mercoledì 17 giugno 2015

Gli anni passano

Gli anni vanno.
La vita trascorre.
Le ombre si allungano e tornano ad accorciarsi.
I passi si fanno pesanti.

Il cammino iniziato, lungo da qui all'eternità, è breve.
Non sappiamo quanto. Per fortuna! Sembra infinito e pare una minuzia in confronto a cosa vorremmo.

Non ti rendi conto di quanta strada hai fatto fino a che non ti guardi indietro.
Non sai quanta ne hai ancora davanti neanche guardando col telescopio.

Che importa? E' vivere che conta.
Myrtilla

8 commenti:

  1. Vivere... a volte ho l'impressione che semplicemente esisto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dai momenti Ariano.
      Ci sono periodi in cui le cose girano storte e allora, sì, mi sembra di esistere e basta. Troppi impegni, troppi problemi che impediscono di fare progetti o mandano all'aria quelli che hai fatto.
      Poi, ci sono gli altri... quei momenti in cui la situazione sembra buona, le cose "stabili" e allora mi lancio in progetti per il futuro, penso a cosa vorrei scrivere, dedicarmi, fare... ci penso e mi ci butto.

      Elimina
  2. Vivere, alla fine, significa solo pensare al presente. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, io se posso penso anche al domani.
      Pensare solo all'oggi mi intristisce. Certo.. come ho detto ad Ariano prima, ci sono periodi in cui pensare alla sera diventa già complicato, figurarsi pensare oltre nel tempo.
      Però, sono momenti che comunque passano. O meglio... si alternano agli altri e quindi quando arrivano, stringo i denti e vado avanti in attesa di tempi migliori e più... liberi di fare progetti.

      Elimina
  3. vivere per l'uomo vuol dire progettare, lanciare un trampolino verso il futuro, vivere nel presente è un pò un accontentarsi conspevoli del nostro esserci fino a quando.........
    Io ho sempre vissuto nel presente con tanta " nostalgia " del futuro, non credo di poter spiegare questa sensazione ma c'è e non sempre è gradevole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Flo,
      credo anch'io che sia così. Non fossilizzarsi sull0attimo che si sta vivendo. Andare oltre con pensieri e idee.
      C i sono periodi in cui è difficile accettare quel momento, però poi per fortuna si allontana e le cose cambiano. Migliora l'umore, si vede più rosa, si ricomincia a far lavorare fìla fantasia.

      Nostalgia del futuro... intendi forse dire che pensi al futuro e non sai se riuscirai a mettere in pratica i tuoi progetti? Se è così, allora a volte la provo anch'io

      Elimina
  4. Un tema abbastanza delicato, credo, in questo particolare momento storico: il futuro è nebuloso e incerto per molti, è difficile riporci sogni e speranze, perché si sa che potrebbe fare parecchio male. E leggendo i commenti precedenti, ne ho conferma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Glò, dire che il futuro è nebuloso in certi momenti è ottimistico.
      A volte mi pare un profondo buco nero..... ricordi la canzone di Celentano? C'è un buco nel governo dove i soldi van giù...
      Altro che buco nero quello!!!! Chissà se si chiuderà mai!
      E in questa situazione avere sogni è pesante. Il rischio che si sfracellino contro la realtà è tropo forte!

      Elimina