sabato 27 giugno 2015

Le ricette del cuore

#lericettedelcuore

Partecipando ad una iniziativa di Effe del blog
http://ioscrivodinotte.blogspot.it/2015/06/le-ricette-del-cuore-1-spaghetti-al.html
ho pensato ai miei passati di cuoca im....perfetta! :)))
Diciamo che io indicherò la mia ricetta del cuore anche se era stato un fallimento. Il cuore e l'amore lo avevo messo tutto però, credetemi!
Un fallimento che mi torna in mente ogni volta che mi accingo a cuocere l'arrosto.

Nel 1983 conobbi quello che sarebbe diventato ed è ancora (povero lui!) mio marito. Era il 5 marzo e quindi questo successe nell'autunno, giorno pù giorno meno.
Era un pomeriggio infrasettimanale, non ricordo quale, ed io ero per qualche motivo a casa da lavorare.
Ero con mio padre. Suonò il campanello ed arrivò  il mio Lui. C'era uno sciopero in ditta ed aveva pensato di farmi un'improvvisata.
Che piacere! Figuratevi un po' se non mi faceva piacere. Ci vedevamo solo nei fine settimana. Una volta in più era ciò che Dio fece, come si dice qui.
"Ti fermi a cena vero?" domandò mio padre. Certo che sì!
A quel punto, panico. Mio e solo mio. L'arrosto in congelatore c'era ma come si cucinava? Mai preso in mano qualcosa in cucina. Solo la caffettiera... ok.. calma e sangue freddo che esiste il telefono.
Telefonai a mia madre a chiederle spiegazioni. Si fa così così e così... ok, proviamo...
Beh, ragazzi non la faccio lunga però all'ennesima telefonata, mia madre tornò a casa e mi fece notare che il mio arrosto forse stava diventando un bollito.... sigh!
Che figuraccia!
Mio madre scrollava la testa, mio padre rideva e il mio Lui mangiò tutto ugualmente senza battere ciglio.  A parte il commentare... buono, questo bolliarrosto!!!!!!
Poi uscimmo e gli giurai solennemente che avrei incominciato a fare qualcosa in cucina. Così.. tanto per imparare almeno il minimo... e non ripetere l'esperienza. di quel giorno.
Non era arrosto, non era bollito... era una cosa strana... ma il mio amore ce lo avevo messo tutto!!!!!!

ps appena sposata incominciai a comprare riviste e libri di cucina e di tutte le uova sode e scatolette di simmenthal che Lui pensava di dover mangiare non se ne è vista nemmeno l'ombra!!!
Myrtilla

22 commenti:

  1. Che ricordo speciale! Arrosto per amore :-)
    Certo che è stata davvero una prova importante per questo giovanotto innamorato...
    Io l'arrosto non lo ho mai fatto :-)
    Un grande abbraccio e grazie per aver partecipato. Alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effe, sì, o grande amore o follia pura.... ahhahahahaahhahaha
      Abbiamo già festeggiato i 30 di matrimonio, tu che dici?

      Elimina
    2. Dimenticavo... grazie ai miei libretti di cucina però non ha mai patito la fame e le uova sode con la simmenthal.... se le è sognate!

      Elimina
  2. Cara Patricia, lo sai che ogni giorno scopro sempre qualcosa di te!
    Oggi vede che sei pure una cuoca, e che cuoca!!! sai svegliare ogni appetito.
    Ciao e buona domenica cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna i piace cucinare, Tomaso... e sperimentare. Ogni tanto invento qualcosa di particolare... tanto il marito mangia di tutto!!!!
      Ciao! Buona settimana!

      Elimina
  3. be nessuno nasce imparato, come si dice, per fare per bene occorrono tante prove, comunque mi sembra sia stato amore a prima vista, ciao e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Indubbiamente no Annalisa. Bisogna provare e sbagliare.
      Purtroppo non ho mai potuto farlo prima perchè mia nonna tenerva strettamente il mestolo taa le mani e non lo mollava.
      "Non sei capace sprechi temo e roba!" diceva sempre. Va beh che veniva dalla fame nera della guerra, però... però così non si poteva imparare a fare niente.
      Sarà per questo che invece con mia figlia mi sono sempre comportata diversamente.
      Vuoi farlo? Prova! le ho sempre detto e quando ha tempo e si mette se la cava anche bene!
      Buna settimana a te!

      Elimina
  4. Cara Pat, se vi amate dopo trent'ammi...direi che quell'arrosto non era poi così male! ^_^
    E poi sono convinta che non tutte siamo portate per la cucina, l'importante è cucinare anche cose super-semplicissime ma con amore...
    Un baciotto e buona domenica.
    Maddalena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo trent'anni non è che cci capiamo ancora tanto però... ahahahhahaha. solo a volte! :)
      A lui piace mangiare ed è una buona forchetta. A me piace farne e alla figlia... a quanto pare anche. Va bene così!
      Buona settimana!

