giovedì 9 luglio 2015

Aggiorno il post di ieri su Maria Luisa

Ieri vi ho parlato dell'ennesimo omicidio nella mia città.
Ho sbagliato! Le informazioni di ieri erano sbagliate.

Gli esiti dell'autopsia su  Maria Luisa danno per certo che è stata massacrata, direi macellata, con 40 coltellate!
Sì! Avete letto bene.... 5 sono state quelle mortali a reni fegato e polmoni inferte alla schiena. Le altre...  Uno sfregio senz'altro. Un voler annientare una donna fino in fondo.. Un volerla umiliare trattandola come un agnello sacrificale.
Parlo di donna perchè in questo caso donna è la vittima ma se si fosse trattatodi un uomo il discorso era lo stesso.

Non so! Non capisco più!
Non so più che dire... soltanto che nonostante gli oltre 30 gradi di oggi in questo momento ho i brividi.
Brividi e tante, troppe domande....
Chi può mai avere la forza, il coraggio... la follia per infliggere un tale numero di fendenti ad un essere umano? Cosa può scattare nella testa di una persona (ammesso che così si possa chiamare) per macellare così un suo simile?
Perchè?

Eppure dall'esame autoptico questo risulta.

Pazzesco! Folle! Senza senso!

http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/tabaccaia_uccisa_asti_giallo_irrisolto_marito/notizie/1454888.shtml

http://www.lastampa.it/2015/07/09/edizioni/asti/lassassino-lha-colpita-per-volte-IZ7RksqNR0rJ3LA21KjCEK/pagina.html


Myrtilla

10 commenti:

  1. È come pensavo cara Patricia, solo un folle esaltato può fare una casa simile!
    Ciao e buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Tomaso... una persona che ragiona non può commettere un simile scempio....

      Elimina
  2. che dire, quando il romanzo diventa realtà la realtà supera ogni immaginazione........
    La mia paura è che alla violenza ci si abitui o che, peggio ancora, serva a far notizia e a creare imitazione e voglia di competizione, è terribile ma purtroppo può essere così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Flo! Ed è pazzesco scoprire quanto la realtà batta la fantasia in certe atrocità.
      Abituarsi alla violenza.... potrebbe anche accadere. Troppi fatti di cronaca nera.. troppe stragi, omicidi, violenze di ogni genere...
      C'è il rischio che ad un certo punto non ci si faccia più troppo caso come per proteggersi dal dolore e dalla paura.

      Elimina
  3. Non so che dire. Spero solo venga fatta luce sulla vicenda e trovato il colpevole. Un grande abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io Malù!
      E ti dirò che anhe andando in Asti non si sentono le classiche opinioni dei cittadini qualunque che vogliono dire la loro e se possibile insegnare agli innquirenti a portare avanti l'inchiesta.
      Strano davvero! Ma forse questa volta un fatto così cruento ha spiazzato veramente tutti!
      Ciao stella. Bunn pomeriggio

      Elimina
  4. Seguo pochissimo questi episodi di cronaca proprio perché mi terrorizzano. Sapere che la persona che ti passa accanto può trasformarsi in un assassino efferato è terrificante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O che potremmo essere noi le prossime vittime.... brutti momenti! Brutte situazioni!!!!
      Pensa come stiamo tranquilli noi quando la figlia esce il sabato sera.... ha quasi 26 anni e per carità non ci permettiamo di dirle qualcosa. Anzi.. è giusto che esca e si diverta un po' con le amiche. La tranquillità nostra, però.... è andata a farsi friggere.

      Elimina
  5. Ciao Patricia,
    l'aggiornamento della tragica morte della tua conoscente non poteva essere più agghiacciante.
    Questo infierire selvaggio va al di là della volontà di uccidere, già orribile e, come dice Tomaso, sconfina nella pura follia. Non resta che pregare per lei e per la sua famiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, Marilena, questa volta non si sentono in giro le solite voci dei sotuttoio che raccontano come si sono svolti i fatti, il prima e il dopo e chi è il colpevole.
      Non si sentoo proprio voci in proposito. E' stato talmente scioccante il fatto, talmente raccappricciante che gli astigiani, me compresa, sono tutti ancora increduli e senza parole.
      Follia mista a ferocia inaudita...

      Elimina