lunedì 29 giugno 2015

La pioggia fa sul serio

La pioggia fa sul serio
di Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli
Mondadori (2014)




Confermo quanto avevo già scritto nel post sul libro Appennino di Sangue degli stessi autori. Grandi!
Anzi! Questo libro mi è piaciuto ancora di più. E' stato scorrevole, coinvolgente. Da iniziare e finire.
I personaggi sono ben delineati a mio parere.  Adumas o i fratelli Vitali rappresentanto realmente quei montanari chiusi, restii ai contatti umani. Diffidenti. Un po' orsi.  Ma se Adumas richiama a sè simpatia, i fratelli Vitali richiamano una sorta di pena per l'isolamento in cui si rinchiudono, la vita grama che conducono con unica compagnia le bestie della stalla e i boschi nei quali passeggiano giorno e notte.
Quanto ai protagonisti, i due ufficiali, il maresciallo dei Carabinieri e l'ispettore della Forestale,  sono disegnati a pennello. Diversi come carattere e concezione dell'autorità eppure simili. Simpaticamente amici e nemici. Capaci di litigare senza in fondo litigare realmente.

Questo è un libro la cui lettura scivola via come l'acqua. Anche nelle parti in cui si spiega l'andamento delle frane non è mai noioso. Tutt'altro!
E le descrizioni dei paesaggi montani, dell'aria che odora di pioggia o neve, dell'acqua che tracima dai fossi, del fango che si mangia intere strade sono così realistiche da sentire l'odore del maltempo o vedere i torrenti di fango che scivolano a valle.

Il giallo c'è. C'è una sparizione Un omicidio. Le piste sono tante. I tentativi a vuoto per scoprire qualcosa anche. Tutto è più complicato di quanto sperano i due ufficiali anche perchè il maltempo rende difficoltose le indagine. Senza contare che l'omertà della gente del paese è forte. Se si chiede non si viene a capo di niente. Senza domandare qualcosa si viene a sapere. Tipico del caratere chiuso di chi vive in un piccolo paese sui monti.

Penso che non saranno gli unici libri del duo letterario che leggerò.
Ancora grazie a kly che ne ha parlato.
Myrtilla

7 commenti:

  1. Cara Patricia, credo che questo libro sia veramente interessante e che sia un passatempo ideale ora che fa molto caldo. Ciao e buona settimana cara amica, e attenta al forte cardo.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Col caldo o col freddo per me leggere è sempre na cosa meravigliosa!
      Questo libro comunque è realmente bello. Parla di un mondo che è vicino a noi e quindi riusciamo a comprenderlo abbastanza bene.
      La scrittura poi è un qualcosa di particolare.
      Ciao!

      Elimina
  2. Forse sarà un prossimo libro da leggere, chissà; dipendrà soprattutto se è facile di trovarlo a Barcellona... Se lo leggerò, lo saprai.

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hola, Carlos.
      A me è piaciuto molto.
      Ma ti interessa in italiano o in spagnolo? Aspetto notizie eh.... :)

      Elimina
    2. Lo leggerei in italiano. Qui, a Barcellona, si trovano libri in italiano...

      podi-.

      Elimina
    3. Ah, bene! Che strano però il pensiero che all'estero vendano libri scritti in italiano.... trovarli in inglese è facile ma in altre lingue... però mi fa piacere! :)))
      Altrimenti qualcuna di quei siti on line che vendono libri? Tipo IBS o amazon?

      Elimina
    4. No, più facile... Nelle pubbliche biblioteche. Sempre c'è uno scaffale con libri in altre lingue, e tra altre, in italiano ci sono a sufficienza; praticamente tutti i letti da me.

      podi-.

      Elimina