e incrocio le dita perchè spero di aver corretto tutto quello che dovevo.
      Come vedi sul mio blog ho tolto tante cose. Non c'è più niente di cliccabile.
      Adesso c'è ancora il discorso banner. Quello che ho messo io come gadget va bene o no?
      Eì' che toccare il codice html del modello del blog... mi vengono i capelli ricci solo a pensarci imbranata come sono.

      Elimina