martedì 30 giugno 2015

I ricordi

I ricordi  sono il legame indissolubile con il nostro passato, quello più vivo e forte.
Ci portano a pensare a persone  o ad eventi che rimpiangiamo o ad altri che vorremmo dimenticare.
Sembrano spenti ma d'improvviso si risvegliano dal loro sonno e ritornano prepotenti.
Perchè i ricordi non muoiono mai
Myrtilla

21 commenti:

  1. Cara Patricia, come ti capisco!
    Come tu sai il mio blog parla spesso del passato e dei miei tanti ricordi:
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Tomaso, ho visto e letto.
      La quantità dei ricordi dipende anche dagli anni vissuti. Ma credo che soprattutto dipenda da come si sono vissuti questi anni.
      Se guardando la vita passare allora posono prendere il nome di rimpianti ed essere anche pochi. Quando invece si vive intensamente sono tanti e i rimpianti ben pochi.
      Ciao e buona giornata.

      Elimina
  2. Alcuni ritornano come una folata di vento e ti portano via dove nessuno potrà mai raggiungerti ^^.
    Buona giornata e a presto .. Dream Teller

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Dream. La forza dei ricordi è notevole e non è misurabile con i nostri metri.
      I ricordi hanno forza e capacità e peso particolari. Ad ognuno il suo.
      Bacio.

      Elimina
  3. Patricia, una verità che a volte fa sorridere e a volte fa piangere. Sui mie cari, sto notando che più si allontana il tempo dalla loro dipartita sofferta, più mi restano impressi gli episodi belli che mi fanno sorridere e loro tornano a vivere in me... le nostre radici sono lì... Poi ci sono i ricordi paurosi di una realtà superata e passata da poco e i sentimenti sono duplici, ringrazio i medici che lo hanno scoperto e curato, ringrazio la fortuna, ringrazio il cielo la terra e tutto l'universo che è passata. In quei momenti ti rendi conto della tua impotenza e imperfezione come uomo, e per non impazzire preghi Dio... ma c'è anche il panico e l'incubo che ritorni. Quando mi succede tento di convincermi che io devo vivere ora, che nel passato ci sono le mie radici che mi hanno fortificato o segnato, ma che io devo vivere ora, che se vado nel panico non sono di nessun aiuto.
    Un fortissimo abbraccio Patricia, coraggio la vita continua.
    Ti auguro di vero cuore una giornata piena di sole e di ricordi pieni di amore, solo positivi e belli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna Maria.
      Esperienza comune allora... ma sono passati 19 anni!!!!
      Ancora adesso sono ricordi che mettono i brividi ma solo per un istante. Poi, con una scrollata di spalle si cacciano anche perchè la vita continua. Ed è giusto così!
      Segnano come tutte le esperienze di vita e i ricordi fanno in modo che ci si guardi indietro e ci si chieda ma ocme ho fatto a superare? Per rispondersi ci si guarda intorno e si capisce il perchè. Non solo i medici che ci hanno curato ma la forza che ci hanno dato i nostri familiari, quella forza che noi abbiamo dato loro. Un sostenersi a vicenda che ha vinto.
      Bacione stella!

      Elimina
    2. Ma Patricia noncelapossopropriofare, a scrivere correttamente e senza tralasciare soggetti, prima di tutto scopro sempre più cose trascorse di te che ti fanno grande da come le hai affrontate, poi scusami di aver invaso il tuo blog con le mie paranoie del momento, che la tua bellissima riflessione mi aveva aperto, ma non sono io che ha subito un interventone e la chemio, però ora tutto OK e alla grande ^__^

      Elimina
    3. Scusa.. avevo frainteso.... :) L'importante è comunque che si sia risolto!!!!! Evvai!!!!

      Non hai invaso assolutamennte niente. Il blog è nato per condividere e chiacchierare. Ci mancherebbe ancora! :)))
      Come ho affronntato... quando hai una bambina di 5 anni e mezzo... ti posso garantire che affronti eccome! Magari con rabbia e a morsi ma affronti!
      Un bacione stella!

      Elimina
  4. Vero: magari restano sepolti sotto la cenere, ma la brace dei ricordi è sempre viva...^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E bravo Miki! Hai perfettamente ragione! Sono come ricoperti di cenere. Sotto sotto la brace si maniene viva.
      Ciaoooo

      Elimina
  5. I ricordi siamo NOI! Fortuna ad averli!!! :D Sono la misura della nostra crescita personale, indipendentemente dal considerarli positivamente o meno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo! Sono il nostro bagaglio personale. Il segno di quanto e come abbiamo vissuto.
      Alcuni sono piacevoli altri fanno male però ci devono essere. Servono per imparare giorno per giorno e quindi crescere.

      Elimina
    2. Concordo assolutamente con Glo! Sono la summa del nostro passato che va a comporre il nostro presente!

      Elimina
    3. E certo! Senza ricordi non esiste il passato e senza passato dove è il presente? E il futuro? Soo questi ricordi che ci "costruiscono" giornno dopo giorno e ci fanno esseri umani.
      Ciao ragazze!

      Elimina
  6. I ricordi sono le fondamenta del nostro presente e, come tale, deve rimanere lì perché è indispensabile ma non va smosso, altrimenti fa crollare tutto il palazzo.

    Ciao Patriiii come stai? Un abbraccione forte caloroso e afoso come l' afa di questi giorniii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I ricordi sono fondamentali per l'uomo, Dani. Sono proprio come dici tu...mattoni che ne costruiscono la maturità e il carattere...
      Ciaoooooo!

      Elimina
  7. Peccato che a volte i ricordi fanno male :(

    RispondiElimina
  8. Peccato che a volte i ricordi fanno male :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao NonPuòEssereVero, benvenuto,
      Sì, a volte fanno molto male. Anche dopo anni le ferite di certi ricordi sanguinano ancora

      Elimina
  9. I ricordi servono a crescere ed avere l'esperienza per affrontare altre situazioni magari simili.
    Io ho una debole memoria dall'incidente e non faccio testo, ma è bellissimo avere tanti ricordi, sia belli che brutti e comprendere quanto abbiamo vissuto, non in anni ma in esperienze...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kly, io non ho avuto incidenti ma la memoria se ne è ita da mò.... :( Però, sì, i ricordi, brutti e dolorosi o belli e piacevoli, sono quei mattoni che ci costruiscono giorno dopo giorno. E ci dimostrano quanto e come abbiamo vissuto e quanto abbiamo imparato.

      Elimina