      Elimina
  5. Che brava mogliettina.
    Se vuoi ti mando a lezione la mia, che dopo oltre dieci anni ancora non ha capito alcune cosette essenziali su come si cuoce la pasta... <_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma daiiiii! Ma poverina!!
      Scommettiamo che lei se la cava in cose per cui io sono negata????? :)))
      C'è da dire che io sono casalinga. Tua moglie magari lavora e ha meno tempo a disposizione... oppure il marito è.... è... urca! non mi viene la parola... ahahahhaahhaahha
      Un abbraccio!

      Elimina
  6. Che dolce! Che belli questi ricordi, è stupendo che tu li tenga tutti ben custoditi nel tuo cuore!!!
    Io ricordo quando una volta feci i bigné con ripieno salato... Tutti me li bocciarono, perché per loro i bigné sono solo dolci... Il mio amore invece li mangiò volentieri, infatti poi se li portò anche a casa :)

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buoni i bignè salati!!!!
      Ogni tanto li faccio. Ripieno di gorgonzola, oppure ricotta e acciughe.
      Maira, degli altri che ti frega? Basta che siano piaciuti al tuo lui!

      Elimina
  7. Il bolliarrosto oggi sarebbe una ricetta d'avanguardia! Con tutte le sperimentazioni dei grandi chef, tu sei "avanti"!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. snif snif snif... sento odore di presa per i fondelli!!!!! :P)
      ahhahahahahahahhahah... sì, in effetti solo io potevo!
      Penso che in quel momento il futuro marito si sie messo le mani nei capelli.. allora ce n'erano tanti.... :))))

      ps Cucina d'avanguardia... MI PIACE!!!!!!!!!!! Bacio!

      Elimina
  8. uuuajajajajajaa mi hai fatto sbellicare dal ridere. Scusami, non è per mancanza di rispetto, ma è fantastico notare che quando gli uomini sono innamorati sopportano di tutto. Infatti anche mio cognato che ODIA gli spinaci, si è fatto un piattone la prima volta che è rimasto a cena da noi. jijiji Comunque, meditate ragazze moderne! LA VIA PIù BREVE PER ARRIVARE AL CUORE DI UN UOMO, PASSA PER IL SUO STOMACO! quindi imparate a cucinare anche se solo un piatto di pasta, ma con tutti i crismi!!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahahahhahahahaha guarda che non mi offendo mica sai!!!!
      Poi non è mica da tutti riuscire a bollie l'arrosto... AHAHAHAHAH
      Col tempo ho imparato a cucinare... tanto è vero che nel giro di un anno dopo il matrimonio il marito aveva messo su ben dodici chili..... :)))
      Diciamo che è una cosa che mi piace molto! Questo è indubbio e per fortuna, piace anche alla figlia quando ha tempo.

      RAGAZZE DA MARITO?????????????????
      Condivido la frase di Kly! E aggiungo.....Se volete conquistare un uomo imparate a cucinare! Se poi lo fate col tacco dodici e le autoreggenti ancora meglio... mangerebbero pure le ortiche a quel punto. ahhahahahahahahahahah

      ps signori uomini... :P)

      Elimina
    2. uuajajajaj verissimo!! Sante parole!!
      12 Kg in 1 anno??? aahhh mi lamento io che ho fatto prendere al mio Fabio 15 Kg in 5 anni....
      Comunque sia, cicciotti nostri, la loro panzona contenta e noi felici! quindi, alla fine tutta salute per lo meno nella coppia!
      Ecco, adesso corro ai fornelli per imbastire la cena... ediamo cosa faccio saltare in padella!
      Buona cucina dell'Amore a tutti!

      Elimina
  9. Questa è fantastica! XD ahahahahah il bolliarrosto! No vabbè ma anche io in passato sono stata una capra in cucina, poi adesso va molto meglio. Il mio più grande fallimento? La zuppa di vongola fatta per il compleanno dei miei genitori... non avevo pulito le vongole perchè non sapevo come si faceva così è diventata una zuppa di sabbia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhahahahahhah giuro che col tempo ho imparato eh.....
      Comperato parecchi libri di cucina e poi mi sono messa a creare di mia fantasia ahhahhah
      Uhm... adesso che ci penso, ho sposato un uomo o un santo??? Noooo. Alex!

      Elimina
    2. Ah anche io! Molte ricette le invento io, mi piace da matti creare in cucina :)
      Però la mia buona dose di fallimenti l'ho avuta, dagli gnocchi di castagne rimbalzelli (come li ha chiamati mia madre) alla frittata di patate sbriciolosa. I miei fidanzati invece non si sono mai lamentati, considerando poi che l'ultimo ha preso 20kg in 4 anni XD

      Elimina
    3. ahahahahahah donna pericolosa sei!!!

      Elimina